bamba per tutti e venerdi si chiude

azz durissimo rientro…è come essere sbattuti in un frullatore dopo 15 giorni di relax totale.
siamo riusciti a partire per 15 meravigliosi giorni in giro per la Danimarca: la settimana prima di partire è arrivato il camper nuovo, (acquisto rimandato di anno in anno e poi deciso in 5 minuti…) e partenza lampo, della serie quello che abbiamo dimenticato lo compriamo e infatti abbiamo dovuto fare una sosta in germania per comprare un mucchio di cose AHAHAHAHA
quel poco che ho potuto organizzare l’ho fatto: la signora che viene tutti i giorni per pulire e sfamare gli animali, la guida della Lonely, estetista, visite mediche, medicine, giro in biblioteca. tutto il resto…inshallah!
è stata una bella vacanza, anche se ogni tanto ho dovuto ricordare a mio marito quanta fatica abbiamo fatto per poterci permettere queste ferie e che a nessuno, tanto meno a lui, avrei permesso di rovinarmele.
e così è stato.
tornando abbiamo fatto un gioco: cosa ti è piaciuto di più? per mio marito è stato facile, ha fatto 20 minuti di giro su un trabiccolo a due ruote (il segway) che lo incuriosisce da sempre, ha avuto un sorriso stampato in faccia per 20 minuti
e tu Emily? io…ho amato ogni mattina che mi sono svegliata senza sveglia (tutte), ogni volta che siamo andati fuori a mangiare, sopratutto pesce affumicato (sempre), ogni volta che ho letto un libro e ogni volta che abbiamo visto qualcosa che non avevo ancora visto. Ho amato il clima, stupendo, ho amato le spiagge, deserte e immense, ho amato le serate in cui ci siamo guardati la serie di Viking. Ho amato la compagnia di mio marito, che anche se a volte è proprio uno scassamaroni, stavolta io non me li sono fatti scassare.
sono stata molto in ansia per figlio piccolo, che con la tenda, un amico e 24 ore di viaggio col pulmann è andato ad Amsterdam; sono stata un po’ in ansia per figlia grande, che con l’auto e il moroso ha fatto un viaggio in Croazia. Non dico niente su questo moroso, la vita è lunga e confido sull’intelligenza di mia figlia
figlio piccolo però, standing ovation…!
gli ultimi giorni prima delle ferie sono stati micidiali; persone fondamentali infortunate ( a casa loro per fortuna ma con prognosi lunghissime), macchine che si piantano e non ne vogliono più di ripartire, fornitori che all’ultimo momento si accorgono che manca un certo materiale…aggiungiamo i 40° e oltre….mio marito guarda sconsolato il materiale che manca da produrre e sentenzia che mai, mai e poi mai finiremo venerdi. dovremo venire anche sabato e anche lunedi. sconforto generale, ma non c’è altro da fare.
figlio piccolo si studia la produzione e dice: si può fare, venerdi chiudiamo. ma come pensi di fare, è impossibile! dice suo padre
papà, un po’ di bamba per tutti e venerdi si chiude!
insomma, venerdi siamo riusciti a consegnare tutto.
non so come ha fatto, sembrava un direttore d’orchestra, ha corso per tutta l’azienda e alle 17.30 abbiamo caricato l’ultimo camion.
e senza bamba, credo.

Annunci

11 risposte a “bamba per tutti e venerdi si chiude

  1. Una volta ti avevo scritto che mari tranquilli non forgiano buoni marinai. Direi che tuo figlio è stato forgiato dalla tempesta ( oppure la tempesta era lui eheh). Quando si trova la propria strada si sboccia, non importa quanto si faccia fatica a trovarla!

    Ps: non puoi lasciarci così, dicci qualcosa sul moroso di figlia grande!!

    • è proprio vero….in un certo senso mio marito è cresciuto in mari tranquilli e quando è arrivata la tempesta ha dovuto imparare in fretta; ma mio figlio è veramente bravo, ha una lucidità per trovare soluzioni che spesso sorprende tutti. per quanto riguarda il moroso di mia figlia….scriverò qualcosa di politicamente corretto!

  2. Tuo figlio ci -uso un plurale arrogante ma sono certa che ci siano tanti qui che condividono- è sempre piaciuto, anche nel suo periodo turbolento. È difficile trovare la propria strada ma lui sta facendo progressi da urlo a quanto sembra!
    Che invidia la vacanza… sarebbe piaciuto pure a me 😦

    • grazie, mi piace quel “ci” e nn lo trovo x niente arrogante, anzi, mi sa di affetto
      non so quale sarà la sua strada, nn ero d’accordo che entrasse in azienda e uno dei motivi è anche che se diventa indispensabile ( ma ormai lo è già…) diventerà per lui troppo difficile staccarsi e cercare la sua strada.
      ma le cose x ora stanno così e io ho smesso da tempo di angosciarmi per quello che nn posso controllare
      la vacanza è stata proprio bella, peccato per il rientro allucinante

  3. Sono felice x figlio piccolo, e’ un grande, forse non era bamba ma redbull x tutti. Guarda nei bidoni delle lattine.
    Allora sto moroso di figlia grande non è il tuo ideale? Ma quale moroso lo sarebbe? Insomma pensaci, è molto difficile che un fidanzato piaccia moltissimo ai propri genitori, no?

    • mi sa che hai ragione, bevono bibite energetiche con molta leggerezza…per quanto riguarda il moroso sono cosciente che questo poveretto ha gli occhi adoranti di madre padre e parenti tutti puntati addosso pronti a criticare ma c’è anche da dire che c’è tanto materiale eheheh

  4. Grande Figlio Piccolo hahahaha

    Meritate vacanze, bravissimi!

  5. Figlio piccolo aveva solo bisogno di tempo per maturare. Come le nespole. Per quel che riguarda il moroso di figlia grande, che dire. Che non ti piaccia, si percepisce. Che l’importante è che piaccia a lei, è solo che ovvio. Che probabilmente tu veda ciò che lei non vede, è altamente probabile. Ma figlia grande è grande, matura, responsabile, e, nel bene e nel male, sa ciò che vuole. Il giorno che non lo vorrà più, si orienterà su altro. E sappiamo entrambe che non è che se glielo dice mamma, quel giorno arriverà prima. Anzi, possibile che arrivi ancora più tardi.

    • esatto, hai ragionissima.
      a volte preferisco farle delle domande, x non lasciare che si nasconda dietro un dito, almeno con se stessa e mi ricordo che spesso mi sono accorta che il binomio ragazza in gamba/moroso no è più frequente di quanto si creda.
      poi mi ricordo che mia madre odiava mio marito e ha dovuto ricredersi…
      però è dura tacere, devo mordermi la lingua molto spesso e sopratutto, la cosa che mi pesa di più è la perdita di quella totale complicità che ci ha accompagnato fin qui. Non dico che fosse giusta, anzi, avrebbe dovuto finire già da un pezzo, ma sono umana anche io, mi piaceva tanto

      • Tornerete a essere complici. Più in là. Quando tu (forse) giudicherai meno (anche se è umano e talvolta giusto farlo) e quando a lei non fregherá più nulla di essere giudicata. Una carezza, cara (che mica è facile)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...