le cose che non sopporto

Ho ottimi contatti con risorse commerciali, leggi UOMINI DI VENDITA. Si tratta di agenti di commercio, plurimandatari, con esperienza nel vs. settore specifico (avendo operato per vs. competitor) e/o similari,  Si tratta di professionisti con parco clientela acquisito e consolidato. A fine scadrà e/o dismetteranno il mandato. Non si verificano tutti i giorni situazioni di questo genere e lei lo sa meglio di me. Sfruttare questi contatti dà a voi la possibilità di inserire nella vs. struttura dei professionisti della vendita, ad XXXXX la possibilità di risolvere con rapidità ed efficacia il servizio di ricerca e  selezione.

 

Mi fa piacere metterla  poi al corrente che la ns. Società ha costituito la divisione SELES EXPORT per la ricerca di GROSSISTI – DISTRIBUTORI – IMPORTATORI. La invito a visionare il sito www.XXXXX.biz.

In attesa di sue, porgo distinti saluti.

qualche giorno fa ho ricevuto questa mail; specifico che è scritta da un’italiana per una azienda italiana…è chiaramente un format in inglese tradotto col traduttore in italiano: ecco, ho pensato, un concentrato delle cose che non sopporto nel lavoro, l’incompetenza, la pigrizia e la morte dell’italiano.

poi, siccome io non sono una che te  le mando a dire, le ho scritto: Rimango allibita per l’uso assurdo dell’italiano usato in questa mail. Inqualificabile davvero.

beh, ha avuto il coraggio di rispondermi:

—– A parte le qualificazioni,

ha capito il contenuto del testo?

Mi è gradita l’occasione per porgerle i miei piu’ cordiali saluti.

se nemmeno questa crisi allucinante toglie di mezzo queste persone….o forse in crisi ci siamo perchè queste persone ci sono ancora?

Annunci

37 risposte a “le cose che non sopporto

  1. letto tuo post su italiano tradotto e fancazzisti, crisi questa davvero per gente certa che non li muove dal dito alzare di più.

    Hai capito?
    😆

  2. La risposta è veramente geniale, o meglio, da genio del male.

  3. La seconda che hai detto.

  4. non farmi parlare oggi di lavoro e persone indegne perchè ti assicuro che se potessi oggi ne rimarrebbero a casa un po’

  5. Quello che manca è il senso della dignità di ciò che stai facendo. E quello non ti verrà né con la crisi né senza. E’ tutto il giorno che lotto con gente la cui professionalità è ai minimi termini (e qualche volta risulta proprio non pervenuta…)
    Un solidalissimo abbraccio

  6. Quoto per la seconda! Ma ce ne libereremo mai?

  7. Emily carissima, che domande lapalissiane che fai.

    Ovviamente è la seconda che hai detto … e sono d’accordissimo con la tua giusta osservazione che persone ignoranti se ne trovano ovunque, ed il trend è in decisa crescita, e sono personaggi assolutamente squallidi.. esiste una correlazione diretta ( almeno in itaglia ) tra ignoranza e arroganza… piu’ sono ignoranti e piu’ sono assurdamente arroganti e spavaldi… la spavalderia dell’ignoranza. Un paese decisamente sempre piu’ a rotoli, in mano alle capre ignoranti. E sono cosi’ tanti/e che alla fine quasi quasi le poche persone normali e professionalmente competenti rimaste in giro si sentono quasi fuori posto.

    • saranno anche fuori posto, ma da datore di lavoro ti assicuro che quando ne trovi uno lo tieni ben stretto!

      • No no .. Emily .. non ho detto che sono fuori posto .. ho detto che “si sentono” fuori posto… circondati come sono da incompetenza, crassa ignoranza,becero pressapochismo .. quando non proprio disonestá tout court.

        Difatti chi puó e desidera qualcosa di meglio sotto un profilo personale,sociale e professionale è giá andato via a gambettine levate dall’italietta fallimentare.

        In itaglia pare di navigare nella melassa, anche quelli bravissimi devono fare il quadruplo dello sforzo per vedersi riconosciuti (forse) la metá. Una sorta di “selezione” perversa all’incontrario… quelli che vanno via rappresentano l’eccellenza, la qualita’ , l’impegno .. e via via discorrendo .. fino ad arrivare al punto che cio’ che rimane “dentro” il paese è una selezione del reader’s digest delle mezze calzette. Un meccanismo che si auto-alimenta… poiche’ stimola alla fuga quantita’ via via crescenti di neolaureati, visto che l’ambiente tende a degradarsi progressivamente.

      • già. sembra il discorso che mi fanno gli amici di mia figlia, quelli in gamba, quelli che nn hanno nessuna certezza del futuro, tutti mediatano di andarsene e studiano x poterlo fare. che infinita tristezza

  8. carissimie tutte .. paladine del prlre e scrvere perfett… io nun me scandalizz…. oltre a esser dislessic della tastierrra… sono cresciuta e vivo in patria elvetica che é madre di 4 lingue e duncue di cuesti strafllocionni ne leggiamo anche sugli imballaggi del latte!!!… il leggere é meno fluido come vedrete ma non é di sicuro questo che manda a rotoli un paese…da noi i politici ticinesi parlano al parlametno in un tedesco ridicolo e i politici bernesi quando vengon oin ticino parlano un italiano penoso… ma non per questo valgono meno…e chi vuole capire capisce….
    Sicuramente un mail che cerca nuovi clienti dovrebbe essere scritto con piu cura…. pero….

    • ahahahaha beffy mi fai morire!
      cmq io son d’accordo con te, nella vita è importante farsi capire! ma in questo caso quello che mi ha irritato è la mancanza di professionalità: lei ha preso la frase standard in inglese, ha usato il correttore automatico, e nn si è nemmeno presa la briga di rileggerla x vedere se aveva un senso, ed era scritta nella sua lingua madre!!!!
      poi tu sei una forza della natura e io ti capisco benissimo!

  9. La crisi sbattera’ fuori dal mondo (anche quello del lavoro) queste persone al massimo nel 2015.
    Con buona pace di chi in quel tempo sara’ ormai altrove.

  10. Mi hai ricordato la mia analista! Un giorno entrano da lei dei tecnici del gas per farle controfirmare il foglio di intervento (durante la seduta, no comment) e lei scrive: “hanno solo guardato i tubi e non hanno concluso niente”.Quei due erano basiti.
    Io sto ancora ridendo alla frase: “ha capito il contenuto del testo?” e non posso ridere in ufficio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...