Archivi categoria: Uncategorized

ci fai sempre sentire così orgogliosi

oggi giornata fuori dall’ufficio per tutta la famiglia, figlio piccolo e morosa compresi: figlia grande si diploma al master nella grande città, e noi ci andiamo al completo

litigata di mattina presto quando figlio piccolo, con tutto il tempo a disposizione , mi precede e si chiude dentro il mio bagno per fare una doccia veloce; c’è un’altra doccia, usa quella maledizione! senza contare che la ieri sera parte la sceneggiata madre perchè non trova i suoi pantaloni neri: non capisco dove possano essere, ho svuotato il cesto della roba sporca ieri mattina….poi scopro che li ha buttati la sera stessa…..ma vafffffff

ho scoperto poi che stamattina ha costretto la morosa a correre in negozio per comperare pantaloni e maglione che non riusciva a trovare….quando se ne andrà di casa prenderò una balla colossale, ho già detto alla sua ragazza che non si accettano resi, visto e piaciuto

comunque oggi siamo tutti li, in una via in centro, con figlia grande in stato di coma per una serie di malesseri; ma nonostante una faccia da far paura, sono fiduciosa che quando l’esame partirà, lei darà il massimo. E infatti va così, professori molto soddisfatti, le fanno i complimenti e la votazione è ottimo

a pranzo andiamo tutti insieme in un ristorante all’aperto, etnico ovviamente, c’è anche mia madre e mio nipote con la fidanzata, un bel momento da vivere tutti insieme. Mia madre racconta aneddoti su quanto la facevo disperare, io prendo appunti per smetterla di fare lo stesso con figlio piccolo visto che lo trovo molto irritante. Fra un po’ ho 60 anni e mi fa sentire sempre una ragazzina tremenda

ora siamo tornati in ufficio, ma ci aspetta un bel fine settimana in friuli.

dai, a volte la vita non è così male

sono una pericolosa criminale

nel 2016 prendo la mia prima multa: alla fine di un cavalcavia, la mia solita abitudine di mollare l’acceleratore mi porta a fare la folle velocità di 86 km all’ora con un limite di 70 e scocca la multa per eccesso di velocità

ho 5 giorni per pagare, scadono di domenica e io pago il lunedì

mi arriva la raccomandata di denunciare chi era alla guida, mio marito serafico mi dice: la macchina è intestata a te, se non denunci tolgono i punti a te.

mi dimentico di questa storia

ma a quanto pare lo stato non può lasciare impunita una pericolosa criminale e così ieri, a distanza di 6 anni, mi arriva da pagare 1100€ perchè non ho dichiarato chi era alla guida e 350 € perchè ho pagato la multa con un giorno di ritardo

non so che dire, sono senza parole

buona vita cucciolino

è venerdì pomeriggio e nel gruppo delle volontarie arriva un’emergenza: un cucciolo di gatto dentro una scatola, l’hanno trovato vicino alla scuola, non si muove, è apatico, non mangia e non beve

sono l’unica disponibile anche se dopo la chiusura siamo pronti a partire in camper e so già che mio marito darebbe di matto se stiamo a casa per il gattino, per cui mi precipito a prenderlo con l’obiettivo di sistemare tutto in pochissimo tempo.

il micetto è effettivamente catatonico, non si muove e fissa con gli occhi bassi il pavimento: è pelle e ossa ma non mangia e non beve. Succede quando vengono abbandonati, lo choc di ritrovarsi al buio e al freddo senza la mamma li paralizza, e mi accorgo che gli hanno tagliato i baffi….sono sconcertata da tanta cattiveria, ma devo farlo mangiare per cui sciolgo del patè con un po’ d’acqua e lo nutro con una siringa, a forza gliela caccio in bocca

boule dell’acqua calda nonostante le temperature ancora calde, ma ai cuccioli ricorda il tepore della mamma ed è molto rassicurante, preparo un bella cuccia con un peluches, sistemo tutto l’occorrente e lo lascio nelle mani di mio figlio e della sua ragazza, perchè io e lui non riusciamo ad andare d’accordo su nulla ma quando si tratta di gatti siamo in tregua e collaboriamo

parto con un macigno nel cuore, nessuna delle volontarie può venire velocemente e non sono tranquilla

se non decide di mangiare autonomamente lunedì devo chiamare subito la veterinaria, fargli flebo e non è un bel modo di iniziare la settimana

ma poi il giorno dopo cominciano ad arrivare le foto e i video di un piccolo terremoto che, costantemente in braccio, fa fusa frenetiche e mangia come un porcellino

domenica andrà in adozione da una nostra adottante storica e so che avrà una vita bellissima

siano maledetti quelli che fanno del male a chi non sa difendersi

ci sono melograni in casa?

venerdi ero in ufficio e mi chiama mio figlio

attimo di brivido perchè quando vedo il suo nome penso sempre che sia successo qualcosa di brutto….le abitudini sono difficili da cambiare….e invece mi chiede: ci sono melograni in casa?

ora

abbiamo un albero di melograno conosciuto in tutto il vicinato (soprannominato il melograno indemoniato) per la sua capacità di produrre una quantità di frutti esagerata. Si piega letteralmente sotto il peso e quando entri dal cancello devi abbassarti per non prendere craniate sui melograni, nella terrazza della cucina i rami sono appoggiati alla ringhiera e sono carichi di frutti

quindi non capisco la domanda e scrivo “mi stai chiedendo se ne ho comprati??

“no, volevo sapere se ne hai già presi o devo andare io a prendermeli”

no, non gli ho risposto.

festeggiamo il compleanno?

la famiglia di mio marito ci ignora da sempre, e la cosa non fa più male da molto tempo, almeno a me

hanno sempre festeggiato le feste e i compleanni senza invitarci, e noi dopo un po’ abbiamo fatto lo stesso. L’ultima volta è stata per la laurea di figlia grande, ma non si sono scomodati a mandare neanche un biglietto di congratulazioni, ecco perchè il loro invito ci ha molto sorpreso

cognata svampita fa un numero tondo di anni e così anche sua figlia, e nel giro di pochi giorni ci sono arrivati due inviti, contraddistinti dalla solita classe

ciao fratello, ho organizzato una cena per mio compleanno, ci troviamo tutti a yx, ovviamente ognuno paga per se'”

uuuhhh che invito …..invitante!

cena con dei perfetti sconosciuti, in un posto in c**o alla balena, per festeggiare una persona che ci ignora da almeno 30 anni, dobbiamo comprare il regalo e pure pagarci la cena…..ma non vedo l’ora!

ma il meglio l’hanno fatto per la figlia: “ tua nipote ti inviterà al suo compleanno, siamo tutti d’accordo di dirle che abbiamo un impegno e poi le facciamo una festa a sorpresa. Vieni al XY ovviamente a tue spese”

stupendo invito, pensa che amore che esprimono per la figlia quando ridacchiano sul fatto che nessuno le dirà che viene alla sua festa

figlio piccolo sentenzia “ quando mi invitano al loro compleanno io chiedo: tu sai quando è il mio? no, e allora se non ti frega nulla del mio compleanno perchè dovrebbe interessarmi il tuo?”

oddio, caustico come me e asociale come il padre…che mix terribile

è arrivato quel giorno

ieri era il 30/8; finalmente è arrivato il giorno che attendevo da tanti anni….

E’ USCITO IL NUOVO LIBRO DI OUTLANDER!!!!!

Ho chiesto ferie al mio datore di lavoro per ritirarmi nei miei alloggi e leggere tutto d’un fiato le 1160 pagine del libro; a parte che si sa, il mio datore è uno strunzo e non me lo ha concesso e così meditavo già di fare un dritto dei miei, cioè di stare sveglia tutta la notte per leggere

poi un’amica mi dice: ma non preferiresti centellinarlo per non finirlo subito?

no, ho pensato, tanto poi lo rileggo dieci volte

ma ieri sera quando finalmente mi sono fermata mi ha preso quasi un timore reverenziale nel cominciarlo, perchè averlo aspettato così tanto lo ha fatto diventare preziosissimo e così mi sono detta: ne leggo al massimo il 10%, così mi dura 10 giorni.

bellissimo proposito

salvo passare tutta la giornata pensando al libro che mi aspetta da leggere

mi sa che ci vuole un auto controllo che devo ancora sviluppare 🙂

ci pensiamo al ritorno

non ci posso credere, finalmente possiamo mettere la parola fine a questa estate di lavoro che non voleva terminare più.

manca solo una cosa sgradevole da fare, dire al nostro cliente principale che non saremo in consegna il 22 perchè siamo chiusi. Si apriranno le porte dell’inferno ma ormai siamo arrivati a uno stato tale di nirvana da alienazione che ormai non mi interessa più niente: credo che, se chiudendo la porta dell’ufficio, questo si accartocciasse su se’ stesso, io e mio marito ci diremmo:

ci pensiamo al ritorno

buone ferie a tutti

per fortuna che ci sono le “risorse”

mai successo di assumere due persone al primo d’agosto, dicevo ieri…oggi ho detto mai successo di assumere al 3 di agosto. continuiamo ad assumere personale per riuscire nell’impresa impossibile di portare a termine le commesse entro ferragosto

ormai chiunque si presenti viene assunto, scarpe antinfortunistica e guanti e comincia

ma a differenza delle altre volte, tutte le persone assunte sono di colore; nigeriani, ghanesi, burkina faso, e chissà che altro. Hanno tutte storie di anni in Italia (ma l’italiano lo sanno in modo approssimato), di lavori precari e di famiglia lontana: sono tutti arrivati in modo clandestino, chi con i barconi chi in altro modo, ma ora hanno i documenti in regola e la loro assunzione passa per le agenzie interinali che dichiarano di avere solo loro disposti a lavorare

lavorano senza problemi tantissime ore, sono macchine da guerra. Ho rinnovato il contratto a tutti fino a Natale e mi hanno ringraziato mezz’ora

sono le cd “risorse” come le chiama con molto disprezzo la destra e gli analfabeti funzionali che li votano. Non so se arriveranno mai a prendere la pensione ma col loro lavoro ora pagano le pensioni di noi italiani

per quello che ci riguarda, ci stanno letteralmente salvando le chiappe

c’è una prima volta in tutto

incredibile ma quest’anno è successo: le ferie sono slittate di una settimana, e speriamo bene che non siano proprio rimandate per sempre

grazie figlio piccolo per aver caricato luglio col triplo degli ordini in termine di fatturato rispetto all’anno scorso, grazie clienti vecchi che prima non accettate gli aumenti richiesti e poi, visto che non trovate altri fornitori, venite a Canossa e ci chiedete di fare la fornitura, grazie covid che ci hai decimati nel momento più incasinato dell’anno, grazie caldo africano che inceppa le macchine e rimbambisce tutti, grazie materia prima che hai deciso di scendere proprio ora, aprendo le danze a tutti gli ordini bloccati da mesi, grazie responsabile dell’ufficio tecnico, che tra ferie, malessere da ritorno dalle ferie e poi covid sei stata a casa un mese

grazie a tutti voi, per la prima volta in vita mia non parto per le ferie, quelle più aspettate, più desiderate.

rimandate a data da destinarsi

staremo facendo la storia ma a me viene da piangere

hai altre necessità che devo soddisfare?

ultimamente sto facendo colloqui di lavoro come se non ci fosse un domani; ho dato il mio numero a chiunque (mio marito mi ha chiesto se l’ho scritto nei gabinetti pubblici….) e quindi mi chiamano dei soggetti spesso inquietanti, o al massimo surreali

ieri sera si presenta uno, senza cv, e dopo un’ora di visita aziendale e spiegazione delle dinamiche e del lavoro che avrebbe dovuto fare, mi dice che va bene, lui ha bisogno di iniziare il prima possibile

“per il contratto?”

“per iniziare ti faccio un contratto di 15 giorni, poi se vedi che ti trovi e che vuoi continuare lo allunghiamo di qualche mese e poi entro l’anno passi all’indeterminato

“ehhh, non può farmelo subito indeterminato?”

figlio mio, non hai mai lavorato in fabbrica, hai fatto il cuoco per 18 anni quindi non ne sai nulla di officina, non hai uno straccio di referenza o di lavoro pregresso, non so nulla di te….insomma, 15 giorni di prova mi sembrano il minimo sindacale…”

mi lascia i documenti e se ne va, io nel frattempo li invio perchè mi formalizzino subito il contratto

dopo un’ora mi trovo una decina di vocali dove mi invita ad avere fiducia in lui, a fargli il contratto a tempo indeterminato, perchè è da maggio che ha lo sfratto e se non ha un contratto di questo tipo non gli danno la casa in affitto, e ha un figlio malato, e se lo mandano via non sa dove andare e gli tocca riportare la famiglia al sud che almeno lo ospitano…non vorrò mica essere io la responsabile della deportazione al sud della famigliola??

ora, io sono una persona gentile ma non tollero che mi si butti addosso i problemi degli altri, i miei sono abituata a risolvermeli. Ma chi ti conosce? fino a due ore fa non sapevo chi fossi e ora sono la rovina della tua famiglia?

ma in quale mondo ti presenti in una realtà lavorativa e ti fanno il contratto a tempo indeterminato a scatola chiusa? e se domani mi dici che devi operarti e non ti vedo più per tutta l’estate? (già successo)

questa è la realtà lavorativa del veneto, chi non trova lavoro qui fa tanta fatica a scansarlo

cmq ieri era il mio primo giorno di lavoro dopo 15 giorni di covid, il prossimo che mi dice che è solo un’influenza avrà il mio imperituro disprezzo