il nipote dall’altra parte del mondo

sapevamo da sempre di avere parenti dall’altra parte del mondo, ma non avevamo mai avuto contatti. ogni tanto loro venivano qui, organizzavano cene, ma essendo parenti da parte di mio suocero, mia suocera faceva bene il suo lavoro evitando di avvisarci e di partecipare.

poi sono arrivate le terze generazioni, e su fb un giorno un ragazzo dal cognome impronunciabile, insistendo per avere l’amicizia di figlia grande, un giorno le scrive: accetta! sono tuo cugino dall’australia!

e così è nata questa amicizia bellissima, lui studia italiano, lei studia inglese, si passano i compiti da correggere e si raccontano la vita tramite sedute di skype agli orari più improbabili. due anni fa è venuto ospite da noi, una settimana terribile conclusasi con la morte di un caro parente. si può immaginare l’atmosfera che c’era.

ma a fine dicembre si è laureato e come regalo è arrivato per stare qui un bel po’, poi un giro a milano da amici, un giro in grecia da parenti, di nuovo qui e infine un giro a new york con figlia grande.

è arrivato qualche giorno prima di natale quando stavo malissimo: ho fatto veramente fatica a mantenere il sorriso e la casa decente ma ero così felice di averlo a casa che l’ho fatto volentieri.

quello che mi ha fatto girare molto le palle è che ha conosciuto anche la figlia di Zucca Vuota: io voglio molto bene a mia nipote, ma una ragazza che non studia non lavora e passa le sue serate in discoteca facendo le 6 di mattina non è propriamente una persona che ha molto a che fare con figlia grande: quindi le vacanze si sono spartite così; alla mattina a vedere la cappella degli scrovegni, oppure il teatro del palladio con figlia grande e alla sera discoteca fino alle 6 con l’altra nipote.

ma chi rimane sveglio ad aspettare il ritorno? e non ditemi di mettere fuori le chiavi come ha detto Zucca Vuota: abbiamo l’allarme, i vetri antisfondamento e il cane da guardia perchè i ladri sono una costante dalle mie parti, le chiavi appesa fuori mi sembrano un’idiozia. chiedo a mia cognata di ospitarlo lei così almeno non dobbiamo aspettarlo alzati, lei mi risponde che a casa sua c’è troppo casino (il che è anche vero, hanno un dobermann che fa cacca e pipì dentro e nessuno pulisce….)

ovviamente non me la prendo con lui, ma con quella cretina di mia cognata

domani torna e si ricomincia daccapo……..quanta pazienza che ce vò!

Annunci

23 risposte a “il nipote dall’altra parte del mondo

  1. A questo punto converrebbe dirgli di aspettare ancora un’oretta a rientrare in modo che il ritorno suo coincida con l’azata vostra dal letto.

  2. Se ha più di 15 anni, anche con lui. La buona educazione non è un optional, e un po’ di rispetto avrebbe un suo perché. Lo so, lo so, la me bacchettona ti mancava all’appello. 😉

    • io nn me la prendo con lui. lo sai come succede, sei accompagnato, sei in macchina con altri, nn ti puoi mettere a discutere di tornare prima. e figlia grande è proprio orsa, nn c’è verso di farla andare in discoteca

  3. Non gli si può chiedere (o ordinare se la richiesta non viene colta) di tornare ad un’ora sensata? Voglio dire, va bene che è in vacanza, ma voi non siete certo tenuti ad inzerbinirvi, che diamine!

    • sai, io sono dell’idea che certe cose o si capiscono da soli oppure è inutile discutere. lo vede che provoca disagi, ma sono anche convinta che la maggior responsabile è mia cognata che nn lo riporta a un’ora decente
      cmq adesso il problema è risolto, xkè durante la settimana la sveglia è alle 6, così gli apriamo ehehehe

  4. io sono d’accordo con iomestessa… condivido in pieno

  5. Sta cogliendo il meglio che può ottenere dalla sua vacanza…anche se qualcosa mi dice che della cappella degli Scrovegni forse ne faceva anche a meno.

    p.s.quoto quanto scritto da wild horse 😆 oppure molto più semplicemente gli dite che al suo primo arrivo eravate in periodo natalizio e certe uscite “potevano”essere capite, ma adesso siete in pieno lavoro e quindi serve un altro approccio

  6. quindi durante le vacanze di natale, figlia grande è tornata in america? 🙂

  7. forse il nuovo mondo è così nuovo che non sono ancora arrivati gli orologi? regalategliene uno con allegato biglietto con orari di rientro! capisco essere ospitali ma non potete fargli credere che sia normale costringervi ad alzarvi dal letto per aprirgli la porta alle 6 del mattino! io penso che essere chiari aiuta molto la convivenza, anche con gli ospiti.
    ma tu hai una calamita particolare per attirare i soggetti che ti complicano ulteriormente la vita? buona fortuna!

  8. Scusate … ragassuole pie e morigerate commentatrici del blog.

    Ma vi pare possibile che emily possa porre dei limiti “realisticamente” ad un sedicenne australiano (nonché australopiteco) con gli ormoni in subbuglio adolescenziale e per di piu’ in vacanza ?

    Poi tra l’altro.. siamo chiari … Emily non lo ha detto per una questione di signorilita’… ma se questo qui al di la della atmosfera godereccia e vacanziera post-natalizia si trova anche la cugina troia ( da parte di zucca vuota ) che lo porta a trombare nei cessi delle discoteche padovane fino alle 6 del mattino .. ma vi pare che dice di no ? Ma non lo fermate nemmeno con la “contraerea”….. altro che coprifuoco notturno. Sempre per essere chiari.

    Salutoni lombardi

    🙂

  9. Io penso che sia lui a dover avere un po’ di testa e tornare a casa a orari adeguati, è pur sempre un ospite, trombate o meno! Nel caso dargli le chiavi sarebbe un problema?

    • Effettivamente .. se l’orario del rientro è scomodo .. gli potreste pur dare le chiavi al nipote bon viveur .. ha ragione “me stessa”.

      Da un lato quella li’ potrebbe essere una soluzione per dormire un po’ di piu’ e recuperare minuti preziosi …

      Pero’ tutto sommato le sei non è nemmeno un’orario tanto assassino per chi deve prepararsi per andare in azienda .. alla fine della fiera invece di alzarvi alle sei e mezza .. sette meno un quarto.. vuol dire che per qualche giorno con la scusa del nipote vi mettete in moto un po’ prima alle sei anche voi.. il nipote rientra e voi cominciate a preparavi, colazione, caffe, fette biscottate, doccia, barba, vestiti, telegiornale del mattino etc etc.

      😀

    • si. è un problema, xkè qui nel meraviglioso nord est i furti nelle abitazioni sono una costante; abbiamo messo l’allarme in tutte le finestre e porte, abbiamo un cane da guardia e i vetri antisfondamento…se gli do le chiavi come minimo nn posso inserire l’allarme e se poi il cane nn lo riconosce e lo aggredisce?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...