le domeniche in camper

questo sabato siamo riusciti a partire col camper (memore della settimana scorsa…)
destinazione mare, che a me piace più d’inverno che d’estate; arriviamo in un’oasi protetta, 11 km di sabbia e pineta senza traccia umana…non c’è nessuno, anche se il parcheggio è enorme
cena veloce,qualche puntata di the big bang theory e poi a nanna, leggo 4 pagine e mi addormento
mi risveglio 12 ore dopo
12 ore
mai successo in vita

….
colazione abbondante e poi fuori, una luuuuuuunghissima passeggiata in spiaggia. La giornata non è di sole ma non piove e non tira vento, camminare in riva al mare è stupendo
al rientro mio marito accende un piccolo barbecue con una ventolina che gira (roba da camperisti) e dopo pochi minuti ci cucina un bel pesce, polenta (per lui) e le pannocchie (per me)
un litro di pinot fermo in due
un po’ di lettura per me, un po’ di pc per lui
lui mi interrompe per dirmi le cazzate che legge in facebook, io non voglio dirgli perchè ogni tanto rido (gli ho spiegato che non può fargli ridere se non ha letto il resto del libro, ma lui insiste, dimmelo dai, per poi dirmi: non fa per niente ridere….!)
poi ci mettiamo a parlare di lavoro e ci incazziamo così tanto che nel giro di 10 minuti siamo pronti a tornare a casa.
non ce le meritiamo neanche domeniche così

30 risposte a “le domeniche in camper

  1. Mi sembra un week end niente male, bravi! Quando leggo questo tipo di post dopo magari 2 post in cui parli di litigi e clima teso in casa e al lavoro mi ridai speranza per quello che il clima familiare che c’è a casa dei miei genitori. Ahimè per loro non cambierà nulla ormai, ma sapere che ci sono coppie che riescono a mettere da parte rancori e stress e riescono a godersi la vita anche a 60 anni mi da’ fiducia nell’umanità 🙂 bravi voi!

    • tesoro, gli equilibri dei genitori sono incomprensibili ai figli, e ti parlo da figlia che ha sempre visto i genitori litigare tantissimo
      penso che l’unica cosa sia ricavarsi uno spazio che si consideri neutrale, e quindi si possa posare l’ascia di guerra e tornare ad essere una coppia.
      per alcuni amici è andare a ballare, per altri è il volontariato con gli animali, per noi è il camper, e quindi il viaggiare, incontrare amici e vivere all’aria aperta
      il nostro punto debole è il lavoro, siamo due galli nello stesso pollaio ed è difficile per me fare un passo indietro e ricordarmi che è lui il capo…salvo poi lui dimenticarsene quando c’è da attribuire le colpe a qualcuno!
      perchè nn scrivi più nel blog?

      • Emily, magari fosse così. Mia madre soffre di depressione (che sta curando) e non le piace uscire dalla routine (diciamo che non le piace uscire in generale, a parte una pizza il sabato sera e capatine varie al supermercato… Stop!), ha un carattere in perenne contrasto con quello di mio padre (ma anche col mio, infatti a 18 anni sono andata a studiare fuori e mai più tornata, però non la biasimo). Mio padre è sempre stato sedentario, lavorava e basta, mai viaggiato, mai avuto amici che non fossero colleghi che frequentava in orario di lavoro. Sai che c’è? È da un anno in pensione e “stiamo” vivendo l’inferno. È diventato un bambino lagnoso “e in questa casa non si fa mai nulla, a che serve essere andato in pensione, siamo rinchiusi qua dentro ecc.”. Io ovviamente vorrei urlargli le peggio cose, tipo che per 40 anni ha fatto bellamente i cazzi suoi senza preoccuparsi minimamente di passare del tempo in famiglia, di coltivare un hobby che non sia la partita in tv. E ora? Ora rompe il cazzo a noi come un disco rotto “tanto vale morire, che vita è questa”, ma esci da solo e non rompere! Zero tatto ovviamente per la condizione di mia madre che secondo lui lo incatena. Ah. Io ovviamente sta cosa la vivo da lontano e quando torno a casa mi deprimo ancora di più. Non so che fare e non posso salvarli. Non hanno hobby, né amici (a parte la sorella di mia madre con cui vanno a mangiare la pizza),né dialogo tra loro. Che vita di stenti 🙂

      • credimi, capisco benissimo. il problema di coppie che vivono una vita in parallelo senza mai incrociarsi lo conosco bene, in un certo senso il motivo per cui sono venuta a lavorare in azienda con mio marito è questo…stavamo diventando due persone che dividono un letto una tavola e due figli ma che nn hanno nulla in comune
        lui nn conosceva le persone che frequentavo, io nn conoscevo i suoi dipendenti (perchè nemmeno mio marito ha amici), eravamo davvero due estranei e dovevamo tirar su due figli, di cui uno particolarmente problematico.
        se posso darti un consiglio, con tutto il rispetto che si può avere,credimi, lascia in pace tua madre e nn sforzarla a fare qualcosa che nn si sente. agisci su tuo padre, spronalo ad iscriversi da qualche parte, un corso, un circolo, chiedi aiuto a qualcuno che lo conosce per portarlo fuori. probabilmente nemmeno tuo padre ha voglia di uscire, anzi, ne ha una paura terribile visto che nn lo ha mai fatto, ma trova comodo dare la colpa a tua madre.
        e nn angosciarti per i problemi dei tuoi, cerca di volergli bene a prescindere, lo so che è difficile ma è peggio rovinare i rapporti. ti abbraccio forte, fortissimo

      • Perché non scrivo più? Perché la mia vita è normalissima, sebbene io sia felice che racconto? Di come passo le giornate in ufficio? Di quanto sia bello il mondo delle degustazioni di olio dop e vino toscano? 😂 Scherzi a parte, mi sto buttando, a 30 anni, nel pattinaggio artistico a rotelle e ne vedremo delle belle. Tu sempre mitica ❤️

      • ma scherzi? io nn ne so niente di queste cose, ti leggerei volentieri!!
        perchè, la mia vita ti sembra interessante????

    • Il tuo commento è stato illuminante, mi hai dato un punto di vista che non avevo considerato “gli fa più comodo incolpare lei”. Per carità, io non ho nulla contro mia madre, ci mancherebbe anzi… Ha tutta la mia comprensione! 🙂 grazie, l’abbraccio me lo prendo tutto!

  2. Che meraviglia il mare d’inverno! Noi abbiamo la domenica impegnata dal calcio ma potremmo sempre andarci il venerdì ed il sabato! Proverò a proporlo al consorte, sai mai. il camper lo abbiamo il barbecue pure….Mi fai sapere qual è l’oasi? Mi piacerebbe organizzare. Grazie e buona settimana.

    • te lo dico ma mi raccomando non divulgarlo troppo, si sta così bene!
      quando lo vedo reclamizzato nei gruppi di camperisti mi viene l’orticaria!
      è l’aosi di Vallevecchia a Brussa, una striscia di sabbia tra Caorle e Bibione
      d’estate sono aperti i bagni e le docce e si paga 10 € a camper, ma fino a maggio è in libera
      è il mio posto di mare preferito, la notte è così buia che sembra di stare nel deserto del Marocco (unica cosa che ho apprezzato del Marocco…)

  3. io ho voluto fare il veglione di Capodanno al ristorante del mio campeggio (un bordello, mai più, ma comunque è stata un’esperienza insolita) e dormire nella mia roulotte, avendo solo un phon come fonte di riscaldamento e un piumone. La mattina dopo c’era un tempo stupendo ma non hanno aperto il cancello a mare, e ho dovuto ripartire senza passeggiata.
    Ma che polli a rovinarvi una domenica così 😦 vabbe’, forse la prossima riuscirete a dribblare l’argomento!

    • !!!!! allucinante! ma senza riscaldamento in roulotte? ma chissà che freddo becco!
      cmq si, siamo polli a litigare,ma a quanto pare c’è tanta frustrazione da sfogare ( da parte di mio marito perchè io è da tempo che non ho nessuna voglia di litigare)

      • La roulotte è allacciata solo all’elettricità, ma se attacco il caldobagno salta la corrente. Per andare al bagno si cammina fino ai servizi più vicini. Più che freddo era umido, in mezz’ora di phon la roulotte si è scaldata abbastanza e in 2 giri di piumone ho dormito senza brividi. Ma è decisamente meglio d’estate!

      • MA DAVVERO HAI USATO IL PHON!!?? credevo fosse una battuta ahahahahah

  4. Non vedo l’ora di ritirare il nostro!!poi non ci ferma più nessuno😎 🚐

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...