Archivi tag: buoni propositi

un passo indietro

“…..io davvero non so più che fare. lo motivo in continuazione, carote e calci nel sedere in egual misura. lo aiuto nei compiti, lo interrogo, controllo la qualità del lavoro, controllo anche la cartella, sono già stata a parlare con tutti i prof anche due volte…..ormai mi manca solo di….”

“cosa le manca da fare signora emilystar? lo dica, che le manca?”

“…mi manca di sedermi al posto suo nel banco a scuola, e farmi interrogare…in pratica….mi manca….di vivere la sua vita….”

“esatto. e pensa che sia possibile questo? e che sia…sano?”

questo è stato l’ultimo colloquio avuto con la psicoterapeuta di figlio piccolo a gennaio: mi ha dato tante cose su cui pensare anche se poi il natale è stato così caotico e faticoso che tempo per pensare non ce ne è stato tanto.

ma una cosa l’ho capita: io non voglio passare questi anni con mio figlio ad essere ringhiosa e perennemente arrabbiata perchè lui non corrisponde agli standard che noi abbiamo stabilito per la famiglia. Fino alle medie potevo anche “obbligarlo”, con le buone o le cattive a studiare, dal liceo in poi deve essere un impegno che prende lui e di cui paga le conseguenze. Io non voglio voltarmi indietro e vedere questi anni come una guerra continua, come ricordo i miei dell’adolescenza, non voglio pensare che il messaggio che passa a mio figlio è che sua madre è perennemente arrabbiata con lui. Lo amo aldilà della scuola, aldilà dei pantaloni col cavallo basso, aldilà del casino della camera, lo amo a prescindere e questo vorrei che ricordasse di questo periodo. e cerco di pensare alle parole piene di buon senso e competenza che mi ha scritto tempo fa cautelosa (scusa caute se le divulgo ma sono troppo belle per tenerle per me ).

E riguardo al tuo giovanotto, probabilmente dovrai avere più pazienza e non perderti d’animo se in questo momento ti pare di non vedere un granché di positivo all’orizzonte. Quattordici anni sono un’età un po’ così, strana, piena di dissonanze, fra quello che sono e quello che vorrebbero essere…
Io non ho consigli da darti, perché non sono stata certo una madre perfetta e i miei figli sono stati lontani pure loro dall’esserlo. L’unica cosa che mi sento di dirti è di non correre troppo in avanti con il pensiero su cosa potrà succedere domani. Spesso l’unico risultato che si ottiene è di logorarci la mente…

e così per quest’anno il mio mantra sarà….un passo indietro, praticamente una scommessa con me stessa visto che io, secondo quello che dice mio marito, sono sempre dieci passi avanti, anzi, corro prima di vedere se ho la terra sotto i piedi. un passo indietro, per permettergli di maturare, per permettergli di pagare i suoi sbagli, per permettere a noi tutti di non logorarci la vita.

oh, se per caso accelero, ricordatemi questo post!