nome in codice: bellissima serata

ogni tanto ci capita di andare a cena fuori con amici (sempre miei perchè mio marito non ne ha), sempre meno, a dire la verità, perchè durante la settimana collassiamo alle 9 e al fine settimana siamo sempre via, amato camper portaci via.
ma la settimana scorsa siamo a cena a casa di un’amica, che prima di arrivare scrive nella chat: stasera ho invitato anche la mia titolare.
bene, mi piace conoscere persone nuove. cerco di non pensare che questa “titolare” è una delle persone più ricche del veneto e faccio bene perchè è una signora molto semplice e alla mano, forse un po’ troppo perbenino per entrare nelle mie corde, ma vabbè.
la serata degenera presto anche perchè scorrono fiumi di alcool: ogni tanto guardo mio marito dall’altra parte del tavolo e vedo che ride ma sobrio e quindi nessun problema, gli altri fanno quello che vogliono…finchè una del gruppo non comincia a sbarellare.
in una situazione molto intima e confidenziale la padrona di casa ha confessato che dopo vent’anni di matrimonio e tre figli, non ha mai avuto un orgasmo.
ora, mi sembra evidente che questa informazione non è oggetto di chiacchiere ma una delle amiche in un impeto di grasse risate esclama: “zitta tu che non hai mai avuto un orgasmo in vita tua!” tutti ridono, sembra una battuta, io mi sento gelare in sangue. come si può essere così idiote? E davanti alla sua titolare!!!
ma il meglio deve ancora venire
una coppia festeggia l’anniversario di nozze e la solita battuta che per regalo il marito vuole un’amante.
solita battuta che invece a noi donne interessa l’amore.
invece la moglie che si mette a gridare che l’amore con le farfalle nello stomaco, l’abito bianco, i figli e gli anniversari li ha già avuti, adesso vuole solo un uomo che la trombi fino al delirio, e che magari prima si sia fatto una doccia, lavato i denti e che non russi 5 minuti dopo.
tutti ridono come pazzi, io sono sempre più imbarazzata.
la serata continua su questo tono e io non ne posso più
guardo mio marito cercando di dirgli con gli occhi voglio andarmene ma lui non recepisce. Butto li che dobbiamo andare che l’indomani abbiamo la sveglia presto e lui mi risponde: “ma che cavolo dici che domattina è sabato e non abbiamo nessun impegno!?
insomma non c’è verso. questa serata orrenda finisce alle 2 di notte e io sono tesa come una giornata di lavoro
saliamo in macchina e mio marito dice: bella serata è?
sono basita. mi parte una tirata allucinante sul fatto che non vedevo l’ora di andare a casa e che dopo 30 anni che ci conosciamo lui non ha ancora imparato ad interpretare le mie occhiate
“ma come facevo a capirlo? ridevi!
“ridevo per non piangere!”
“ok allora la prossima volta abbiamo un codice, tu mi dici qualcosa che io capisco che te ne vuoi andare
“buona idea”
“bene, cosa mi dici allora per farmelo capire?
“bellissima serata”
“eh ma così non capisco, devi dire che è una pessima serata”
“scusa…che codice del cavolo è?”
“già ok, vada per bellissima serata. Spero di ricordarmelo”
ussignur che tonto

Annunci

2 risposte a “nome in codice: bellissima serata

  1. Terribile direi… veramente terribile. Questo è il risultato di confidenze disinvolte fatte alle persone sbagliate. Brutta serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...