le cattive compagnie

domenica scorsa figlio piccolo è venuto con noi in montagna, insieme ad un amico. mentre andiamo viene fuori che è in partenza per il campo di lavoro in francia e anche all’amico l’idea stuzzica, ma è evidente che ormai è troppo tardi e infatti quando chiamo l’associazione mi dicono che il posto non c’è più. alla mamma dell’amico do il numero e il nome del responsabile dell’associazione che si occupa dei campi. di più non posso fare

stiamo caricando i bagagli e il ragazzino mi chiama; gli hanno appena telefonato che può partire, ci chiede di aspettarlo! mannaggia…..insomma è andata così, nel giro di un’ora siamo tutti in macchina, destinazione nord della francia, 1230 km andare, altrettanti per tornare.

la madre non sa più come ringraziarmi: sentire lei m sembra di ascoltare me stessa, gli stessi discorsi, le stesse ansie, le stesse preoccupazioni. la differenza è che io mi lamento per un po’ e poi cerco soluzioni.

poi dice una cosa che mi lascia senza fiato: mi dice che ha sempre considerato figlio piccolo una compagnia poco raccomandabile (usa parole diverse ma il senso è quello) e suo figlio, che è tanto bravo ma è influenzabile dalle compagnie e quindi è importante che frequenti le persone giuste e invece da una domenica in montagna è venuta fuori questa cosa strepitosa del campo. ah ha voluto anche l’indirizzo della scuola che frequenterà figlio piccolo, anche suo figlio è stato bocciato per due volte al liceo e non sa dove iscriverlo.

e io ho sempre pensato che fosse suo figlio la cattiva compagnia per il mio…siamo pari mi sa.

comunque li abbiamo accompagnati; una decina di tendine su un prato al limitare di una foresta, una biblioteca e una sala comune, due ragazzi sorridenti e informali all’accoglienza. figlio piccolo con gli occhi furi dalle orbite quando vede arrivare il resto del gruppo: le tedesche sono due bambole bionde, scommetto che quando tornerà parlerà un tedesco ineccepibile eheheh

e poi si torna indietro, altri 1250 km. Re Mida ha guidato per due giorni per 18 ore al giorno. io ho letto 3 libri. quando voglio so essere una gran compagnia.

forse lunedi partiamo anche noi…nel frattempo siamo in ufficio a lavorare anche di domenica…..che vita…..un saluto a tutti, ci leggiamo a fine mese!!!

Annunci

19 risposte a “le cattive compagnie

  1. Francia, donnaiolo, trascinatore degli amici, mi ricorda qualcuno.Dai, che un giorno anche tuo figlio, diventato imprenditore di successo, fonder un bel partito politico in tre mesi e vincer le elezioni: “L’Italia il Paese che amo” 🙂 🙂

    Date: Sun, 11 Aug 2013 10:52:51 +0000 To: i.compagnucci@hotmail.it

  2. Sei riuscita a sorvolare sulla magra uscita della mamma? Opinione reciproca ok, ma almeno tu hai evitato di serbarla proprio per l’occasione in cui lei avrebbe dovuto dimostrarti riconoscenza!

    • che vuoi che dica? ci sono rimasta male ma poi penso che anche io spesso mi fermo alle apparenze. e mio figlio all’apparenza nn è il massimo. però so alcune cose di suo figlio da farmi stare molto agitata x queste 3 settimane insieme…speriamo bene….in quanto alla mamma, siamo tutte infinitamente sressate con questi 15enni con gli ormoni impazziti, ma o almeno ho il blog x trovare risposte, ei povera ha solo me ehehehhe

  3. come dici sempre tu è una questione di punti di vista ahahah pensa magari quando ha saputo che non si fermava a dormire figlio piccolo in occasione della tua giornata di gloria (RE Mida disse “giammai”) è stata pure sollevata ahahahaha esattamente come te

  4. Andrà tutto bene.. vedrai! 🙂
    Sono esperienze della vita e domani un piacevole ricordo.
    Buone vacanze e riposati.
    a presto

  5. Buone vacanze con tanti libri.

  6. Questi ragazzi, non li conosci mai a tutto tondo . . . ognuno di noi adulti che gli stiamo intorno abbiamo un solo punto di vista (e forse è bene così) . . . proprio in questi giorni la FigliaPiccola mi ha “confessato” una sua trasgressione degli anni adolescenziali: mentre io la pensavo a casa di amiche o in spiaggia, lei con un’amica (ognuna col suo motorino) si facevano 40 Km tra andare e tornare per vedere un ragazzo che piaceva alla sua amica. 40 km di salite e curve . . . e logicamente noi mamme, tranquille perché tutte e due le ragazze erano tranquille, mai parolacce, mai ribellioni e persino bei voti a scuola (da imbarazzarti ad andare a parlare coi professori)! 🙂

    È una cosa antica, settimana scorsa ho parlato di un amico di mio padre, di quando erano militari e la zia suora di mio padre sapeva di questo “tale” che lo portava sulla “cattiva strada” . . . conoscendo mio padre mi chiedo chi portava chi su questa “cattiva strada” . . . ma questa è un’altra storia! 🙂

    Buone Vacanze! Fior

    • oddiooooooooo fior fammi stare tranquilla almeno con la figlia ehehehhehe
      cmq le cattive compagnie ci sono da sempre, se penso che tutti gli amici dell’adolescenza di mio marito hanno fatto una fine miseranda…

  7. Ci sono tanti aspetti dei nostri figli che non conosciamo. Soprattutto come si pongono con i loro amici e si comportano fuori casa.

    Buone vacanze.

  8. Buone vacanze, e riposati 🙂
    Elisa

  9. Auguro ad entrambi gli adolescenti che questa esperienza in terra di Francia sia significativa (e non solo per la ‘compagnia’ biondeggiante eheheh).
    E buona vacanza a te e re Mida (che ve la meritate proprio…)
    Ciao!

  10. Che belle cose le gite in Francia *_*

  11. Almeno la mamma in questione è stata sincera…

  12. Evvaiii!!! finalmente è arrivato il grande giorno….ARRIVO DI FIGLIA GRANDE ….
    Goditela tutta questa bella giornata.
    Flavia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...