a reti unificate

sono una che armeggia ancora col telecomando sbagliato e non ha ancora capito come inserire una lista nel cellulare; però da quando oramai quasi 10 anni ho scoperto internet l’ho trovato meraviglioso.

correva l’anno 2003, mi ero rotta per la centesima volta la caviglia ed ero bloccata a casa: normalmente alla sera uscivo quasi sempre per partecipare a vari corsi, o le prove di teatro, oppure le riunioni di volontariato: rimanere forzatamente a casa mi faceva diventare noiosa e insopportabile.

una sera Re Mida arriva a casa con un pc, me lo collega e dice:”toh, parla col mondo e lasciami vivere”

non sapeva che poi ci avrei preso mano, anche troppo con la chat di licos, rischiando la separazione un paio di volte

ma poi ho scoperto il blog

e la possibilità di incontrare, discutere, conoscere, apprezzare persone lontanissime dal mio ambiente sociale, dalla mia realtà quotidiana, diverse per formazione, cultura, passato. Io amo le differenze, le cerco, mi attirano più delle somiglianze; e questo blog è come la borsa di mary poppins, ne esce sempre qualcosa di buono

ecco perchè partecipo a questa iniziativa, la prima volta in assoluto che aderisco, chi mi conosce bene lo sa.

perchè essere diversi, pensarla in modi diversi, agire in modo diverso è una ricchezza che non dobbiamo mai trascurare e odio le polemiche che nascono qui, perchè mi piacerebbe che almeno qui si potesse avere il rispetto delle opinioni altrui. rispetto che non significa accettare tutto, ovviamente, ma non attaccare meschinamente chi non la pensa come te.

tutta la polemica di questi giorni la trovo semplicemente stupida, attaccando le persone sul piano personale, persone che non si conoscono minimamente, altrimenti ci si renderebbe conto di quanto siano accuse ridicole. Le liste dei peccatori sono una cosa abominevole, vergognosa, sa di cose già viste in sistemi totalitari, è forse troppo chiedere di avere rispetto delle opinioni degli altri?

e prendiamoci un po’ meno sul serio….

Annunci

15 risposte a “a reti unificate

  1. Ecco, è un periodo un po’ così, di testa ingombra, di scarsa fermezza, di più cos’e da fare che tempo per farle e quindi arrivo tardi. Non so se avrei riaperto il blog per questa trasmissione a reti unificate ma sicuramente mi ci associo con tutto il cuore.

    Perché mi sento di difendere la voglia di comprendersi, di accettarsi, o per lo meno di tollerarsi, di non lasciarsi andare a sterili provocazioni, di non prendere tutto come una provocazione, di cercare il bello e la gioia e l’allegria perché un po’ se ne trova sempre, basta volerlo …

    …. e, in definitiva, di NON PRENDERSI TROPPO SUL SERIO

  2. grazie cara. di tutto come sempre e niente più

  3. lavitasecondolapuff

    concordo, condivido, sottoscrivo, timbro e ci metto pure una bella marca da bollo! toh!

  4. Mi piace moltissimo la definizione del blog come la borsa di Mary Poppins. Ma è soprattutto l’invito a prendersi meno sul serio che faccio mio come impegno sempre e comunque! 😀

  5. Mi prendo poco sul serio, solo quando si tratta di abbinare colori di vestiti e di ombretti allora divento integerrima 😆

  6. come sempre sei fantastica!!! 🙂 grazieee!!!

  7. è favoloso quanto di buono la rete ci regali in quanto a possibilità di discutere, apprezzare, crescere insieme. L’importante è cercare di preservare questo potenziale, appunto, col rispetto.

  8. Pingback: A reti unificate | La mia vita in Marocco

  9. Pingback: La filiera dell’onda | Slumberland

  10. Pingback: La filiera dell’onda « Cazzeggio Libero

  11. Non prendersi troppo sul serio… potrebbe essere il miglior sottotitolo per questa iniziativa. Perché ostinarsi per forza a trasformare un piccolo, tenero topolino grigio da grano in UNA MONTAGNA?

    Complimenti e saluti

  12. Sono d’accordissimo con quanto hai scritto.
    E sottoscrivo, oltre a sottolineare parola per parola, la parte finale…
    Ciao!

  13. Pingback: Non fermate l’onda | Mamma oggi lavora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...