i buoni propositi delle vacanze

in vacanza si ha il tempo di guardare con lucidità il proprio presente, e quello di mio marito è anche facile da leggere: l’estate assurda che ha fatto ( e noi con lui) con la lunga degenza in ospedale è frutto di un modo di vivere assurdo. Io dopo una settimana davo i numeri, non so come ha fatto ad andare avanti
durante tutto l’anno non ha mai staccato un attimo, tutti i fine settimana in azienda; spesso la sua giornata iniziava alle 5 con un trasporto da fare e finiva alle 10 di sera alla scrivania.
e poi ci si meraviglia che si sia ammalato….
così al lavoro ci siamo organizzati diversamente: per fortuna si è licenziata il suo braccio destro da 25 anni, una zecca che non decideva nulla ed è stata sostituita con una persona molto valida
ma per quanto riguarda le domeniche ci siamo detti: il camper c’è e va usato, dobbiamo fare lo “sforzo” di andar via tutte le domeniche
in un anno l’abbiamo usato solo per andare a casa di rose per capodanno….
beh, siamo tornati da 5 domeniche e siamo andati sempre via.Magari tardi, ma sempre partiti.
un paio di volte al mare, una in montagna, domenica scorsa a Modena, a passeggiare per le vie e visitare il museo di Ferrari
logico che i problemi non si risolvono andando via, ma almeno si recupera un po’ di lucidità per affrontarli
ho già organizzato tutto ottobre….sperando che duri questo stato di grazia….

Annunci

11 risposte a “i buoni propositi delle vacanze

  1. noi invece no….. marito continua a dormire…

  2. È una gran conquista questa Emily!
    Fondamentale per mantenere (o ritrovare a seconda dei casi) salute mentale e lucidità. Incrocio le dita perché continuiate 🙂

  3. “ci siamo detti: il camper c’è e va usato, dobbiamo fare lo “sforzo” di andar via tutte le domeniche” 😉
    Brava, questo è un buon proposito! 🙂

    Ciao, Fior (che aspetta un ponte per vedere se arrivi fin quaggiù . . . abbiamo mare, montagna, vari stili architettonici e anche musei . . . come diceva una pubblicità di tempo fa “l’Italia in una regione”! ) 😉

  4. Hai pienamente ragione, staccare è assolutamente fondamentale. Per la propria salute, naturalmente, e per la serenità, ma anche per quella di chi ci sta vicino. Sono sempre stata convinta che il benessere non è un problema solo personale, ma un “dovere” che abbiamo anche nei confronti della nostra famiglia. La serenità di ognuno impatta anche sugli altri.
    Buoni futuri weekend allora 🙂

  5. Hai provato a fare un po’ di meditazione guidata ?

    Eventualmente potete farla anche in piccoli gruppi in azienda, con un esperto che vi guidi a fare gli esercizi di meditazione/respiro .. basta una sessione di anche solo 30 minuti e cambia il mondo. Veramente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...