professore sporcaccione e genitori inetti

riunione tra genitori e alunni ieri sera. Ero veramente esausta e pensavo di saltarla, visto che comunque vada figlio piccolo tra TRE mesi non avrà più nulla a che fare con questa classe. Poi ha prevalso il mio senso del dovere e mi sono presentata. Quando ho sentito volare i voti degli ultimi compiti e ho realizzato che non sapendoli era ovvio che a mio figlio i suddetti compiti erano andati male….ho dovuto fare un profondo respiro e andare avanti.

le solite cose: ragazzi che si lamentano della severità dei prof, genitori che si lamentano che i figli studiano tanto e prendono solo un 6….avrei tante cose da dire: non mi arrivano a casa voti perchè figlio grande non li scrive e nessuno controlla, per avere un appuntamento bisogna fare una trafila pazzesca…ma sono stanca di combattere tutto il giorno, mi ripropongo di stare zitta una volta tanto

sè, crediamoci

ma alla domanda “come vanno i rapporti con i prof?”, i ragazzi presenti rispondono che va tutto ottimamente, tutto positivo…allora non riesco a star zitta e chiedo se a nessuno da fastidio che il prof XY faccia battutine smaccatamente a sfondo sessuale nei confronti di alcune ragazze, generosamente dotate, diciamo così.

silenzi sbigottitti, sguardi allucinati: qualcuno cerca di minimizzare, altri di cambiar discorso, ma finalmente una ragazzina esplode e dice che a lei da proprio fastidio che il prof le guardi ostentatamente le tette e il culo quando va a buttare una carta, che l’altra volta che gli fissava davanti gli ha chiesto : ho la bottega aperta prof?

si propone di dirlo alla preside, ma i più temono rappresaglie contro i ragazzi; qualcuno dice di portar pazienza che mancano 3 mesi, altri rispondono che c’è il rischio di ritrovarselo in seconda. Altri suggeriscono che le ragazze gli diano una risposta peperina quando fa certe battute. per tacer delle parolacce che ogni tanto dice e gli aneddoti di vita vissuta decisamente deprecabili. altri dicono che non ha senso far niente, tanto sono statali e nessuno li manda via da li.

io sono allucinata. parto con una tirata sul rispetto dei ragazzi, che non possiamo insegnarglielo se non siamo pronti noi a difenderli, che se non facciamo nulla lui alzerà il tiro, che c’è l’aggravante di essere un educatore, nell’esercizio delle sue funzioni, che non possiamo delegare ai ragazzi di risolvere questa cosa, caxxo siamo noi gli adulti! sono inferocita, e per fortuna che ho un maschio in quella classe, altrimenti credo che diventerei una belva

se ne conclude con un nulla di fatto, sentiranno le altre classi che hanno lo stesso prof, poi decideranno

stamattina la ragazzina in questione ha detto a figlio grande: figa tua madre! è stato bello come si è preoccupata per me…. cucciola, è pazzesco doverti difendere da queste persone

Annunci

19 risposte a “professore sporcaccione e genitori inetti

  1. Scusa, fammi capire. Alla riunione c’erano anche i genitori delle ragazzine generosamente dotate? E non han fatto niente perchè temono ritorsioni? Se mia figlia mi raccontasse una cosa del genere, non attenderei la riunione. Gli farei saltar via la faccia a ceffoni seduta stante, o ci manderei la mia metà (che per inciso è il mio doppio e sarebbe nettamente più performante 😛 ).
    Sono contenta, a questo punto, che tuo figlio lasci quella scuola. Ci circola della brutta gente. E non mi riferisco solo ai professori. Mi sovviene un’amica mia che informò il padre che andava ad abitare a S. Salvario (quartiere di Torino all’epoca roccaforte della prostituzione su strada). Lui “ma figlia mia a S. Salvario ci stanno le putt@ne.” Lei: “Eh papà, pure a Pino Torinese (noto buen retiro della Torino Bene), solo che le chiamano con un altro nome…”
    Non so perchè ma i gentori di queste ragazzine mi ricordano quelli di Pino…
    P.S. mi piace che lo chiami figlio grande…

    • Nnn so se c’erano anche i genitori, nn mi pareva ma nn li conosco, cmq se lo so io che mio figlio nn mi racconta nulla….a parte che mi costringo a corregere ogni volta che scambio grande x piccolo…ceheheheheh io nn so giudicare questi genitori, mi sembravano cerbiatti spaventati dai fari delle auto, x intenderci

  2. e a te chi l’ha detto che la squadrava?

    • è una vita che mio figlio mi riporta le battute salaci di questo prof. e ieri la ragazzina ripeteva le stesse cose quindi dubito che sia una bugia. cmq anche un genitore ha detto la stessa cosa che hai detto tu

      • ma no, visto che sopra hai scritto ”cmq se lo so io che mio figlio nn mi racconta nulla” mi chiedevo chi te l’avesse detto!!! bella mossa, ci mancherebbe 😉

  3. Povero professore…
    E’ così attaccato al suo dovere di educatore che si sacrifica per potere “insegnare” cose così interessanti alle sue alunne e poi c’è anche una madre che si lamente.
    Per altro la madre di un maschio.
    Tzè, non c’è più religione.

  4. Ma non è possibile, io avrei fatto uno scandalo mica da poco…

  5. Che schifezza … che porcheria…

    • già….nn so se fa più schifo il prof o la reazione dei genitori….
      che fine hai fatto? cominciavo a preoccuparmi!!!

      • Non abbandono il blog “no te preocupe” sono un lettore affezionato .. poi magari non commento sempre .. pero’ in linea di massimo passo sempre a guardicchiare le novita’ blogghifere, anche sul tablet.. on the move.

        Comunque quella dei prof che fanno commenti squallidi sulle studentesse procaci é una piaga da debellare .. come hai fatto notare tu la colpa in parte è anche dei genitori pirla che non fanno nulla oppure hanno addirittura paura di inimicarsi il prof. … ma un bel paio di calci nel culo ci vogliono.. altro che storie.

        Chiedete una riunione col preside. Poi di sicuro il maiale ha lo stesso atteggiamento anche in altre classi, cominciate a lamentarvi voi e poi vedete il da farsi a seconda delle reazioni e della tempestivita’ del preside.

  6. e poi scusa, tu che sei avvocato, qui si configurano gli estremi per una denuncia per molestie, altro che storie e farlo a ragazzine che stanno crescendo e magari già si devono fare i conti con tan ti cambiamenti del proprio copro, che proprio in classe non possano sentirsi sicure o lasciate in santa pace, è uno scandalo. Senti, visto che pare lo boccino comunque, investi tuo figlio del sacro compito di rispondere lui al professore ogni volta che fa lo stronzo, tanto più rappresaglia di cosΩì che gli vogliono fare e magai diventa pure un eroe e tutte lo ameranno, cosa che secondo me gli può far bene al suo di ego (ecco, adesso mi meni, e con la scopa mi sa :-))

    • “Senti, visto che pare lo boccino comunque, investi tuo figlio del sacro compito di rispondere lui al professore ogni volta che fa lo stronzo, tanto più rappresaglia di così che gli vogliono fare e magari diventa pure un eroe e tutte lo ameranno, cosa che secondo me gli può far bene al suo di ego”

      Sottoscrivo e approvo la mozione di Mammamsterdam

      In effetti visto che gia’ lo debbono bocciare ormai tuo figlio è al di lá di qualunque rappresaglia e volendo puo’ operare come libero difensore civico dell’onore delle studentesse colpite dal maialone cattedratico. Una sorta di ombudsman adolescente.

      Digli pero’ di non esagerare con le risposte al prof anche lui altrimenti poi si fa prendere la mano e passa dalla parte del torto. Insomma se è uno che se la sa cavare con le frecciate sarcastiche si trova in una posizione invidiabile, fagli fare questi ultimi mesi al liceo da piccolo eroe senza macchia e senza paura.

      In compenso guadagnera’ tutti i numeri di telefono delle pulzelle che difende e pure quelli delle amiche… sappi che le voci nei licei si spargono velocemente di classe in classe…. alle volte anche da istituto ad istituto… diventerá una specie di “crociato” nella guerra santa per la difesa delle ragazzine.

  7. Roba dell’altro mondo….
    Inoltre il comportamento dei genitori può portare le figlie, che si trovano in fase difficile della crescita, a pensare che in fondo sia giusto così – ovvero che sono loro a sbagliare perché si infastidiscono. Tutto perché magari i genitori non vogliono “inimicarsi” il prof o passare per rompic….
    Che tristezza…

    Simona

  8. mi permetto da operatore nella scuola di dirti qual’è il percorso da fare:
    i rappresentanti di classe, ragazzi e genitori, scrivano una lettera al preside e p.c. al provveditore (ufficio scolastico prov.le), Non possono far finta di nulla, se c’è un reclamo va nel fascicolo personale e ci sono misure disciplinari da prendere, che partono dal richiamo scritto del preside e vanno sino alal sospensione dal servizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...