stasera ho bisogno del tuo appoggio (come non detto)

perchè mi caccio in queste situazioni se conosco già come andrà a finire? forse perchè sento fortemente il bisogno di trovare strategie per mio figlio, ma da sola non ce la faccio. Anzi, da sola ce la faccio benissimo (con figlia grande mio marito è stato sempre assente), ma se ho contro suo padre non ce la posso fare.

anche stamattina figlio piccolo non si è svegliato. sta in internet fino a tardi, le due di notte, e alla mattina probabilmente spegne la sveglia e si riaddormenta. io mi alzo e mi accorgo che è ancora a letto, corsa ad accompagnarlo a scuola.

il problema è che sta sveglio a chattare in fb (non chiedetemi come faccio a saperlo visto che non mi ha dato l’amicizia, una madre non rivela mai le sue fonti eheheheh)

allora stamattina ho chiesto a mio marito di appoggiarmi quando stasera dirò a mio figlio che alle 10 va a letto e il cellulare lo lascia in cucina. ovviamente mio figlio scatenerà l’inferno, sbatterà porte e dirà parolacce, e in quel momento voglio l’appoggio di mio marito che con due parole chiude sempre la faccenda. il figlio smette di fare i capricci ( perchè questo sono, anche se ha 15 anni questi sono capricci) e va a letto

semplice no?

ehhhh no. perchè io sbaglio: sbaglio il momento, sbaglio il modo, sbaglio il tono, sbaglio tutto perchè sono una madre di cacca. allora io ho replicato di tirare fuori le palle perchè stiamo tirando su un coglione (si lo so, forse ho esagerato ma sono veramente esasperata). pianti (miei) porte sbattute (sue)

risultato?

che stasera non so cosa fare. affrontare questa cosa che so già come finirà? io impongo una regola, mio marito prende le sue difese, lui si chiude trionfante in stanza col suo telefono. E tutto questo non serve nemmeno a farmi sentire in pace con la mia coscienza, so che stiamo sbagliando ma da sola non ce la faccio. anzi, magari fossi da sola, forse avrei qualche speranza

Annunci

33 risposte a “stasera ho bisogno del tuo appoggio (come non detto)

  1. Ho un figlio molto simile al tuo, gli episodi che racconti si verificano anche a casa mia.
    Poi ho deciso che basta scenate e lo lascio a perdere tempo e sonno al computer che io neppure gli avrei regalato. Si, mio marito ha avuto la brillante idea di comprargli un portatile così se ne sta comodo e spaparanzato sul letto.
    Non ho ottenuto nulla,solo la tranquillità del silenzio. Quando non “reppa” o ascolta i Club Dogo. Vogliamo parlare di chi sono i miti di mio figlio? Hai avuto la sfortuna di vederli?
    Non so come finará l’anno scolastico. La pagella sarà un disastro.
    Il peggio é che tutte le strategie messe in atto sono naufragate. Con lui non funziona niente. Ne premi, ne punizioni. Questo é disarmante e così ho tirato fuori la bandiera bianca.Finché riuscirò.
    Mio marito non c’è tutto il giorno e la sera per lo più grida ma serve a poco.

    Perdona la logorrea , ma l’argomento mi tocca sul vivo.
    Aspettando che diventino grandi. Cambieranno?
    cris

    • cris. sorella mia,…..idem idem idem, a parte il marito, che fgrida con me e nn con lui e ti assicuro, è molto frustrante. musica piena di parolacce, internet a palla e pensa, io nn gli ho preso pc e cellulare e lui se li è fatti regalare smessi dai parenti di mio marito, notoriamente pieni di soldi….vorrei anche io alzare bandiera bianca, ma il futuro mi terrorizza,

  2. Ignoralo per una settimana. Non funziona? Due settimane. Ancora de coccio? Un mese.
    Intendo niente cibo, niente vestiti lavati, niente soldi.. Magari faccio sparire il caricabatterie del cellulare e quello del computer.

    • ahhhhhhh valentina, già fatto. risultato? va a scuola con la stessa camicia/jeans x un mese e chissenefrega se puzza. soldi? gli diamo 5 € a settimana…..però quello del caricabatterie mi piace…..
      nn gli ho parlato x due settimane, ho fatto finta che nn esisteva…..mi sa che manco se ne è accorto…..

  3. ma se con Re Mida ti accordi prima non avrai sorprese sgradite proprio quando è il momento di entrare in azione.
    chissà che non sia lui a prendere in mano la situazione, così a te non rimane che assistere e magari dare al ragazzo quel minimo di man forte che lo farebbe sentire meno punito e più responsabile.
    in ogni caso buona fortuna. per tutto.

    • ma è proprio questo che nn riesco a fare!!!!! stamattina gliene ho parlato x accordarci e secondo lui sbaglio! la sua soluzione? devo dargli 3 avvertimenti….ma cretino di un uomo gli avvertimenti sono stati cento, adesso bisogna agire

  4. Ciao emily.
    Non entro nel merito visto che ho figli piccoli, ma ti racconto cosa fanno le nostre amiche mamme di adolescenti.
    Cellulare sì ma senza abbonamento ad internet. PC non di proprietà esclusiva e non in cameretta.
    Amicizia tassativa su Facebook alla mamma.

    Queste sono regole. Non voglio criticarti ma darti dei suggerimenti. Altri genitori applicano queste regole e i risultati si vedono.
    Se Re Mida non dà regole chiaro che il figlio viene su maleducato e irrispettoso dei genitori. Si sente più forte perchè è più forte.

    Ti dico queste cose perchè si possono fare, nulla è impossibile. Però bisogna cominciare e continuare, costi quel che costi, insieme tutti e due i genitori.

    • belle regole io le sposerei tutte ma:
      il cellulare nn glielo ho comperato io, se lo è fatto regalare da un cugino che lo ha dismesso e ha la connessione
      la connessione nn gliela pago io ma ha un abbonamento che con 15 € al mese ha anche la connessione
      l’amicizia me l’aveva data e poi tolta a me e sua sorella xkè lo spiamo. Io vedo lo stesso quello che scrive e una volta ha scritto una parolaccia assolutamente deprecabile: gli ho detto di toglierla, e lui nn lo ha fatto. ho detto a mio marito che se nn la toglieva dovevamo togliergli fb. risposta di mio marito: vedremo….insomma gira e rigira sono sola e li ho contro tutti e due. nn ce la faccio

      • emily scusa ma tuo figlio torna a casa con un regalo che tu non approvi (dico tu perchè ho capito che il marito è assente, ma dovrei dire voi) e glielo lasci? Chi deve decidere?
        La connessione chi gliela paga? Lui con la paghetta?

        Si fa presto con i figli degli altri, cmq da fuori sembra proprio che vostro figlio non cerchi tanto di attirare la vostra attenzione quanto di prendervi in giro. Non riconosce la vostra autorità e basta.

        Qualche anno fa c’era una trasmissione in tv, tipo un SOS tata per adolescenti. Arrivavano in una casa di genitori disperati e applicavano il metodo di allontanare i famigliari e lasciare da solo il ragazzo difficile per poi fargli capire che ha bisogno di mamma e papà e che quindi è anche in grado di rispettarli.
        Non vorrei sembrarti esagerata, ma forse è rimasto il collegio stile Gianburrasca, Forse dovreste allontanarlo dall’ambiente…

    • M di MS .. non vorrei toglierti le “sicurezze”… non so se faccio bene a dirtelo o lasciarti nella tua tranquillita’ .. sappi che per fare un secondo profilo facebook bastano cinque secondi .. della serie uno “ufficiale” per la mamma .. e uno dove si fa o cavoletti suoi come gli pare e piace e da le amicizie a chi vuole … un po’ come la storia dei due diari… uno ufficiale .. e uno ufficioso.

      Cio’ premesso vale invece il suggerimento draconiano di eliminare internet del tutto. Che in effetti fa solo un gran bene.. poi a me FB è sempre sembrato una cagata pazzesca ( roba da Corazzata Potëmkin ) .. hmmm … peró pensandoci bene potresti come punizione costringerlo a vedersi seduto sui ceci l’intero capolavoro di Sergej M. Ejzenštejn alla fantozzi… sei bobine .. dodici tempi ( sottotitoli in polacco)… e come sopravvanzo lo costrigi a farti una relazione sul famigerato montaggio analogico delle scene chiave del film.

      PS. Nota a margine semi-seria .. ma Re Mida .. diciamocelo pure francamente .. se non riesce a mantenere ferma la barra del timone nemmeno tra le mura domestiche di casa sua … come cavolo fa a mandare avanti una intera azienda ( crisi a parte) … immagino un’ ambiente dove il chaos regna sovrano .. operai che fanno quel cavolo che par loro .. ordini che entrano .. escono .. vengono rismistati perche’ sbagliati …. magazzino con contabilita’ creativa .. segretarie allo sbaraglio .. atmosfera incandescente dovuta all’incazzatura costante …aria condizionata a palla.

      • Mica sono un’ingenua, le so benissimo queste cose, non sfottermi.
        Però le mie amiche che applicano queste regole hanno un buon rapporto con i figli e nessuno usa trucchetti.
        Il punto è lavorare per creare un rapporto di fiducia e far sentire che ci sono adulti in una posizione di autorità e controllo, anche quando ci sono litigi, screzi e non rispetto delle regole.

  5. Re mida ha volte ha così brillante reazioni e si perde per un innocente celle lasciato fuori dalla camera da letto?

    la connessione internet si può bloccare tramite gestore

    • a parte che la sera sono gli unici momenti che la uso anche io x cazzeggiare ( a parte ora qui in ufficio…..ehm) ma anche se la stacco lui ce l’ha x conto suo col suo abbonamento. e cmq nn sta in internet ma si scambia sms e quindi il risultato nn cambia.

  6. a me pare che già l’hai cambiata la strategia: hai chiesto a ReMida di spalleggiarti…
    Sbagli modo, tempo, tono, tutto? Che lo faccia lui allora, e tu stasera prova a stare zitta, magari parla lui e sarà sicuramente tono, modo, tempo giusto….

    comunque c’è qualcosa nell’aria, perchè anche con Super pare che ci sia una mancanza di connessione in questi giorni….

  7. Uh, l’adolescenza…temo questo momento…sono ancora lontana, ma già lo temo!

  8. Sento la tua impotenza, e mi prende una tale rabbia: ma possibile che tuo figlio non abbia rispetto neppure per la tua salute?
    Penso che tuo marito reagisca così male perché già esasperato di suo, probabilmente non si sente adeguato e aggredisce te. Sbagliato, ma è indice del fatto che tanto tranquillo non si sente nemmeno lui.
    Se però lui non riesce a darti appoggio, non vedo sbocchi. E capisco che questo non ti lavi la coscienza: basterebbe così poco…

    • carissima, vedi bene, mi sento proprio impotente e niente mi fa andare fuori di testa come questo.
      sicuramente mio marito è esaserato, la vita è un mare di problemi che lui nn riesce a risolvere, ma azzzz almeno proviamoci!
      lo so che senza il suo appoggio nn posso farcela, anche xkè mi sto distruggendo il sistema nervoso

  9. Mandalo a farsi la doccia prima dic ena e sequestri il cellulari fino al mattino. Ser lo cerca fai la gnorri, questo so che ti viene benissimo. (Dico la doccia perchè immagino sia l’ unico posto dove no pu`ø umanamente portarselo dietro.)

    • oddio la doccia è un tale avvenimento che è altamente improbabile. e cmq si, se lo porta anche in doccia, musica del ca@@o a manetta. e poi sono sicura che se glielo prendo ( che sono peggio di una borseggiatrice se voglio) viene fuori un tale putiferio che nn hai idea, e allora si mio marito lo spalleggia. faccio peggio.
      barbarella sono veramente esausta

  10. In questi casi l’accordo fra genitori è fondamentale e fatico a comprendere come mai tuo marito non sia d’accordo con la tua strategia. Probabilmente, alla sera, dopo una giornata in azienda preferisce il quieto vivere all’intervento educativo.
    Ma tu insisti, senza perdere la calma (anche se so che non è facile) e ricordagli come le sue parole siano state fondamentali nel risolvere il problema ‘vacanza di Natale’.

    Un abbraccio affettuoso, Emily, con tutta la solidarietà di madre di ex adolescenti (che anche noi, pur in misura diversa, abbiamo avuto i nostri ‘periodi caldi’…)

    • Esatto! Ho iniziato a scrivere almeno cinque volte e poi ho cestinato tutto perchè non riuscivo a dirlo con chiarezza, ma è precisamente quello che penso.

    • nn so caute a volte mi sembra che su questo figlio si accendono delle cose che nn mi sono chiare: penso al ruolo di suo padre in casa e mi do molte risposte. suo padre era una persona eccezionale ma siccome vietava ai figli di ridursi come idioti ( cioè quelo che voleva mia suocera) era visto come un pezzo di m. io penso che quando si tratta di imporsi con suo figlio scatta qualcosa del genere, tipo io nn voglio fare come mio padre (d’altra parte, io penso sempre che con i miei figli non farò come mia madre con me…)

  11. domanda, chi lo porta a scuola quando e’ in ritardo? Fammi indovinare.. tu? Facciamo che se e’ in ritardo lo porta tuo marito, poi vediamo se alla sera e’ piu’ presente nell’affrontare il problema.
    Gio (UK)

  12. sei una eroina, io al posto tuo me ne sarei già andata da un pezzo…

  13. la vedo dura,almeno finchè ReMida rema contro

  14. vai adormire fuori casa (albergo, amiche?) per due notti.. cosi la cena, docce , risvegli e portare a scuola se le smazza tuo marito…e poi vedimao se non cambia idea..

  15. Gli ultimi quattro commenti riassumono alla lettera il mio pensiero. Perchè se questo è il suo modo di essere presente, puoi fargli notare che ad essere assente farebbe meno danni.

  16. 1) allora, stiamo tutti aspettamdo di sapere come è andata e se non sentiamo niente mi preoccupo
    2) Sottoscrivo il consiglio di Beffy. Senza dire dove, perchè e percome tu una mattina annunic che quella sera si devono cucinare da soli e dopo il lavoro vai a dormire da qualcuno. Avverti per sms che no torni a dormire e ci si vede domani in ufficio, stacchi il telefono e lo riattacchi quando sei alla scrivani. Secondo girno uguale. Al terzo giorno dici che tu hai cosntrollimmedici seri fra poco e che non ti puoi finire di rovinare la salute a discutere con loro, che hai piena fiducia in re Mida e che devi dormire alcunenotti tranquille e sei grata dell’ aiuto che ti danno esautorandoti da qualche compito quotidiano. Tanto ormai figlio 2 è grande e tu credi alla sua responsabilità. Il sabato rientri come niente fosse.
    3) una qualsiasi variante realizzabile del punto 2 a tuo piacere.

  17. Questo figlio sa di avere, se non proprio l’appoggio del padre, due genitori che non sono d’accordo sulla strategia da seguire. Lui inveisce contro di te fino a che il padre non interviene e allora molla. Quindi il problema è il padre, devi agire su tuo marito per ottenere qualcosa.

  18. cara
    nel mio caso, devo ammetterlo, e mi costa… quando il papà si ritrae è perchè la mamma (io) è troppo ingombrante.
    non credo nelle punizioni. togliere cellulari, urla, musi…
    ma nell’importanza dei ruoli sì.
    se la mamma e il papà sono uniti non ce n’è per nessuno.
    e il modo per svegliare il papà è… fermarsi e lasciargli spazio.
    apprezzarlo agli occhi del figlio.
    lasciare che i due facciano qualcosa “da maschi” insieme.
    anche se viene il mal di pancia perchè sappiamo noi come si fa e non sta nè in cielo nè in terra come lo fanno loro.
    quando riesco a farlo…
    ti sono vicina in questo momento di fatica
    grazie per quello che ci racconti in cui ci specchiamo

  19. Mi rendo conto che sia un consiglio impossibile, ma in mancanza di parole utili non mi restano che le teorie funzionali. Prima di ogni altra cosa devi mettere all’angolo la dolce metà e cacciargli in testa il concetto che il suo appoggio è necessario… o non ci sarà mai soluzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...