l’anticamera del divorzio

ogni volta che siamo con amici sposati da anni ( qualcuno ancora c’è!) e si finisce a parlare della condivisione del letto, ne nascono sempre i soliti discorsi  e le soluzioni più disparate.

evidentemente il problema c’è, ma come lo si affronta???

ogni volta che qualche coppia ci dice di averlo superato dormendo in camere semparate, mio marito tuona:” è l’anticamera del divorzio!!!” e qualche volta ci azzecca pure, ma pura fortuna

il problema nel nostro caso è che nel corso degli anni abbiamo sviluppato abitudini e orari differenti che spesso entrano in contrasto: lui si addormenta prestissimo, sul divano, dopo aver difeso strenuamente un programma che vuole vedere. Noi non discutiamo nemmeno più, tanto sappiamo che nel giro di pochi minuti dorme e ci guardiamo quello che ci pare eheheheh

quando si sveglia biascica un buona notte e va a letto.

io invece a letto non ci andrei mai. dai l’ultimo sudoku, l’ultima scemenza su fb, oh questa puntata di CSI non l’ho vista…insomma vado a letto tardissimo. e quando finalmente arrivo a letto DEVO leggere, altrimenti mi rigiro nel letto per ore, assicurato.

ma Re Mida che dorme da ore e si sveglia perchè metto l’allarme, e poi arrivo in camera e uso il bagno e poi, OSO accendere una flebile luce….spesso si scatena l’ira funesta, e finiamo col discutere di diritti alle 2 di notte…

poi durante la notte Re Mida sobbalza in continuazione: come se fosse scosso da corrente elettrica….a volte mi sembra di dormire in barca e mi viene il mal di mare, ogni tanto sobbalza così forte da spaventarmi, mi ci vuole una vita per riaddormentarmi

ma poi alla mattina è lui che si sveglia prestissimo, sempre prima perchè quando un barlume di coscienza gli arriva al cervello gli viene in mente il lavoro e quindi schizza in piedi….apre l’armadio, smadonna perchè non trova nulla, nemmeno quello che ha davanti agli occhi, inciampa su quello che ho lasciato io la sera prima…..insomma ci ritroviamo a discutere sui diritti alle 5.30 di mattina

insomma non si può andare avanti così. ci massacriamo a vicenda, e io devo trovare soluzioni….e così ho trasferito le mie 4 carabattole nella camera di figlia grande, che è fuori casa dalla domenica sera al giovedi.

dormo da dio: la camera è enorme, ma mi sento così bene che alla mattina mi sveglio riposatissima: stamattina figlio piccolo ha fatto suonare l’allarme e io non l’ho nemmeno sentito. come è possibile? quando parte si sente fino in fondo alla via!!!!

e per fortuna che l’idea di mandare figlia grande fuori casa mi straziava il cuore…ora sbuffo quando arriva giovedi eheheheheh

Annunci

21 risposte a “l’anticamera del divorzio

  1. Bè.. non c’è niente da fare , al di là di tutte le considerazione sentimentali che si possono fare attorno alla questione , dormire da soli è tutto un altro riposare. Io sono insonne cronica , ma quando vado in trasferta , a parte i casi di fusi orari diversi, dormo sempre come un ghiro … un motivo ci sarà ! eh eh eh

  2. Certamente i “vantaggi” di avere una cameretta per i fatti propri, comoda per dormire, meglio ancora se insonorizzata …. sono notevoli.

    Quindi la situazione al momento é la seguente 4 giorni nella cameretta e 3 giorni in camera tua. Tutto sommato mi pare una cosa abbastanza ragionevole. E Mida si e’ adattato alla transumanza della moglie senza protestare … insomma come l’ha presa ?

    Il fatto che abbia gli “scatti” quando dorme … vabbe’ sono cose che succedono.. pero’ se ce li ha molto di frequente e tutte le notti .. vuol dire che ha qualche problema a dormire.. la qualita’ del sonno ne risente… in quelle condizioni quando dormi male, la mattina ti svegli gia’ come una mezza pezza, senza considerare gli effetti secondari, come la mancanza di concentrazione, l’irritabilita’ etc etc… provate con qualche rimedio naturale.. vai dall’erborista .. magari un infuso di passiflora alla sera prima di andare a letto puo’ aiutare. 🙂

    • Re Mida brontola x la soluzione, soprattutto quando dico che ho dormito da dio, ma è stufo anche lui di discussioni notturne,
      ci ho provato a dargli magnesio, ma devo praticamente cacciarglielo in bocca e sinceramente…si arrangia!

      • Effettivamente Emily anche tu … gia’ fai la transumanza
        poi gli dici pure in faccia “ahhh ho dormito da Dio” mentre ti gusti la colazione
        e ovvio che ci rimane male.

        Sii diplomatica … gli dici, che si in effetti la cameretta e comoda e silenziosa
        pero’ almeno senti la mancanza .. cosí gli indori la pillola ! Anche io ci rimarrei … comprendi anche il nostro orgoglio maschile !

    • Ex tredicenne erborista? Ma quante risorse….. 🙂

  3. hazhahahhaah sbuffi? grandiosa hahaha

    http://viverea4lee.blogspot.it/

  4. Anche da noi niente luce accesa a letto, e se leggo due pagine pare spesso una concessione dall’alto. Poi arriva un “Tata, la luce!” da lui e festa finita.
    Poi lui ha perennemente caldo, e io perenemmente freddo, per cui lui con il lenzuolino ed io con il piumone, il che naturalmente fa sì che non si possa avere un diamine di completo matrimoniale sul letto. Rimedio con i due singoli e le federe uguali e il pezzo di sotto matrimoniale. Una scocciatura per comprarli ma poco danno alla fin fine.
    Lui russa terribilmente, per cui a volte addormentarmi è davvero difficile, e salta nel letto per gli scatti nervosi muscolari. Lo capisco: spaventa anche me a volte. All’inizio della nostra convivenza mi sono spaventata proprio tanto, pensando che avesse le convulsioni da quanto si agitava.
    Nonostante tutto questo però io non riesco a dormire senza di lui: non riesco ad addormentarmi, dormo male, mi agito, mi sveglio cento volte, faccio brutti sogni e alla mattina son più stanca della sera prima. Insomma, mi conviene tenerlo così *_*

  5. Va bene tutto.. il caldo, il freddo, il russare, la luce, etc..

    Ma esorto tutte voi donne maritate ad un po’ di sopportazione .. ricordatevi che esiste la famosa clausola di separazione per “abbandono di (l)etto coniugale” .

    Si lo so… in realtá, la clausola
    é abbandono del (t)etto coniugale .. ma mi piaceva l’idea !

    🙂

  6. A noi ci salva la cameretta degli ospiti. Quando uno dei due sta nevrotico va lì, anche solo metà della notte fa tanto. Ultimamente per`ø i figli hanno le paturnie quindi ce ne sono sempre uno o due nel lettone, o io mi addormento vestita nel lettone di figlio 2 mentre aspetto che si addormenti lui, e figlio 1 allora va adormire nel mio posto, guarda, un andazzo di letti casa nostra, secondo me il rapporto di coppia in questo momento `e l’ ultimo dei pensieri, ci abbracciamo dove possiamo in altri punti della casa.

  7. noi pisoliamo allegramente tutti e due sul divano e poi se si svelgia prima lui se ne torna a letto e poi quando mi svelgio ci vado anch’io quatta quatta, se invece mi sveglio prima io lo chiamo e io quatta quatta vado nel letto e lui dopo arriva molto meno quatto di me dopo aver bevuto, controllato porta, andat ain bagno ecc ecc cose che faccio anch’io ma ocn più tatto

  8. la nostra fortuna è che abbiamo il sonno pesante entrambi per cui non ci disturbiamo più di tanto, però abbiamo poco più di 10 anni di condivisione del letto, le cose possono sempre cambiare, eh eh eh

  9. ad avere spazio a disposizione, camere separate per tutta la vita! Anche perché nulla vieta che, più o meno frequentemente, uno raggiunga l’altro, no?
    Io credo che condividere 30 anni un materasso, l’aria che gli sta attorno, luci/suoni/rumori/odori sia l’anticamera del divorzio, anzichenò!

  10. Bé noi non abbiamo problemi così seri…. E in più sono io che leggo a tutte le ore come te, e in più… A quanto pare…. Ehm… Russo. Già. Perciò sarebbe il GG a dover transumare…… Fortuna che non lo fa! Non credo che lo accetterei di buon grado. Per me é una cosa fondamentale andare a letto insieme ed alzarsi insieme. Non credo che siamo mai andati a letto separatamente, tranne casi di malattia. Non so… Mi prenderebbe male….

  11. io sono nel periodo che l’anticamera la farei volentieri. e si parla di diritti ma sono più i rovesci.

  12. Mi era sfuggito questo post ch eper me è di stretta attualità.
    Allora il marito ha sempre caldo io NOOOO. In pieno inverno pretende di dormire con copertina leggerissima e finestra socchiusa . L’altra sera ho trovato il copriletto per terra perchè lui aveva caldo e aveva deciso che era ora di togliere tutto. Il piumone neanche a parlarne…
    Io congelo e nonostante tutta una serie di mezze copertine per tutte le stagioni la cosa non si risolve. Poi anche noi, come voi: marito a letto alle nove al più tardi io NOOOOO sveglia alle quattro del mattino… io NOOOO.
    Uff… però dormire da soli… non so mi sembra una tristezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...