si chiamerà cagliostro e avrà il suo giubbotto di salvataggio

circa un mese fa sono diventata mamma affidataria di 3 gattini: sono arrivati spaventati, magrissimi, affamatissimi, piccolissimi. Con tanta cura, ore di lavoro e coccole si sono trasformati e ora sono una bellezza.

un po’ di giorni fa la volontaria che mi segue mi dice che ha trovato l’adozione per un micetto.

il suo compagno vive in una barca per 6 mesi l’anno e vuole un gattino che gli faccia compagnia

così ieri sera ho caricato il gattino, un po’ del suo cibo, le sue medicine, il suo libretto sanitario, i suoi giochi e ho guidato per 60 km e l’ho portato dalla signora che oggi prenderà il treno per raggiungere il compagno.

è stata proprio dura lasciarlo andare con la consapevolezza che non lo rivedrò mai più. certo che lo sapevo prima di cominciare, ma fa male lo stesso

mi ha fatto tenerezza sentire tutte le precauzioni che dovranno adottare, girare per il mondo con un animale è più difficile di quel che pensavo: vaccinazioni, permessi, quarantene……ma la cosa che mi ha fatto sorridere è stato il pensiero del giubbottino di salvataggio, che dovrà tenere sempre addosso. lui è proprio piccolino, non riesco ad immaginarlo proprio con quello addosso ehehehehehe

Annunci

14 risposte a “si chiamerà cagliostro e avrà il suo giubbotto di salvataggio

  1. Il nome mi piace moltissimo, ha un che di importante ed altero proprio come il suo omonimo letterario

  2. Io sono senza parole. Si fanno tante menate per fare adottare i gatti agli stanziali e poi lo danno a uno che se lo porta in barca sei mesi ? Non mi pare che una barca sia l’ambiente ideale per un gattino, se poi si deve davvero tenere il giubbottino … ma è roba da denuncia. E spero proprio che il povero Cagliostro non soffra il mal di mare .

  3. no fammi capire TU non puoi adottare e sto qu può portarselo in giro in barca???
    a posto.

  4. Ora sarei curioso di sapere chi vende i giubbotti di salvataggio per cani e gatti.

    Comunque mettersi un gatto nero in barca non è il massimo della vita… spero almeno che gli abbiate dato quello maculato.

    Ma poi il gatto costretto sulla barca per sei mesi .. non soffre ?

    Costretto in pochi metri quadri, senza possibilita’ di fuga… a meno che …con il giubbottino.. possa farsi delle nuotate (anche se credo che i felini abbiano una repulsione per l’acqua) .

    Hi hi hi ih

    🙂

    PS. “Disclaimer felino”

    Lo so che i gatti neri non portano sfiga… lo dico per scherzare.
    ( sgratt… sgratt ) se senti come un rumore di grattamento scaramantico in sottofondo è solo una pura coincidenza, non farci caso.

  5. Cagliosto è bellissimo come nome. e gli porterà fortuna. Però una fotina col giubbottino gliela potevi pure fare

  6. FERMI TUTTI !!

    Ho trovato il video-link con i giubbottini dI salvataggio per i gatti ! 😀 😀 😀

    Sono abbastanza divertenti in effetti, e hanno anche una maniglia sopra per tirare sul il gatto dall’acqua !! 😀

  7. Questa cosa che i gatti hanno problemi con l’acqua è una discreta leggenda metropolitana in effetti… Come al solito, va a preferenze personali, ma generalmente non hanno grossi problemi a nuotare, tanto è vero che sono pure degli ottimi pescatori.
    Tra l’altro tendenzialmente non hanno affatto bisogno di spazi grandi, quanto di stabilità: se la sua casa sarà la barca, non credo che avrà grossi problemi ad ambientarsi nè che corra rischi estremi di difficoltà psicologiche.

    Questo non toglie che un micetto potevano darlo pure a voi, che di certo non gli avreste fatto mancare nulla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...