credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere umani

quando ci hanno detto che vendevano tutto e si trasferivano in scozia io e Re Mida siamo rimasti senza parole: 5 figli (3 minorenni), un’azienda, casa….nel giro di un anno hanno venduto tutto e se ne sono andati.
ora vivono in affitto in una casa di 140 anni, i figli a scuola, i due grandi cercano (e trovano) lavoro. lui, il capofamiglia, sta studiando l’inglese per trovare un lavoro migliore. una delle ragazze ha avuto un problema medico piuttosto grave: assistenza gratuita eccellente e velocissima. Questa estate hanno visto poco sole ma in compenso vedono un futuro che qui non vedevano più
tutto questo è stato possibile perchè hanno un passaporto; hanno attraversato una montagna di frontiere e nessuno li ha schedati, fermati, umiliati, controllati.
in questi giorni terribili stiamo assistendo a una tragedia umanitaria che non ha parole, ma a volte penso che la vera tragedia siano gli italiani ( per fortuna non tutti, ma sono tanti) che inneggiano alla violenza nei confronti di queste persone che arrivano da noi.
una cosa mi è chiara: nessun genitore mette il proprio figlio in una barca se pensa che la terra dove sta sia più sicura.E lo sanno che muoiono in tanti.Allora deve essere proprio terribile la loro situazione.
il mio paesello comunica tutto orgoglioso su fb di essere uno dei paesi che ha rifiutato di avere profughi: tutto il coro applaude, e dice scandalizzato che è ora di finirla, pensate che davanti alla discarica ci sono delle donne di colore che ti fermano e chiedono se hai qualcosa da dare piuttosto di buttarla in discarica….ehhh signori miei, ci vorrebbe il lanciafiamme per certa gente, che osa pretendere la mia roba, anche se sto per buttarla via. manco le immondizie vogliono dare.
mi da i brividi

Annunci

21 risposte a “credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere umani

  1. Carissima Emily,

    Hanno fatto benissimo i tuoi amici a chiudere baracca e burattini e trasferirsi in Scozia per crearsi un futuro ed avere un presente che non sia avvelenato dalla societá “tossica” e marcia che è diventata l’ itaGlia … ( da notare la aggiunta doverosamente denigratoria della G)… in itaGlia.

    Gli italioti sono persone demmerda.

    Io lo dico oramai da diversi anni… e continuano ad arrivare conferme sempre piu’ tristi, tragiche e squallide dallo stivale…. basta sfogliare le notizie quotidiane o connettersi su internet… uno squallore.

    Gli italioti di fondo sono una marea di buzzurri mediocri …. non si salvano .. cosa vuoi salvare … poi negli ultimi ventanni la feccia ha raggiunto i piani centrali della politica … dopo merdusconi è stato un crollo di moralitá e cattivo esempio … la lega .. la merda varia assortita … ed ecco che il tessuto sociale italico giá scarso di suo, sull’esempio di cotanta “leadership” si è ulteriormente imbarbarito è diventato persino piu’ squallido di quanto non fosse giá. L’ arroganza degli ignoranti.

    Ovviamente come hai detto tu non sono tutti cosi’ … pero’ purtroppo la stragrande maggioranza degli italioti pare essere composta da personaggi demmerda. Gli italioti dei fossi e delle caverne.

    Quando trasferite anche voi la vostra attivitá Emily… la Carinzia austriaca come ben sai particolarmente in veneto e friuli negli ultimi anni sta facendo un battage pubblicitario per favorire gli imprenditori che vogliono delocalizzare le loro attivitá oltre confine. Salvatevi fin quando siete in tempo.

    Ciao

    🙂

  2. si, ma vedetta il punto nn è andarsene o meno, il punto è che se noi decidiamo di partire nessuno ci ferma e nessuno ci dice che siamo terroristi. e nn xkè siamo brave persone ma solo xkè siamo nati da questa parte del mondo. è questa è pura follia
    quanto ad andarcene noi, abbiamo accarezzato a lungo questa idea, nel caso della tunisia e della carinzia era diventata molto più di un’ipotesi ma alla fine abbiamo deciso che questa è la nostra mission, rimanere qui e fare la differenza

  3. Ammappala .. una Emily missionaria ( ed anche Re Mida ovviamente che è il capitano della nave ) … va bene .. dai … apprezzo lo sforzo, d’altro canto voi sembrate proprio persone ed imprenditori “speciali” sotto molti punti di vista.

    Vi faccio i migliori auguri 🙂

    Sul resto …. si … ho capito il discorso che fai …. il tuo voleva essere un “secondo livello” di analisi.

    Oltra alla fatica e alla difficoltá di andarsene per circostanze piu’ o meno pressanti ( e nel caso dei profughi sono davvero drammatiche ) c’e’ il dramma ulteriore di coloro i quali sono nati nel “posto sbagliato” del mondo con la guerra, la fame e la persecuzione alle spalle e non hanno nemmeno l’opzione aperta di spostarsi con le loro famiglie pacificamente e tranquillamente come possiamo fare noialtri occidentali … ma si ritrovano doppiamente vittime .

    Hai ragione.

    PS.

    Comunque non chiudete le porte alla Carinzia… se anche Biason ha deciso di decomissionare un pezzo alla volta la Bifrangi che è un pezzo grosso nel vostro settore perché non dovreste farlo anche voi.

  4. Come dicevo in un mio post di qualche tempo fa il fatto di non essere nati in un posto in cui è necessario giocare a campana per evitare le mine e in cui il concetto di lusso non corrisponde all’i-watch ma al poter bere acqua possibilmente potabile, non rappresenta titolo di merito alcuno, ma una pura e semplice botta di culo. Che molte delle persone che circondano manco meritano, peraltro

  5. sono pienamente d’accordo con te, sottoscrivo ogni singola parola, però alla maggior parte degli italiani piace quel demente di Salvini e pendono dalle sue labbra.
    io non so cosa ha in testa la gente.

  6. è per questo che anche se si tratta di questioni delicatissime di cui mi sento inadeguata anche solo a commentarle sui social media, ho deciso che bisogna fare qualcosa, bisogna rispondere su facebook, bisogna dare una voce alla maggioranza silenziosa che non ci dorme la notte o si vergogna, altrimenti sembra che ci siano solo gli stronzi al mondo, invece sono solo più rumorosi. Grazie per aver detto la tua.

    • infatti è quello che ho cominciato anche io. prima rimanevo allibita ma in silenzio di fronte a certe espressioni violente e razziste, ora rispondo. con garbo ma fermamente, e sinceramente mi faccio due domande sulle persone che conosco

  7. Io non lo so cosa pensare. Più ci rifletto meno trovo una linea di pensiero che tenga conto di tutte le variabili che conosco e che pur vanno considerate nella formulazione.
    Non lo so.

  8. Tutte queste persone migranti mi creano angoscia. Non perché abbia paura di loro ma per la loro condizione disperata.

  9. Condivido al 100% – anche qui ci sono alcuni comuni che hanno scelto la linea del tuo “paesello”. Uno di questi ha “usato” l’emergenza terremoto per rifiutare (e con le dovute verifiche magari ci può anche stare), gli altri sono “emuli” di Salvini….
    Simona

  10. ah Emily… come hai ragione!

  11. Condivido in pieno.
    Abbiamo vissuto troppo tempo in pace, e ora questi nostri privilegi li diamo per scontati.

  12. ma poi secondo me oramai qui siamo oltre il concetto di razzismo. Il razzismo è sempre esisto, augurare la morte alla gente, gioire della morte di poveri diavoli NO!!! me questo fa profondamente paura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...