hai altre necessità che devo soddisfare?

ultimamente sto facendo colloqui di lavoro come se non ci fosse un domani; ho dato il mio numero a chiunque (mio marito mi ha chiesto se l’ho scritto nei gabinetti pubblici….) e quindi mi chiamano dei soggetti spesso inquietanti, o al massimo surreali

ieri sera si presenta uno, senza cv, e dopo un’ora di visita aziendale e spiegazione delle dinamiche e del lavoro che avrebbe dovuto fare, mi dice che va bene, lui ha bisogno di iniziare il prima possibile

“per il contratto?”

“per iniziare ti faccio un contratto di 15 giorni, poi se vedi che ti trovi e che vuoi continuare lo allunghiamo di qualche mese e poi entro l’anno passi all’indeterminato

“ehhh, non può farmelo subito indeterminato?”

figlio mio, non hai mai lavorato in fabbrica, hai fatto il cuoco per 18 anni quindi non ne sai nulla di officina, non hai uno straccio di referenza o di lavoro pregresso, non so nulla di te….insomma, 15 giorni di prova mi sembrano il minimo sindacale…”

mi lascia i documenti e se ne va, io nel frattempo li invio perchè mi formalizzino subito il contratto

dopo un’ora mi trovo una decina di vocali dove mi invita ad avere fiducia in lui, a fargli il contratto a tempo indeterminato, perchè è da maggio che ha lo sfratto e se non ha un contratto di questo tipo non gli danno la casa in affitto, e ha un figlio malato, e se lo mandano via non sa dove andare e gli tocca riportare la famiglia al sud che almeno lo ospitano…non vorrò mica essere io la responsabile della deportazione al sud della famigliola??

ora, io sono una persona gentile ma non tollero che mi si butti addosso i problemi degli altri, i miei sono abituata a risolvermeli. Ma chi ti conosce? fino a due ore fa non sapevo chi fossi e ora sono la rovina della tua famiglia?

ma in quale mondo ti presenti in una realtà lavorativa e ti fanno il contratto a tempo indeterminato a scatola chiusa? e se domani mi dici che devi operarti e non ti vedo più per tutta l’estate? (già successo)

questa è la realtà lavorativa del veneto, chi non trova lavoro qui fa tanta fatica a scansarlo

cmq ieri era il mio primo giorno di lavoro dopo 15 giorni di covid, il prossimo che mi dice che è solo un’influenza avrà il mio imperituro disprezzo

8 risposte a “hai altre necessità che devo soddisfare?

  1. Mi dispiace tanto sapere che sei stata male! No, il covid non è una passeggiata… lo so bene!!! Pensavo tu fossi in vacanza!!! In quanto al lavoro tu saprai certamente come portare il cappello. Questo tizio, mi sembra che ne abbia sparate un po’ tante…. 😉

    • seeeee vacanza, possiamo andare in ferie quando chiude l’azienda, i titolari non possono prendersi le ferie in altri periodi!
      questo tizio puzza di bruciato, chissà in che casini mi sarei messa ad assumerlo…

  2. Bentornata al lavoro! ^_^
    Certo che questo ex cuoco di pretese ne aveva un po’ troppe.
    Io sono stata fortunata ho avuto il covid in marzo e non ho avuto assolutamente niente.

    • ciao carissima, che ti devo dire? a me invece ha procurato tantissimi problemi, avevo una tosse che mi faceva vomitare, mal di testa assurdo, raffreddore e ossa come fossero frantumate! e poi che casino in questo periodo dell’anno…

  3. senti ma ti serve una che parla perfettamente inglese e sa fare varie cose admin? no perché stiamo pensando di tornare in veneto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...