conto alla rovescia

ecco, beccatevelo, questo è il primo post, di una lunga seria, lo immagino, dove sfracellerò i cabasissi a tutti

mancano 21 giorni alla partenza di figlia grande per la california, e io mi sento attorcigliare lo stomaco solo se ci penso. Ma ormai mi conosco, l’unico modo per tenere a bada l’ansia è fare, per cui tormento mia figlia con domande e richieste di pareri a volte assurdi davvero.

ma ce l’hai un pigiama decente? ma con che borsa fai il viaggio? e lo zaino? lo porti lo zaino? e cosa porti alla mia amica? non vorrai mica andar “man scorlando”(modo di dire veneto che significa mani che scrollano, e se le mani scrollano vuol dire che sono vuote ehehehehe)? come non posso regalarle libri perchè sono troppo pesanti? come non posso darti da mangiare perchè non vuoi grane alla dogana? ma lo compriamo un giubbo jeans? e scarpe pesanti te le porti via? come non hai costumi? forse quelli è meglio che li comperi li, li quest’anno vanno i colori flou, non vorrei che tu sembrassi una campagnola, ti ho fatto l’assicurazione, bisogna pensare a una carta di credito….

insomma, la povera figlia cerca di concentrarsi sugli imminenti esami e io la stresso con cento cose.

io devo concentrarmi invece sulle cose positive che succederanno questi tre mesi senza di lei

………

……..

……..

vabbè, intanto mi piazzo in camera sua.

Annunci

14 risposte a “conto alla rovescia

  1. SIGH…… ma davvero… crescono troppo crescono

  2. L’alternatica a “man scorlando” e’ bussare con i piedi…

    Ma no, non farle comprare jeans e abbigliamento tecnico che in California costano 1/3 del prezzo. io (ma sono un maschietto e quindo non conto) partii con due valigie VUOTE e due cambi completi… Appena arrivata si cerchera’ l’indirizzo della Levi’s, North Face e Timberland e l’abbigliamento pratico/comodo se lo ritrova praticamente gratis.

    A mia madre, che era ansiosa come te ma abbozzava benissimo, ho canticchiato per un mese “Mamma dammi cento lire (che in America voglio andar)” fino a portarla a saturazione… attenta!

    • bellissima, questa me la segno! in effetti a quanto pare, in america si trova meglio, a miglior prezzo e a miglior qualità….anche io le ho proposto di partire vuota elei mi ha risposta che nn può costringere chi la ospita a correre subito nei negozi x fare spese….e ci ha pure ragione….
      p.s. anche io abbozzo benissimo (ohhhhhhhh come no!)

  3. Noooo, dai!! Pensa a che esperienza meravigliosa sta per vivere! Invidiala tanto, ma non essere triste!

  4. forza Emily! Ce la faremo 🙂 le stai facendo un regalo enorme!

    ma come tra 21 gg? finisce gli esami di già? :O

  5. Bellissimo siamo alla partenza!!!!
    Lei va in un posto notoriamente caldo e non dovrebbe avere problemi a trovare abbigliamento e poi andiamo verso l’estate, Insomma t-shrt, short, jeans, costumini e vai….
    Mio nipote dall’altro capo dell’America fredda e anche piuttosto temporalesca, ha dovuto fare scorta in loco di molti più vestiti… (ma lui si fermerà li almeno quattro anni)
    Sappi che è in questo modo (viaggio estivo) che nipote grande ha preso i primi contatti per tornare poi a studiarci dopo la Laurea….. Se ti può “tranquillizzare” 😉
    Baci e buon viaggio alla ragazza
    Elisa

  6. Andrà bene, è in gambissima Figlia Grande, cerco che ti mancherà e ti mancherà tantissimo, ma sarà un ‘esperienza bellissima ..per Lei….bacio!!

  7. senti, comprati mezzo litro di fiori di Bach Rescue Remedy e prendilo come se fosse cocaina (non dal naso, a gocce), fatti l’ amante, parti con lei ma piantala di rompere e non me la stressare questa figlia, che lei si che ha bisogno di una vacanza da voi.
    (coraggio, ti capisco benissimo, ma non è un buon motivo, scassa piuttosto i cabasisi a noi)

  8. Hum…
    Secondo me ti fa il trucco ed anticipa il volo.

  9. “Man scorlando” … azz… ma in famiglia parlate in dialetto ? Ma dai ..

    Simpatica anche quella di “bussare la porta coi piedi” …

    Ad ogni buon conto, coraggio Emily .. coraggio .. che non sta minga partendo per il fronte, la rivedrai ancora .. ritornera’ da te… piu’ californiana e statunitense di quando non sia partita.. pensa se invece della california fosse andata ..chesso’ io in Australia… in Nuova Zelanda.

  10. Lasciala andare incontro al mondo, alla vita. Però ti capisco, oh mamma mia, come capisco i tuoi patemi 😉

  11. Sempre meglio tre che un anno… 11 mesi. Eh, eh :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...