più comunisti dei comunisti

siamo recidivi, lo so, ma anche questa domenica abbiamo dovuto andare a fare la spesa: ci siamo andati di sabato pomeriggio, ma io mi sono sentita male e così siamo usciti di corsa.

domenica mattina in una nota catena di supermercati che ha fatto del rispetto del lavoratore la sua bandiera….la ragazza al banco del pane è sorridente e gentile, mi dice tutta dispiaciuta che ha poco pane, io le ripeto che non c’è problema, di darmi quello che ha, e lei dice che deve ancora capire quanta gente viene di domenica mattina, poi con questa pioggia….

“é scocciante lavorare di domenica mattina vero?”

“oh no signora, è scocciante che ci sia il supermercato sempre vuoto! io lavoro quando mi dicono, di giorno di notte, basta lavorare che di questi tempi il lavoro viene prima di tutto! e chi dice di non venire la domenica è gente che ha la pancia piena e si permette di dirmi come devo vivere io! certo che poi mi piacerebbe avere più certezze, ho il contratto in scadenza e non so se me lo rinnoveranno e devono ancora pagarmi…..”

la mia faccia è tutta un punto di domanda, non oso guardare mio marito perchè so cosa sta pensando. in azienda da noi nessuno è mai stato precario, e nessuno ha mai aspettato lo stipendio. E infatti quando ci allontaniamo dal banco dice:

“mio dio!!! ma noi siamo più comunisti dei comunisti!!!!”

Annunci

10 risposte a “più comunisti dei comunisti

  1. alla faccia dei vari AD con il nome altisonante…le piccole imprese sono quelle che tirano la carretta e portano avanti questo paese dei campanelli…

  2. Manco da noi. Nessun contratto a tempo determinato, nessun co.co.co. co.co.pro., etc. E per convinzione. Devo anche dire che negli anni siamo sempre stati ampiamente ricompensati da persone meravigliose. Finché sarà possibile si tiene duro.

  3. Tuo marito è un pirla…

    e l’ itaGlia è irrimediabilmente un paese di merda…

    dirai tu … esiste un nesso tra le due cose !?

    Nel contesto del post … si

  4. Mia nipote, ragazza in gamba, laureata in ingegneria da un anno e mezzo, ha finora lavorato per un architetto che l’ha pagata… di tanto in tanto, quando pagavano lui (o almeno così sosteneva…)
    Una tristezza.

  5. Regards for helping out, wonderful information.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...