praticamente dietro l’angolo

eccomi qui, non sono desaparecidos, solo che questo rientro è stato il peggiore dell’ultimo secolo: un po’ come essere lanciati da un treno in corsa mentre stavi pisolando ehehehe dico solo che è badtato un po’ di temporale (non sto parlando dell’uragano katrina) ha mandato i tilt la solita cabina telecom, quindi niente fax internet e telefoni. e dopo 3 giorni di urla ancora nemmeno in trasferimento di chiamata…..

le vacanze sono andate molto bene, a parte un paio di cose che racconterò.

sono cominciate benissimo, con una sosta a brusson da agri con la compagnia di alle e la sua famiglia; pranzi e chiacchiere in allegria, ci era passata la voglia di partire!!!

ma il lunedi, sotto un diluvio torrenziale si parte verso svizzera, germania e poi danimarca: giornata passata sulle splendide spiagge di skagen e poi traghetto, verso la norvegia. Veloce risalta al nord (il sud della norvegia l’abbiamo già visitato qualche anno fa) e arriviamo ai fiordi

ora, non so se trovo le parole, ma sono posti di una bellezza indescrivibile.

intanto la luce, che non smette mai e quando diventa obliqua fa scintillare tutto, poi i paesaggi, spiagge bianche con acqua verde, difficile immaginare che fuori ci siano 15°. Già, perchè se in italia si agonizzava sotto la canicola noi abbiamo sempre dormito sotto il piumino, e con una bottarella di riscaldamento.

poi le lofotten….ma sono troppo belle queste isole. Poi su ancora al nord, fino a tromso. poi finlandia, incantevole, con le renne che appena passato il confine ci attraversano la strada, sicuramente pagate dall’ente turismo

la regione dei mille laghi è stupefacente, tra le altre cose abbiamo visto un monastero russo incredibile e abbiamo ritrovato il buio: non credevo che mettesse così tanta inquietudine rivedere il buio

traghetto verso tallin e poi le repubbliche baltiche: sono paesi che non ho mai avuto interesse a visitare e invece mi sono ricreduta: si è vero sono impregnate di un passato tremendo, ma vale la pena visitare tallin, andare in spiaggia a riga, oppure fermarsi alla collina delle croci in lituania. finale in polonia, ad auschwitz……terrificante, non ha più parlato nessuno per tutta la giornata

insomma quasi 10 mila km, 10 stati attraversati, e per mio marito non siamo ancora andati abbastanza lontano. “siamo praticamente dietro l’angolo di casa, ha detto a 4500 km da casa.

quello che ha tentato di rendermi la vacanza un inferno è stato figlio piccolo, ma io sono più tosta

Annunci

21 risposte a “praticamente dietro l’angolo

  1. bentornata… anche mio marito vorrebbe andare su la….. un abbraccio… bello rileggerti!

  2. Mi sa che sarà la nostra meta per la prossima estate! Bentornata!

  3. bei posti e bellissime esperienze… beati voi. Vi abbiamo pensato molto dal cuore del mediterraneo, soprattutto la figliola quando le ho letto un tuo sms in particolare, le friggeva la macchina fotografica…

  4. E’ stato bello stare insieme, e sono contenta sia andato tutto bene!!! 🙂

  5. Le Lofoten secondo me hanno la luce più bella del mondo, hanno conquistato un angolo del mio cuore e ci si sono insediate stabilmente.
    Non so se le renne sono pagate dall’Ente del turismo, ma noi ce le siamo ritrovate davanti all’autobus di linea ed è stato meraviglioso.
    Bentornata Emily!

    • esatto…hai detto il mio stesso pensiero. ho in mente dei posti che mi commuovono solo a pensarci. di 3 mila foto di mia figlia spero di poter mettere qualcosa anche qui….( e grazie x la correzione eheheheh)

  6. Tutti quelli che vanno in Scandinavia ne tronanao entusiasti con emozioni da raccontare esattamente come hai fatto magistralmente tu.
    Io però non avrei la forza di guidare per 10.000 chilometri, dovrei trovare delle forme alternative di viaggio…

    • paluca ciao!!!! io nn so proprio come faccia mio marito, anche se le sue performance sono in calo,riesce ancora a fare 1000 km al girno senza lamentarsi….però il prossimo camper voglio imparare a guidarlo anche io, altrimenti bisogna andare in posti più vicini!!
      l’unico problema di quei posti è che sono costosissimi e questo toglie un po’ xkè in vacanza ti piacerebbe mangiare fuori comprare qualche ricorso, cose così. ma è talmente bella…

  7. “Ritrovare il buio”. Un gran bel pensiero.

  8. Ciao Emily!!!
    che bello leggerti dopo tanto (per vari motivi non sono stata molto al pc ultimamente).
    Mio marito chiede gentilemente se avete un diario di viaggio da condividere….vorrebbe andare anche lui a Tallin l’anno prossimo…..
    sai che anche noi siamo stati ad Auschwitz/Birkenau in agosto? …….non ci sono più parole da dire dopo una giornata lì dentro…..

    Noi abbiamo iniziato da Auschwitz per andare su al nord Hel/Leba/swinoijsce e rientro passando per la Germania – Dresda….

    Mi piacerebbe avere qualche dritta sul vostro viaggio 😉

    Deborah pd

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...