chi si ingrassa a nostre spese?

qualche anno fa ho avuto un problema con un ex dipendente: avevo chiesto un consiglio a confindustria e mi hanno fatto conoscere un avvocato specializzato in queste cause. ottimo, no?

lui ci consiglia una linea d'azione che al momento ci sembra buona, poi la situazione si complica arrivando l'idiota in questione ad alzare sempre più le richieste fino a denunciarmi per mobbing, dicendo che lo avevo stressato con richieste di report e riunioni (previste dal suo contratto…..)

insomma la cosa si complica, scopro che l'idiota aveva registrato riunioni e telefonate, portato via documenti e fatture, l'avvocato scalpitava per promuovere azioni di rivalsa, io ho sempre cercato di tenere un profilo basso, della serie concordiamo una cifra e chiudiamola li

e invece la cosa si è ingarbugliata sempre di più. con chiamate a testimoniare di persone che non c'entrano nulla col contendere, ma che hanno dilatato questa storia all'inverosimile

sfilata di testimoni che alle domande rispondono : non lo so

decine di udienze per non venire mai a capo di nulla, dove il giudice rimanda all'infinito la decisione.l'unico testimone portato da noi che ha risposto con cognizione di causa, all'ultima convocazione il giudice ha ammesso candidamente di non aver formalizzato le risposte….possiamo chiedergli di ritornare?

volevo prenderla a ceffoni

rimandata l'udienza per riascoltare di nuovo il testimone.

adesso siamo in attesa di una pronuncia da ormai 3 mesi

ieri arriva il conto dell'avvocato. non abbiamo ancora concluso nulla ed è il doppio di quanto richiesto inizialmente dall'idiota. mi domando a chi giova questo sistema, dove nessuno fa il proprio lavoro: il giudice che non decide nulla e rimanda all'infinito, gli avvocati che propongono testimoni a caso, i contendenti che non mollano.

e pensare che volevo far l'avvocato dopo la laurea,….

Annunci

17 risposte a “chi si ingrassa a nostre spese?

  1. Fammi tacere su questo tipo di procedure o ululo. I miei hanno perso là albergo a cui avevano lavorato a una vita per questioni del genere, e meno male che mia madre ha la pensione pubblica di mio padre, o con la sua ci si pagava i gelati.
    Ba

  2. ecco… questo mi mancava… proprio ora che ne stiamo cercando uno (di avvocato) per i casini nostri 

    posso sperare che mi vada meglio ?

    un bacio
    Franci

  3. BA lo immagino…e so anche che i tuoi si massacravano in quell'albergo…x finire con niente in mano, è tristissimo.

    FRANCI  nn so che dirti…col senno di poi facevamo eglio a dargli tutto quello che chiedeva, anche se nn aveva ragione…ma ti sembra giusto? a me no

  4. senti, l'unica è munirsi di santa pazienza.
    ma a volte non basta.
    qualcuno, un giorno, a mio marito ha detto che la giustizia è un giro pindarico di parole, non è mai tutto ciò che sembra, da fuori.
    quel dipendente ovviamente aveva covato da anni questo polverone!

  5. Beh, dai, stai aspettando solo da 3 mesi la sentenza… A me l'altro giorno hanno rinviato un'udienza ad ottobre 2012…
    No, scherzi a parte, per una sentenza raramente ci mettono meno di 6 mesi.

    Per il conto dell'avvocato, rivolgito all'Ordine degli Avvocati presso il tuo tribunale. Chiedi un parere sulla congruità della parcella.
    Prima di tutto, senza dire nulla di quello che vuoi fare (mi raccmando!), chiedi all'avvocato copia di tutto il fascicolo in suo possesso riguardante la tua vertenza. Poi, con tutto il malloppo, vai all'Ordine e chiedi il parere.
    Se ti dicono che non è congruo, fai un esposto all'avvocato, sempre presso l'ordine.

    Non credo si paghi per i pareri chiesti all'Ordine. Al max credo ci sia la marca da bollo. Cmq informati anche su questo.

    In ogni caso, spesso gli avvocati ci vengono tirati.
    Se hai 10 testi e nessuno di questi può danneggiarti, tu (avvocato) domandi al giudice di ammetterli tutti. Perchè generalmente, se ne chiedi 3 te ne ammettono 1. Quindi meglio chiederne 10 ma avere la possibilità di far testimoniare qualcuno.
    Soprattutto nelle cause di lavoro. Perchè la verità è che 8 volte su 10 queste cause le vince il lavoratore.

    Comunque informati all'Ordine. Perchè so a quanto ammontano le parcelle e come vengono calcolate… in studio le faccio io…

  6. Per la sentenza sulla liquidazione della società di mio padre stiamo ancora aspettando. Paghiamo avvocati da 8 anni. In nero, ovviamente.
    In questo clima, in cui chi ha avuto a che fare con la giustizia per questo genere di cause è entrato in un girone senza uscita, ovvio che un Berlusconi che spara lì il processo breve e che cazzia i giudici e il sistema giudiziario vince a mani basse.
    Non è giusto, ma capisco perché.

  7. @lanterna: il processo davvero breve non esisterà mai. Per motivi intrinseci al sistema. Ti faccio un esempio per chiarire.
    Udienza di precisazione delle conclusioni. Consiste nel deposito, davanti al giudice, di un foglio (una facciatina) con scritto sostanzialmente "In sintesi, dopo esserci spaccati le balle per 5 anni, io chiedo questo, questo e questo. Poi faccia lei, giudice". Tra l'udienza precedente e questa udienza farlocca, il tempo medio è di un anno. Non per motivi particolari, non perchè lo dica la legge e non perchè il giudice non possa farla prima. Ma perchè è prassi così. Almeno a Milano. PERO'. La legge dice che le conclusioni devono essere precisate davanti allo stesso giudice che poi emetterà sentenza. Proprio lo stesso. La stessa persona. Quindi, se dopo un anno che aspetti questa benedetta udienza del piffero, il giudice quel giorno ha l'influenza e lo sostituisce un altro giudice, ti becchi un rinvio di minimo altri 6 mesi. Così. Aggratis.

    Capisci che, essendo così l'andazzo, anche se tagliamo i termini prescritti dalla legge, cambia poco.

  8. @sinnlich: e la gente che subisce questo genere di lungaggine (soprattutto sapendo che nel frattempo deve pagare l'avvocato) non è meglio disposta nei confronti di un politico che prende di mira il sistema giudiziario?
    Poi ho diversi amici avvocati che mi spiegano i motivi per cui il processo breve è una stronzata. Sono d'accordo che Berlusconi e i suoi attaccano i giudici per motivi politici. Però è anche vero che Mani Pulite è stata un'azione a sfondo politico, tant'è vero che Di Pietro fa il politico, quindi i precedenti ci sono e la volontà di certa magistratura di fare politica anche.
    Insomma, secondo me, in un sistema giudiziario così, chi vota PdL ha solo buone ragioni per sentirsi in diritto di appoggiare Berlusconi nella sua "lotta contro i magistrati". Chi non vota PdL si limita a lamentarsi di un sistema giudiziario tutt'altro che efficiente, ma per cui nemmeno la sinistra ha progetti di riforma efficaci.
    Oddio, l'ho fatta diventare una discussione politica, mi perdonate?

  9. Il Tato è avvocato,non si occupa di lavoro,ma di separazioni e divorzi…e sinceramente è un po' in crisi perchè tutto questo sistema non gli piace,dove vince sempre il piu' furbo…stiamo cercando una soluzsione,ma che tristezza,potrebbe essere un bel lavoro…

  10. No, no, non mi sono spiegata bene.
    Nel senso che dici tu, è senz'altro vero. Io non contesto quello. Contesto l'effettiva utilità successiva. Ma è tutto un'altro discorso. Dal tuo punto di vista, hai senz'altro ragione.

    Per Mani Pulite… credo che adesso i verbali siano pubblicamente consultabili e, se fosse così, consiglierei a tutti di dargli una guardata. Io, per lavoro, ho avuto occasione di leggerne qualcuno. E ho constatato che i risultati di Mani Pulite sono stati molto meno esaltanti del botto che ha fatto attraverso i media. Senza nulla togliere alla bontà dell'operazione, veh, capiamoci. Del resto, chi l'ha conosciuto mentre era ancora "in toga" mi dice che Di Pietro sia stato un buon magistrato.

  11. bellissimo questo botta e risposta, grazie LANTERNA E SINNLICH.
    io trovo sconcertante che piuttosto di andare a processo si preferisca pagare anche se hai ragione. e che sia normale!
    cmq hai ragione lanterna, anche mio marito ha detto quella cosa, cioè che ha ragione berlusca di lamentarsi dei processi. io invece penso che lui ci guadagni solo da questo sistema

  12. noi abbiamo pagato tanti soldi ad un fannullone, attaccabrighe, disonesto perchè, come ha già detto qualcuno, il lavoratore ha sempre ragione!
    l'unica, magrissima,  soddisfazione è che ha dovuto passarli praticamente tutti al suo avvocato.
    a mio parere il "processo breve" va solo a vantaggio di chi lo propone (e di chi lo voterà) ma viene abilmente presentato come un migioramento della giustizia, che avvantaggerà tutti.
    il problema vero è che mancano -almeno io non ne ho notizia- vere e valide riforme della giustizia, di quelle che nei fatti e non  nella propaganda, renderebbero il sistema più efficace e civile.
    in speranzosa attesa auguro buona Pasqua a tutti!
    La Luna Nera

  13. Chi si ingrassa a nostre spese?…. segue elenco a piramide:

    circa 1000 parlamentari
    altrettanti portaborse "in nero"

    i parenti stretti dei mille (e quindi fino alla 27esima generazione)
    le bagasse dei 1000 (e sono decine di migliaia)

    circa 4.000,000 di statali, parastatali, regionali,provinciali, ecc.ecc.
    i parenti stretti dei 4.000.000

    le bagasse di una parte dei 4.000.000 e qui il calcolo si fa difficile causa le statali donne

    i cani e gatti di tutti questi

    kiss
    cogny

  14. Il commento di cogny è un vero capolavoro!
    Dal punto di vista politico il discorso sarebbe lunghissimo ma il problema vero è che ancora una volta il nostro premier per proteggere se stesso e i suoi affari finisce per deviare il discorso dal nocciolo vero della questione: che sono i poveri cittadini che hanno a che fare con un sistema giudiziario disastroso ad avere bisogno di una riforma seria e ponderata.

  15. a me mi è preso un m agone…e anche di più per non ricordare le nostre cause perse!

  16. @cogny: sono un dipendente statale a 800 euro al mese e non mi ingrasso a tue spese… sono anche un pubblico amministratore a 138 euro al mese e continuo a non ingrassare.. prima di tutto non facciamo di tutta l'erba un fascio! perchè è così che vince il B. e quelli come lui

  17. Per la dani63,
    la mia è una provocazione. Ho amici statali che lavorano moltissimo in ambienti di m… dove sono al limite dello stalking proprio per la loro produttività. Ma è l'ambiente "statale" che non va.

    Abito in Friuli dove i regionali,strapagati, sono un grosso peso.
    Fai conto che l'intera città di Trieste vive di "burocrazia".
    Il sistema "regionale" del Friuli è al 5' posto per COSTI  in italia mentre la regione è la 15a per popolazione.
    E' questo che non va, non può andare.

    NON SI PRODUCE NULLA SE NON SCARTOFFIE.

    Se poi pensiamo a Roma dove tutto si regge sull'apparato burocratico sappi che il personale si timbra i cartellini l'un l'altro e che se va bene lavorano si e no 3 orette al giorno. Ma son da capire…le distanze fra casa e lavoro son grandi….

    Perchè non incazzarsi dato che non funziona nulla?

    Alla regione vanno 2000 dei miei euretti annui, corrispondono a 4 pensioni di mia madre reversibilità di mio padre…38 anni di lavoro.
    Son chiari i miei pensieri felici sui i generali in pensione a 3500 che si lamentano… pensano ai 7.000.000 di lire che prendevano 10 anni fa
    Questa crisi ha colpito tutti….poverini

    cogny

    ps. lo so…i contratti nuovi son un cesso e questo mi spiace enormemente perchè svilisce nel più profondo tutti i lavoratori dipendenti

          

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...