qualcuno conosce un killer?

ieri credevo che mi scoppiassero le coronarie. o che scoppiassero a Re Mida. Non si può davvero andare avanti così. quando in Italia non ci saranno più aziende, allora forse, dico forse, ci si renderà conto della politica scellerata di questi anni. tasse, burocrazia, regolamenti e leggi assurde, e infine i giudici, che comunque non guardano nulla di più che confermi la loro opinione, cioè che le aziende siano tutte ladri e gonfi di denari, o al limite, mucche da mungere.

abbiamo perso la causa con quel grandissimo figlio di puttana di ex cognato.

chi mi conosce sa cosa abbiamo sopportato, quanta fatica abbiamo fatto prima di trovare il coraggio, la forza e anche le condizioni per licenziarlo. Sulla carta tutto ok, tutto nelle regole, ci sono tutti gli elementi per non aver problemi. eggià, come no. ci ha fatto causa e ha vinto tutto. perchè lui è una povera vittima e noi tanto cattivi. non posso crederci, davvero. vorrei vederlo morto tra atroci sofferenze, e invece si godrà i nostri soldi.

gli operai hanno detto in massa che se gli danno il reintegro si licenziano, tutti, oppure paghiamo tre rumeni che gli diano un fracco di botte, perchè Emily, è un delirio se lui torna qui. Ussignur. uno mi dice: ma invece di darli a lui perchè non paghi qualcuno che lo faccia fuori? ussssignur, non conosco nessuno, dico io. te lo procuro io mamma, dice mio figlio. usssssssssignur. e invece noi pagheremo perchè la nostra salute mentale ha ancora un valore.

e la grandissima stronza di mia suocera se ne lava le mani, lei che è la reponsabile di tutto. Io rimango sempre basita dalla velocità con cui si toglie dai problemi che ha creato lei. io in compenso le ho appena fatto un dispetto che sto ancora gongolando. soddisfazioni del cavolo, certamente, ma almeno queste non me le leva nessuno. anzi, adesso vado anche a toglierla da fb, che mi da fastidio che mi spii dal buco della serratura.

ma vaffanculo, va

Annunci

24 risposte a “qualcuno conosce un killer?

  1. Urge un consiglio. Serio e legale. Però scrivimi in pvt che mi servono due informazioni in piu. iomemestessa74@gmail.com

  2. E’ allucinante come la legge, più che altro i giudici, protegga i lavoratori. Lavoro a contatto con sindacalisti: per principio ogni licenziamento viene impugnato perchè qualche soldo si riesce a recuperare sempre e soprattutto attraverso accordi extra-giudiziali. Brutta faccenda e comprendo benessimo la voglia di eliminarlo.

    • no lorma, la legge nn protegge i lavoratori xkè conosco decine di casi dove il lavoratore, che aveva ragione da vendere, è stato trattato come una pezza da piedi. e l’imprenditore scorretto l’ha fatta franca. il problema è che il sistema protegge le merde come questo qui, e chi gioca secondo le regole viene preso a calci nel sedere. questa è la cosa più orrenda

  3. L’hanno reintegrato bene fatelo rientrare a lavorare. Il tuo personale ha dei turni dagli il turno peggiore. Tuo marito manda degli operai in trasferta? Mandalo sempre in trasferta, se oggi alle 18 finisce un lavoro a Bolzano domani alle 09 deve iniziare un lavoro a Pavia. Ovviamente dategli il mezzo più conquassato che c’è senza aria condizionata, ogni tanto siccome tu o tuo marito o chiunque potete sbagliare perché siete esseri umani fatelo girare a vuoto. Se poi il persona le è ddalla parte dua e di tuo marito non devo aggiungere altro.

    • x carità, reintegrato no xkè x fortuna, siamo andati sotto i 15 dipendenti ( e mai più torneremo sù). quanto alle trasferte, si rifiutava anche di venire a lavorare in azienda, figurati fuori….

      • Mi permetto di reintervenire perché io sono stato sottoposto a mobbing brutale e so cosa significa.
        Una settimana in Sardegna a farmi il mazzo a lavorare 12 ore al giorno anche sabato e domenica e mi vengono pagate solo 16 ore di straordinario perché non avevo scritto gli orari di lavoro (il bollettino aveva due righe avevo scritto gli orari di 10 giorni sulla pagina posteriore ed erano controfirmati dal direttore e dalla vigilanza.
        Il loro ufficio legale mi spedì una lettera di richiamo perché non mi sono presentato alle 08.30 a Mazara del Vallo (Tp) non accorgendosi che la sera prima ero alle 19.00 a Cosenza in Calabria.

        Alla fine sono stato licenziato in tronco per sopraggiunte necessità (avevano cessato l’attività in Sicilia, in realtà volevano che lavorassi per un altra azienda e che facessi mangiare una seconda persona alle mie spalle) ho fatto causa.all’azienda sai cosa è successo? Mi chiama il nuovo direttore generale ha chiesto il patteggiamento (perché testuali parole erano nella merda). Mi hanno dato dodici mensilità 2000 euro di attrezzature ed un contratto da esterno. Crisi permettendo ancora dopo 12 anni ci collaboro

      • ecco, questa è la dimostrazione che questo sistema nn tutela i lavoratori dai soprusi. sembra quasi che se hai ragione sei sicuro che perderai la causa. che assurdo tutto questo

  4. In questi casi: “ma vaffanculo, va” è più che giusto! :-/
    Non ti so dire altro che, ho avuto due vertenze, avevamo ragione, anzi per una avremmo dovuto persino chiedere i danni al lavoratore, ma non abbiamo voluto infierire . . . perse tutte e due! 🙂
    Una era la figlia di un “abituèe” dei sindacati, di quelli che lavorano poco, ma sono pronti a sfilare e sbandierare bandiere . . . l’altro, figlio del direttore della banca, preso a lavorare per favore . . . avremmo dovuto denunciarlo noi per primi! 😦

    Sono i casi in cui davvero la “bestia” che è in me prende il sopravvento . . . 😉

    Ciao, Fior

    • è praticamente la stessa cosa, preso a lavorare x pietà, con promessa che si trattava di pochi mesi, è rimasto sul gobbone x 20 anni. una cosa allucinante. abbiamo fatto tutto secondo le regole, abbiamo seguito tutti i suoi diritti…e alla fine dobbiamo pagare lo stesso. proprio quello che ci vuole x incentivare le assunzioni

  5. Visto da lavoratrice vedo che nel mio Ente è pieno di sindacalisti con permessi vari per trasferte e assemblee, parenti assunti (figli/e, fratelli/sorelle, mogli e mariti) che ti chiedi con che faccia abbiano potuto. Tu ti fai il mazzo anche per quello che non fa un tubo ma che se non ottiene il premio di produttività pianta un casino con il suo sindacato che lo pianta con il dirigente finchè non lo ottiene anche lui. Da noi hanno reintegrato un impiegato licenziato perchè rubava!!!! I giudici gli hanno dato ragione.
    Vallo a capire.
    Che poi non dovrebbe esserci la possibilità tra il reintegrare e il pagare enne mensilità e spedire il dipendente (cognato vipera) fuori dalle scatole? Magra consolazione perchè tirar fuori soldi e buttarli nel cesso in questo periodo non fa piacere a nessuno 😦
    Hai tutta la mia solidarietà
    Elisa

    • Alla faccia… il famigerato ex-cognato psicopatico ?

      Mi dispiace tantissimo…

      Spero che non dobbiate reintegrarlo senno è davvero la fine…. povero Mida.

      Ma il “tipo” non vi aveva tra le altre cose anche sabotato le macchine a controllo numerico, il software non aggiornato e tutta una serie di menate infinite ?

      Sono d’accordo che documentare e provare tutto magari puo’ essere difficile .. pero’ cavoli ..

      Purtroppo le norme a tutela dei lavoratori in italia sono ancora quelle del secolo scorso .. create quando in effetti il lavoro manuale era sfruttato in tutti i modi possibili ed inimmaginabili…. purtroppo oggi la situazione è agli antipodi praticamente…il datore ha per principio sempre torto in qualunque circostanza e vi sono cosi’ tante tutele, vincoli, garanzie e menate che una volta assunto un dipendente diventa impossibile liberarsene… finche’ morte non vi separi … nemmeno i matrimoni sono cosi’ duraturi.

      E poi non capito bene il ruolo della mitologica suocera in tutto questo .. ve lo aveva suggerito lei di assumere lo psicopatico ?

      • eeeeeehhhh il suo ruolo è fondamentale, l’ha assunto lei quando ha sposato mia cognata…e poi ogni volta che si parlava di licenziarlo ci bombardava con discorsi del tipo: nn fatelo altrimenti picchia tua sorella, picchia i tuoi nipoti….e adesso fa finta che la cosa nn la riguardi, stronza!
        cmq si, ricordi bene, ha fatto una amrea di danni, ha fatto cose incredibili…e infatti dopo più di due anni è ancora a spasso, il genio…xkè lo prendono x una prova e poi nn lo riconferma nessuno!

    • è quello che continuo a dire io, il sistema protegge chi imbroglia, e nn tutela davvero i lavoratori onesti ( che x fortuna sono di più). imprenditori scorretti e disonesti ce ne sono, xkè quei lavoratori nn ottengono giustizia? anche noi avevamo un dipendente che rubava, ma nn potevamo licenziarlo. i ragazzi minacciavano di riempirlo di botte, abbiamo dovuto pagare noi x evitare che l’ora di lavoro diventasse una rissa. ma ti pare?

  6. Quale sarebbe il dispetto alla suocera? #odioisindacati

  7. Perfida Suocera su FB … ussssignurrr … toglila subito, ma perchè gli hai concesso l’amicizia ?????? Ahhh…ho capito … forse per riuscire a prevenire le sue mosse diaboliche

  8. Cara Emily, il killer è sorpassato!!
    Come terapia d’urto va alla grande il ‘ Giro all’ ecocentro’.
    Spiego meglio: colui / colei che necessita di una correzione viene “accompaganto” presso la piattaforma di raccolta differenziata che più aggrada ( possibilmente in zona ben isolata ) e lasciato lì a meditare ( nella plastica, nel vetro, nel compost…). Indispensabile bloccarlo/a benino perchè, si sa, uno/a potrebbe non apprezzare.
    Consiglio: per una somministrazione lunga ingresso in ecocentro il sabato sera; per un breve esame di coscienza, solo la domenica.
    Scherzi a parte, per certa gente non vale mai la pena farsi il sangue amaro, ma qualche soddisfazione ce la si può togliere.
    Impe

  9. Rob de matt!

    Ma come ha fatto a vincere se, mi sembra di ricordare, aveva anche dei comportamenti da psyco? E quindi era un pericolo anche per i colleghi (o ricordo male?)

  10. Il killer diventa sempre più l’unica soluzione moralmente corretta per risolvere i contenziosi…

  11. hai tutta la mia solidarietà ma capisco che è una goccia del mare dell’imbecilità che produce tutto questo. io sono per il killer, fosse solo per avere in giro un delinquente in meno. e dato che ci sei compragli una pallottola anche per la suocera. oggi sono una bestia, già non ne posso più di tutti quelli che fanno i prepotenti e che combatto ogni giorno, poi leggo il tuo post allucinante e…la bile schizza.
    un abbraccio

  12. Non ho parole…………..è proprio vero che il mondo va a rovescio e sempre dalla parte sbagliata.

    Non conosco killer purtroppo;-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...