toglietemi tutto ma non la mia Tina

ecco ci siamo, me l’ha detto di nuovo: Emily non ce la faccio, non posso più venire ad aiutarti nelle pulizie, lo sai che mi dispiace ma ho troppi impegni di famiglia.

volevo singhiozzare.

ho messo in vendita la casa e cominceranno le visite guidate.

ho cominciato un lavoro col consulente che mi tiene in azienda tutto il giorno.

ho ancora 3 gatti in stallo che perdono più pelo di un orso.

tutte le domeniche sono via per le prove della recita.

non ce la posso fare, la casa piano piano si riempirà di sporco, panni da lavare e stirare e piatti sul secchiaio con la lavastoviglie piena

stavolta mio marito non sbraita come qualche anno fa quando mi lamentavo, di prendermi un’altra signora delle pulizie….la nostra esperienza sull’argomento è assurda

prima c’è stata quella che veniva col figlio perchè non sapeva dove metterlo: va bene ci mancherebbe, ma faceva malanni dappertutto. giocava con la radiosveglia di mio marito spostando l’ora, oppure il volume, mangiava biscotti nel nostro letto riempiendolo di briciole, nascondeva la tessera di sky in posti assurdi. un giorno ha rotto una boccetta di olio essenziale su un tappeto, ho dovuto buttarlo via non si respirava. una mattina è arrivata e ha trovato la porta chiusa (mio marito non era partito per il mare e dormiva ancora) ha visto bene di dare spallate finchè i cardini non hanno cominciato a cedere. allora è arrivato giù mio marito in mutande e l’ha insultata. più vista

poi è stata la volta di quella che mi ha fatto una bolletta telefonica assurda chiamando i numeri a pagamento

poi la moldava in tacchi a spillo e unghie laccate che si faceva la spesa nel mio armadio e nella mia dispensa

poi della depressa, che ogni volta che mi trovava in casa mi bloccava per raccontarmi i fatti suoi, tutti i suoi assurdi problemi. poi con una casa nel caos più totale passava la mattina a mettermi a posto i cassetti del bagno.

alcune devo averle rimosse perchè negli anni c’è stata una sfilata di donne che hanno creato molti più problemi di quelli che dovevano risolvere.

ah si, c’era quella che dava appuntamento all’amante  in casa mia

insomma, per dirla in bel modo, sono nella cacca

Annunci

12 risposte a “toglietemi tutto ma non la mia Tina

  1. capisco… da brava autopulente factotum fantastico spesso su una brava donnina che bidibibodibibu mi faccia trovare tutto a posto quando torno a casa…. Magari cloniamo la Tina…

  2. Noooooooo… daiii !!!

    Dimmi che alcune te le sei inventate per far ridere qui sul blog… non è possibile .. ma che “campionario” umano è !?

    Quella che si dava appuntamento con l’amante a casa tua è fantastica…
    ma anche quella che si fregava le robe dall’armadio e dal frigo non scherza mica….. va bon che sono moldave ed hanno la fame atavica… pero’ a tutto c’e’ un limite.

    Quella li che ha buttato giú a spallate la porta perché l’ha trovata chiusa è fuori come un balcone… ma davvero …. trovi la porta chiusa e invece di telefonare o andar via … la butti giu’ a spallate ? Oltre a farsi male la spalla … ma dico io … poi ti lasciava con la porta sfondata… o era drogata…. o fuori di testa…. o tutte e due le cose. Non ho ben capito di quale nazionalitá fosse pero’ questa sfondatrice di porte.

    Mi spiace che la Tina super-tuttofare abbia deciso di mollare proprio ora nel momento “clou” che ti serve anche avere la casa piu’ o meno in ordine e presentabile per gli acquirenti…. ovviamente non puoi fare tutto tu.

    Auguroni.

    • vedetta credimi, nn solo nn ho esagerato ma su certi fatti ho sorvolato. la scena della tizia che sfonda la porta me l’ha raccontata mio marito ( e ho visto i danni) , ma le altre cose posso garantirti che sono andate così.

      no, nn ce la posso fare da sola.

  3. Io ne ho una bravissima; giovane, di origine rumena, di poche parole (praticamente silente), Arriva, attacca a lavorare, pulisce, stira, e si sa prendere e organizzare i lavori! Ossia un po’ di pulizia e spolvero ordinario e un po’ di pulizie di primavera, un giorno le porte, i vetri, ecc… L’ho già piazzata da altri tre vicini che ancora mi ringraziano 🙂
    Peccato abitiamo lontane!!!!
    Tutto per dire che ti capisco: trovare un valido aiuto è prezioso più di una parure di gioielli, che del resto non porto

    Elisa

  4. Ho avuto se ricordo bene 4 rumene e 3 filippine… le prime semplicemente smettevano di venire senza avvisare e la prima filippina appena trovava di meglio subappaltava ad amiche e parenti, e tutte e tre non avvisavano mai quando mi davano buca. Niente furti né magagne, almeno quello. Non hai intorno qualche casalinga brutta e bisognosa di arrotondare?

  5. “qualche casalinga brutta e bisognosa di arrotondare?” ma che commento è? vergogna!!!

  6. Io ne ho una, marocchina, che viene ogni tanto, devo dire che a parte pulire alla francese (diciamo che non fa sul fino, ma sul generale) non mi posso lamentare, è sempre stata precisa, onesta e puntuale, pure durante il Ramadan.
    Mia madre invece ne ha una albanese e anche per lei niente da dire.
    Non lo so, fatti un pensierino sul fatto che le strane arrivano tutte da te 😀

  7. Io mi son sempre trovata benissimo con tutte quelle che sono passate. Considerando che ci vediamo/sentiamo ancora direi che ancora loro non hanno avuto di che lagnarsi. Hanno sempre avuto le chiavi di casa e sono sempre andate e venute come pareva a loro. Qualcuna era italiana, qualche altra no. Quella che ha cresciuto mia figlia avrà la mia eterna gratitudine (e no, non era italiana).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...