signora non si lamenti!!!!

ieri vado di corsa a pagare l’abbonamento a figlio piccolo: niente da fare, sono passati 3 anni da quando ha cominciato ad usare l’autobus per andare a scuola e non c’è una volta che si ricordi di fare l’abbonamento prima della scadenza.

sono 3 anni che glielo ricordo cento volte, che gli do i soldi, ma alla fine lui ha capito che se si dimentica sono io che devo dargli i soldi per il biglietto giornaliero e se dovesse prendere una eventuale multa pago io pure quella, quindi a conti fatti sono io che ho interesse che vada via in ordine con l’abbonamento. mi fa girare le palle ma è la cruda verità….

così ieri sera entro di corsa in negozio, e dico sbuffando alla signora dall’altra parte del banco che ho un figlio incapace di pensare per le sue cose e sono proprio stufa

non si lamenti, signora! ieri è venuto qui un padre sull’orlo delle lacrime: ogni mese dava al figlio i soldi per l’autobus e lui in un anno di scuola non ha mai fatto l’abbonamento e ha preso 4 multe. adesso hanno cominciato ad arrivare e lui è quasi svenuto quando ha sentito l’importo da pagare e ha chiesto di rateizzare, è un operaio in cassaintegrazione, fa fatica anche a trovare i soldi per mangiare….’sti figli ti fanno sputare l’anima….e pensi che probabilmente sarà anche bocciato, quanti soldi buttati via…..

ussignur.

21 risposte a “signora non si lamenti!!!!

  1. Signora non si lamenti . . . cassa integrazione a parte, niente di nuovo sotto il sole! E, all’epoca in cui a scuola con l’autobus ci andavano tutti e tre i figli, sapevo anche di ragazzi che avevano abbonamenti falsi! Mi piacerebbe sapere come sono finiti questi ragazzi, dopo 14/12/10 anni dalla fine della scuola! 😦

    Ciao, Fior (che sorride e si risente giovane, quando correva a pagare gli abbonamenti tra un’impegno e l’altro di lavoro e casa)

  2. Uffa, a me sta cosa di sentirsi dire “c’è chi sta peggio, non ti lamentare e pensa a loro” mi comincia a stare stretta…insomma ognuno ha le sue e se le sente pesare per bene addosso. Possibile che uno non possa neppure più rosicare?? Cara Emily, non so davvero come fai con sto figliuolo. Abbracci

  3. Emily,

    Prova a concentrarti e a scavare nella memoria. Deve esistere qualcosa nel tuo vissuto individuale che ha scatenato il cosiddetto contrappasso del figlio piccolo, è il karma che incombe … probabilmente il piccolo fancazzista ti sta facendo scontare colpe remote ed ancestrali. Boh.

    La storia del poveraccio con le multe da pagare è davvero agghiacciante.

    Ma dico io. Codesti piccoli pirla incoscenti si rendono vagamente conto della portata dei danni che causano ?

    Soprattutto non è chiara una cosa, non detta chiaramente, ma codesti piccoli fancazzisti non fanno l’abbonamento per pura dimenticanza ovvero non lo fanno per intascarsi i soldi ?

    Per la serie “piccoli italioti crescono” ( e un giorno voteranno .. per di piú )

    Saluti

    • quando è nata mia figlia, mia madre ha detto subito: questa ragazzina è speciale, aspetterò. quando è nato il figlio ha detto: eccola la mia vendetta! questo ti tornerà tutto quello che tu hai fatto a me…..

  4. Però è triste. Triste accettare la sconfitta. Ma quel tapino che deve anche pagare le multe… e tu che devi correre per tuo figlio… no non mi piace questa generazione di ragazzi. E il triste è che probabilmente è anche colpa nostra

    • sicuramente in parte è anche colpa mia ma mi sto convincendo che ognuno nasce col suo bagaglio di cose in testa e nel cuore e quello determina molto il tuo futuro. è davvero pesante pensare che tutte le cazzate che fa questo ragazzino siano x colpa mia

  5. No, io non voglio credere che la colpa sia nostra (inteso di noi generazione di genitori e nostra come individui). Tu hai trasmesso dei valori, e lui li conosce. Poi subentra il libero arbitrio. Ergo, è responsabile di se stesso, ma al contempo ancora tutelato dalla legge che fa ricadere su di te/voi le sue cazzate.
    Giuro che non so che dire, a me tuo figlio piace, mi ricorda un po’ me da giovane, ma in effetti sembra proprio fuori controllo e un paio di mazzate nei denti ben assestate dalla vita male non gli farebbero.
    E ti abbraccio, anche se non serve a una mazza.

    Invece ho bisogno della tua opinione, che mia figlia ha esordito con “mi voglio battezzare e prendere tutti i sacramenti” e io oltre a svenire ti ho subito pensata, che ricordo un tuo post su questo argomento trattato con tua figlia ma non riesco a trovarlo, e ho bisogno della tua saggezza per farle cambiare idea senza capire che la sto manipolando (sì, mi vergogno, ma pazienza).

    Se hai tempo trovi tutto nel mio ultimo post.
    Panico, Emily, panicissimo!!!

    • carissima amica, ricordo bene quel periodo. la sensazione era che qualcuno stesse manipolando la testa di mia figlia e che io in quell’occasione, dovevo essere più brava di lui/lei e manipolarla dove volevo io…che fatica, lo so.
      io quella volta ho affrontato con lei il discorso in maniera molto “da grande”, ma nn credo che il sistema valga x tutti.
      quella volta le ho detto che noi come famiglia nn ci ritrovavamo in quei valori ma se lei invece li condivideva doveva andare fino in fondo e nn prendere solo quello che le faceva comodo.
      quindi ha fatto la comunione ma andando a dottrina tutte le volte, a messa, e soprattutto niente regali, solo buste x un’associazione di beneficenza.
      si è scritta tutti i biglietti di ringraziamento e la festa è stata molto dimessa,anche xkè avevamo mio suocero in ospedale in fin di vita, nn era il caso di fare una gran festa.
      però è dura, xkè vorresti che ragionassero con la loro testa ma quando il loro pensiero nn è in linea con il tuo ti sembra che siano manipolati……coraggio!

  6. sarò un stronz@ eppure il tizio con le multe da pagare non riesce a farmi pena. Hai preso le multe? Perfetto, te le paghi pure, piccolo ignorante. scommettiamo che il piccolo ignorante ha uno smartphone? Te lo vendo. Su ebay, all’asta, al mercato. lo sbatto nel fiume. Ti vendo anche le mutande che indossi, nel caso. E anche figlio piccolo. Ripetiglielo come un mantra dieci volte al giorno. controlla se l’ha fatto, dieci volte al giorno (che è di per sé una rottura accessoria di palle lo so) ma che lo faccia lui. Non tu. Anche se alla fine fai prima a farlo tu. Non importa è roba sua se la fa lui. E scusa se non ci giro intorno.

    • iome guarda che io la penso esattamente come te. ma qui siamo in due e dovremo essere una squadra e invece ogni volta mi tocca discutere col suo avvocato difensore.
      x mesi gli anni scorsi ho fatto questi ragionamenti, ad esempio quando mi toccava pagare anche il biglietto xkè nn aveva fatto l’abbonamento ( e gli altri anni erano due € ma quest’anno sono 8,50…) mi sembrqava giusto almeno che se li pagasse lui e invece apriti cielo….ma si sa, io sono il poliziotto cattivo.
      a volte penso che quando mio marito se ne fregava di noi avevo la vita più semplice….

  7. Niente di nuovo sotto il sole . . . cassa integrazione a parte, sono cose che ho sentito raccontare all’epoca. Quando correvo anch’io a pagare 3 abbonamenti o ricordavo e sovvenzionavo i figli che prendevano l’autobus (e/o il treno). 🙂
    Loro brontolavano che c’erano un sacco di compagni che usavano i soldi dell’abbonamento per gli sfizi e loro, invece, con l’abbonamento in ordine, “da sfigati”! 😉

    Mi piacerebbe sapere che fine hanno fatto questi “furbetti” dell’autobus . . . 😉

    Ciao, Fior (che era convinta di averlo già scritto, ma forse, non ha cliccato il bottone giusto!)

    • I “furbetti” sono da stigmatizzare per quello che sono… dei delinquenti in erba.

      Evidentemente ai tempi c’erano minori controlli sui mezzi pubblici.

      Ad ogni buon conto, va rimarcato come sia proprio in seno alle famiglie che questi piccoli evasori, imbroglioni e truffatori di oggi che si intascano i soldi dell’abbonamento si formano, si consolidano e crescono.

      Il ruolo e la responsabilita’ delle famiglie è quello di impedire, disciplinare e stroncare tali comportamenti sin da subito…. invece di assecondarli e magari anche riderne compiaciuti …a partire dai soldi degli abbonamenti messi in tasca .. fino ai compiti copiati a scuola per fregare l’insegnante e sfangarsela alla meno peggio .. le multe prese col motorino … le assenze ingiustificate … e cosi’ via.

      Per la serie “non vi lamentate se poi il paese è un fallimento” … ciascuno di voi da una piccola mano a far si che la valanga sociale di melma proceda ad ingrandirsi un po’ alla volta.

      saluti

      • Se penso che, prima degli esami di Stato (maturità) o in caso di “test d’ingresso” all’Università, nel negozio dove lavoravo arrivavano, a frotte, mamme e papà per fare fotocopie rimpicciolite per permettere ai figli di copiare . . . e molti, li conoscevamo, erano insegnanti, di ogni ordine e grado! :/
        Poi, sai, ci sono famiglie di responsabilità e disciplinate in cui crescono piccoli o grandi “teppisti” . . . non possiamo addossare a loro la totale responsabilità. 🙂
        Quando ero giovane vedevo il mondo in bianco e nero ed ero molto rigorosa . . . crescendo (e vivendo) ho scoperto tutta la gamma dei grigi, il dolore e la gioia, lo stupore e il raccapriccio . . . la rabbia e il perdono.

        Ciao, con simpatia, Fior

      • idem fior! una vita fa ero così talebana che ora in confronto mi sembro un giunco!!!!

  8. Ah, i ragazzi… il nostro futuro.
    Le signore madri mi perdoneranno se rabbrividisco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...