la morte ai tempi di facebook

non so, forse sono troppo vecchia per facebook, o forse troppo talebana, ma l’ho detto spesso, per me fb è puro cazzeggio….. per quello non voglio l’amicizia di persone con cui ho rapporti di lavoro, mi incasino la vita quando le varie facce della mia esistenza si incrociano su fb (mamma, moglie, figlia, sorella, amica, imprenditrice,….blogger…..) quindi almeno la faccia lavorativa facciamola rimanere seria!

ho scritto nel post precedente che in questi giorni sono andata a 3 funerali; persone che conoscevo bene, e la loro mancanza mi fa soffrire. Ma mai mi verrebbe in mente di scrivere accorati appelli di addio sulla loro pagine di fb….orrendo.

penso che ci sia differenza tra fare gli auguri di compleanno e scrivere un elogio funebre, credo che in un luogo virtuale dove si cazzeggia un minimo di rispetto per la morte sia doveroso. o forse sono troppo vecchia? fa senso solo a me? o forse per le persone più coinvolte nella perdita anche questa è una forma di consolazione?

mi piacerebbe sentire opinioni diverse dalla mia

Annunci

24 risposte a “la morte ai tempi di facebook

  1. Io credo che di Facebook se ne fa sempre un uso meno appropriato! Gli elogi funebri su una pagina Facebook lo trovo come dici tu irrispettoso!!!Che dire? l’altro giorno il marito di una mia amica ha messo la foto di suo figlio nato prematuro ricoverato in TIN con flebo e altro io sono rimasta scioccata in un momento come quello pensi i a mettere la foto sul social?Da pazzi!

    • esatto! il dolore è una cosa che ti fa rattrappire su te stessa, l’ultima cosa che mi viene in mente è di condividerlo su una piazza così stupidina come fb.
      certo che il fgilio con la flebo è il massimo, davvero nn ho parole

  2. siamo in sintonia, siamo gemelle separate alla nascita…FB è puro cazzeggio, il resto è vita reale e come tale va trattata, con rispetto

  3. A novembre un ex compagno di mio figlio si è impiccato a 10 anni… dopo pochi giorni sul suo status fb – con mio figlio erano amici lì – è stato scritto qualcosa come “ora sono in cielo e vi penso tutti”… non ti dico quanto mi ha impressionato… successivamente ha invitato alla messa del suo trigesimo. Non so chi fosse a scrivere per lui, ma al di là dell’opportunità o meno di farlo credo che avessero avuto bisogno di leggere frasi affettuose e illudersi per un po’ che lui potesse leggerle dall’alto. Più che esibizionismo vedo smarrimento e solitudine, o forse sono troppo indulgente… ma il neonato no, è stato veramente inopportuno.

    • terribile davvero
      però l’ho pensato anche io, quando manca una persona cara tutto serve per fartela sentire più vicina, e alla fine fb è come una bacheca, ognuno ci attacca il suo pensiero.
      sarà xkè il dolore è una sfera così privata…però poi scrivo i miei problemi sul blog…santa coerenza….

  4. FB onestamente è una cacata di proporzioni gigantesche ….

    Non solo per i contenuti che sono quelli che sono, ma anche per la cosiddettta “mission aziendale” di chi ha ideato quella baracca .. apparentemente divertente .. ma usata per spremere statisticamente una quantita di dati da voi ignari consumatori che scrivete di tutto e di piu’ .. poi vi lamentate della mancanza di “praivasi”… smettete di facebook-izzare e vedete che le cose vanno meglio … lo so che vi piace .. e come una droga che vi attira con le sue cazzatine perditempo .. ma dovete smettere… facebook nuoce gravemente alla salute e aliena le persone che passano cosi’ tanto tempo sulle bacheche virtuali da confondere vita reale e vita virtuale… fate conto che sia come il fumo … smettete di fumare .. farete un gran bene a voi stessi e a chi vi sta intorno.

    L’ obbrobrio dei messaggi di commiato e condoglianze in bacheca FB ….per un morto .. fa pena ..fa moltissima pena … ancor prima che suscitare orrore.

    • ma io credo che bisogna dare il peso giusto ad ogni cosa. se ci perdi la vita dentro fb sei uno psicopatico, ma se gli concedi i minuti di cazzeggio quotidiano, è un mezzo come un altro

      • Emily .. non diciamo sciocchezze…. non conosco nessuno che dedichi “minuti” a FB … quelli che lo fanno anche se cercano di darsi a bere da soli che …”tanto entro solo per dare una occhiatina all’account e via … ” ci passano come minimo intere ore… la cosa bella è che oramai con smartphone e tablet… praticamente un accesso internet ovunque .. quindi quelli che usano FB o TWITTER o altre robe con feeder RSS .. ricevono notifiche a ritmo continuato .. praticamente un bombardamento ininterrotto.

        No.. no .. per caritá … facebook .. vade retro …. io ti dico che non ho un account per scelta .. e lo uso solo se debbo fare “spionaggio” industriale.

        Poi la questione privacy non ne parliamo proprio .. c’e’ stato un periodo in cui era possibile vedere i numeri di telefono cellulare di tutti gli iscritti che ne avevano inserito uno tra le informazioni di contatto .. il tutto all’insaputa di voi utenti ..

  5. io ho lasciato un pensiero sulla bacheca di annalisa.
    per me è stato come andare a trovarla al cimitero.
    inutile lo so, ma in quel momento mi sembrava una cosa da fare
    ovviamente più per me che per lei

  6. Se ti dico che io nemmeno mi ci voglio iscrivere a Facebook ti fa capire il mio pensiero in merito?

    • a me piace cazzeggiare, condividere stupidaggini, vedere foto in tempo reale, giocare a dei giochini stupidi in gara con persone con cui di solito nn scambio nulla.ma rido di cuore quando vedo proclami e invettive….ci vuole taaaaaaaaanto coraggio x farlo li invece che nella vita reale….

  7. I messaggi di elogio funebre sono il primo passo… ho visto pagine funerarie, che continuano ad essere “vive”, frequentate e commentate ad uno, due, tre anni dalla morte dell’utente.

  8. Ogni cosa ha un suo perchè…. Io su Fb ho quasi solo persone conosciutissime anche nella vita quotidiana con cui scambio parole brevi… ma qualcuna che lancia appelli a chi non c’è più. Forse a loro serve per star meglio, affidare al pc qualche parola per chi non c’è più forse ha lo stesso effetto di una preghiera per loro. Non so. IO non lo faccio, non mi appartiene e non mi piace molto ma forse lo capisco

  9. Quando è morto mio padre, mi sono arrivate condoglianze sul profilo (a dire il vero, pure sul suo). Le ho viste mesi dopo, tra l’altro, essendo l’utente fb meno affidabile della terra (e comunque in certi momenti francamente fb è l’ultimo dei tuoi pensieri).
    Quindi quando dico che è una cosa che mi fa ribrezzo, non lo dico sulla scorta dell’onda emotiva. Se vuoi condividere il mio dolore puoi scrivermi, telefonarmi, mandarmi un telegramma o anche una mail, o più semplicemente tacere (che qualche volta non è detto sia la peggiore tra le opzioni). Ma scrivere parole straziate su fb è una cosa priva di decenza. Posso, con qualche sforzo, capire chi lascia due righe sulla bacheca di un personaggio noto, è, a modo suo, una forma di testimonianza. Ma se mi conosci, se abbiamo riso e pianto insieme, se abbiamo bevuto un caffè o una birra… Ecco allora ricordami fuori dai social network, ricordami da vivo, non da virtuale

    • centro. esattamente quello che penso. quello che mi irrita in fondo di tutta questa cosa è che chi scrive nn lo fa x confortare chi rimane, ma x ingrandire il proprio ego, altrimenti raggiungerebbe lo scopo consolatorio senza tante pubblicità

  10. ormai è un anno che mi sono tolta da fb e sto molto bene, all’inizio mi mancava, adesso in campagna elettorale vorrei ancora lo scambio quotidiano di impressioni con certi miei amici che altrimenti è difficile avere. ma per tutto il resto, sono più leggera così.
    e hai ragione tu, fb è una piazza dove la vita con i suoi problemi e gli eventi dolorosi non dovrebbero mai entrarci, non è lo spazio adatto, figuriamoci con un necrologio!

    • Credo che ognuno viva il dolore a modo suo, anche per me era una cosa sbagliata, che trovavo patetica..poi però mi è capitato, che una mia amica da un minuto all’altro non c’era piú per una malattia fulminante. A vent’anni. E il vuoto che ti lascia una cosa così, boh io non lo so nemmeno spiegare. Ci penso ogni giorno e mi è capitato un paio di volte di dedicare un pensiero su fb, era lì dove ci sentivamo ogni giorno. Consolazione? Forse sì, non lo so spiegare..so solo che tutto è meno che voglia di mancare di rispetto..è un pensiero.. Per chi non crede non è facile trovare consolazione, e se bastasse fb per lenire un po’ il dolore di uba mamma o di un’amica, non ci vedo niente di male. Purt

      • Scusate è partito il commento..dicevo purtroppo non toglie il dolore ma a volte scrivere invece di pensare e pensare può aiutare 🙂 certo che se si sfocia nel morboso allora no

      • grazie federica di questo punto di vista. credo che la morte sia un evento che ci lascia talmente inermi che abbiamo bisogno di qualunque cosa x superarlo.
        alcuni trovano consolazione, altri sono sconcertati, x fortuna nn siamo tutti uguali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...