che incubo la spesa con te

ci sono donne che fare la spesa da un senso alla loro vita
intendo dire che a volte ascolto racconti accorati di donne che per essere andate DA SOLE all'ipermercato vorrebbero la medaglia d'oro al valor civile

io la spesa devo incastrarla tra tante cose e così la faccio al sabato. mezz'ora, alla coop e deve durare per tutta la settimana: quindi nel carrello metto molto scientificamente il pesce da cucinare entro due giorni, poi la carne per gli altri due per arrivare alla fine settimana con uova e latticini. insomma…..una botta di vita!! prima di entrare dieci minuti buoni al bookcrossing non me li toglie nessuno.

ogni tanto Re Mida decide di accompagnarmi e mi fa piacere perchè spinge il carrello, che dopo l'operazione anche questa cosa così stupida mi da fastidio al braccio, però spesso me lo tolgo di torno dandogli compiti precisi tipo scegli 3 confezioni di biscotti rigorosamente marca coop (ehehehehe)

più spesso viene figlio piccolo, e allora devo respirare a fondo perchè avrebbe la tendenza alla spesa anarchica, nel senso che butta dentro quello che gli pare ma il fatto di usare sempre il salvatempo (che è quell'aggeggio che si passa sul codice a barre e ti dice il conto finale della spesa: poi alla cassa consegni quello e paghi) lo costringe a farmi vedere quello che prende

ma la spesa con mia figlia era una vita che non la facevo

sabato scorso mi dice: mamma vengo con te
"ma vado a fare la spesa!"
"si lo so vengo con te"
"ma faccio solo la spesa!"
"mammaaaaa!!! ho capito!!!! vengo con te!!!!!"

mah….

dopo 5 minuti ho capito che sarebbe stata una cosa lunghissima, ogni cosa che cercava di mettere nel carrello veniva respinta

"no quello no prenderlo è pieno di conservanti"
"no tesoro quello viene dall'altra parte del mondo cerca qualcosa a km zero"
"no quello, prendi quello del commercio equo e solidale"
"noooooo quello viene da un paese con una dittatura, non compro niente"
"quello è pieno di coloranti! prendi quest'altra marca"
"no no, prendi quello biologico, non questo"
"no prendi quest'altro, quello ha troppo involucro da smaltire"
"no prendi l'altro che è in offerta"

insomma, arriviamo alla cassa e figlia grande è visibilmente nervosa….
prova a prendere delle note caramelle ma io la blocco: no quelle no, assolutamente"

"no, dimmi mamma, che diavolo hanno queste? usano donne e bambini per farle? il loro governo ha l'embargo? usano pesticidi, conservanti e coloranti che ci faranno morire? vengono dall'altra parte del mondo? hanno più confezione che prodotto e così si aumentano i rifiuti? non pagano i contributi agli operai? mamma, che cavolo hanno queste caramelle?
"una pubblicità idiota. io non premio un prodotto che ha come pubblicità uno scoiattolo che con una puzzetta gela un bosco, mi fa vomitare"
"mamma, la spesa con te è un incubo"

è vero?

Annunci

25 risposte a “che incubo la spesa con te

  1. ehhh…. un pochino ino ino??? ma anche io ho certi paletti invalicabili davvero, sono irremovibile su alcune cose e chiudo gli occhi sulle caramelle perchè sono l'unica mia vera e concreta debolezza!

  2. no. anzi sì è vero. ma se fossimo tutte così forse la smetterebbero di "inculcarci" le loro scelte. il mio sparso si lamenta ma dopo l'ultima conferenza medica alla quale ha assistito per lavoro ha abbassato le armi. 
    e si accontenta di quello che passa il mio carrello (però non lo posso mandare da solo …)

  3. Confermo. Fare la spesa (anche senza di te) è una croce foriera di imbufalimenti significativi se non usi una dose abbondante di leggerezza.

    Tutti gli aspetti legati al packaging, ad esempio, mi fanno incaxxare a mille. Pensa che qualche tempo addietro parlavo con una tipa della Luiss che stava facendo una ricerca di marketing sul campo. Mi diceva che rispetto ai distributori ecocompatibili di pasta (quelli a peso, senza uso di confezioni varie) la percezione dei consumatori era che si trattasse di sottomarche, prodotti da discount in pratica e questo nonostante sotto il distributore e ben visibile ci fosse la solita marca delle pubblicità da famigliola felice.

    Poi io non sono così drastica come te (anche perchè mi scappa la pazienza prima). In compenso ho ridotto ad un numero veramente minimo i prodotti acquistati al super. Per la maggior parte della spesa alimentare per esempio utilizzo produttori a km 0.

    /graz

  4. Direi di sì…ma hai figlio e marito tanto pazienti……

  5. Beh Emily un pochino si. Però lo fai per una giusta causa, non per mille giuste cause, una per prodotto. Io guardo il prezzo e basta. Ma mi piacerebbe imparare un po' da te. Parliamone

  6. Io considero un grande successo l'aver eliminato quasi totalmente la spesa dalla mia vita: frutta e verdura mi arrivano dalla Bioexpress (e, nel caso in cui ci sia bisogno di integrare, mercatino della Coldiretti), il pane lo faccio con la macchina, latticini, carne, riso e olio mi arrivano dall'azienda di Luca. Quando vado a fare la spesa, faccio grandi carichi di pasta e detersivi, per stare il più a lungo possibile senza vedere un supermercato.
    Se un domani fossi costretta a fare la spesa, penso che cercherei il più possibile di farmela recapitare a casa!

  7. No, assolutamente no, il fatto e che come la facciamo noi e una priorità va fatta con efficienza e per divertirsi abbiamo ben altro. E tua tigons continua a portarcela e stressarla, poi vedi che come cominvia a farla per se le tocca confrontarsi con le responsabilita sociali. La GDO e un male necessario, tutte le alternative ben vengano.

  8. O_O
    si, se tutto quello che hai scritto nel post è vero e non lo hai amplificato… si, fare la spesa con te è proprio una palla…
    io seguo una lista ma a volte mi concedo anche degli extra…
    dai su, non essere così fiscale!!!

  9. Su alcune cose hai ragione, ad esempio i cibi ricchi di conservanti e grassi perchè fanno OGGETTIVAMENTE male (e anche sulle cose in offerta!), ma l'embargo di prodotti dei Paesi con dittature mi sembra una cosa abbastanza inutile, e soprattutto il biologico è una cagata pazzesca (cit.), un business che fa credere alla gente di mangiare più sano (ho due lauree in agraria, non blatero a caso!).
    E' molto più pericoloso prendere alimenti che provengono dall'Asia, dall'Africa o dal Sud America perchè lì vige l'anarchia più totale quanto a fitofarmaci, tu puoi sbattere in campo tutto il veleno che vuoi e nessuno ti dice niente, invece in Italia ci sono delle leggi strettissime, le coltivazioni vengono trattate solo quando si raggiunge la soglia di danno e si fa di tutto per prevenirlo, non è come una volta che si facevano i trattamenti fissi, poi dal 2008 hanno abolito un sacco di prodotti (infatti sono tornate le lucciole e altri insetti che non si vedevano più).
    Scusa la spatafiata, non volevo fare polemica ma solo sfatare un po' certi miti 😀

    Val

  10. Un po' la fissa ce l'hai eh ?
    Pero' io ammiro sempre la coerenza per cui ti salvo.
    A me lo scoiattolo faceva sempre ridere ( abbi pazienza , meglio di tette e culi sventolati in ogni angolo con ogni pretesto e quasi sempre oltre il limite del buongusto e anche delle finte famiglie felici o dei fotomontaggi con neonati vari etc …) .. sono troppo grezza ?

  11. io sempre e solo rigorosamente da sola, guai a chi si prewta per aiutarmi, mi bloccano, non riesco a fare la spesa in compagnia, perchè io debbo controllare i prezzi, le scadenze, i conservanti, i coloranti e chi più ne ha più ne metta…no, no, meglio sola che male accompagnata

  12. Sì, forse è vero. E' per questo che ci piaci 🙂

  13. beh in effetti….penso che filgia grande non te lo chiederà più per un bel po' forse si era dimenticata e per questo è venuta con te …..la mia unica fissa è il prezzo al chilo e che sia prodotto in italia

  14. ILMARE  io avevo GIA' chiuso un occhio sulle rotelle di liquerizia….

    ut2 io rabbrividisco al solo pensiero di mandarli da soli a far la spesa ahahah

    GRAZ  hai ragione. io ho scoperto che se compro 10 kg di pasta biologica alla cooperativa mi costa come una pasta normale e le ragazze mi dicono che tutti pensano che valga meno xkè sono in grosse quantità….mah!

  15. si in effetti sei un incubo, io guardo prima dove é prodotti, sai dove abito no? poi se ci sono schifezze immonde all'interno ed infine il rpezzo, intanto qui si trova quello che si trova per cui….piu' di tanto non posso essere schifiltosa se no non si mangia….non voglio sapere con cosa bagnano la verdura etc….

  16. io faccio uguale, sorella!

    (forse salvo le dittature perchè sono un po' ignorantella)

  17. Mi hai fatto sbellicare…Io non sono così estrema, però faccio una lista abbastanza rigorosa prima di andare a fare la spesa, poi appena entrata passo nella corsia delle offerte e compro le cose che compaiono nella lista, (se ce ne sono), e infine mi limito a fare una rapida pensata di check-in prima di infilare qulasiasi cosa nel carrello. Per me è divertente, per gli altri non so!:-)

  18. ehm, ecco, mettiamola così: ti aspetto a casa e intanto preparo i biscotti.
    ok?

  19. La 7 ero io, se non si fosse capito, è l' unica è sistemare il rustico per il cane che non esca mai e farti l' orto (o mettere una rete anticinghiali su metà giardino e lasciare l' altra metà al cane stiupido).

    Mammamsterdam

  20. ehhhhhh un pochino esagerata…..magari salvare il mondo è anche giusto ma se per farlo dobbiamo stressare chi ci sta vicino…ecco magari un panino da mcdonald ogni tanto non uccide nessuno! e vorrei citare w.allen ''ho smesso di fumare vivrò un giorno di più e sicuramente pioverà''  insomma un po' di  leggerezza non ha prezzo secondo me, ciao Carla01

  21. Ce l'avessi trascinata per i capelli…

  22. DELPHINE  macchè pazienti, ho in mano io il potere (cioè la macchinetta che fa biiiip)

    ROSE  il prezzo certo, quando ci sono offerte speciali guardo sempre il prezzo al kg x nn farmi abbindolare eheheheh

    LANTERNA  tu sei il mio mito! quando raggiungerò questo stadio potrò dire di essere soddisfatta peccato solo che mio marito nn fa il formaggio ( ma conosco un tipo che potrebbe fare da amante eheheh)

  23. MAMMAM hai ragione, anche xkè tra pochi mesi la spesa dovrà farsela….

    ut 8 aghhhhhh anche mia figlia ha detto che sono una palla!!!!

    VAL  grazie! le informazioni servono sempre….ma xkè nn ti fai un blog sai quante cose interessanti potresti raccontare sull'argomento?

  24. mio marito è fantastico con la spesa: compra solo latte, pane, penne (pasta), biscotti Ringo, Buondì Motta, caffè Lavazza Rossa e…. carta igenica!!
    comprato questo non serve più nulla secondo lui : appena arriva  a casa esco io a prendere il resto!

  25. Se tutto quello che hai raccontato è vero la risposta è una sola:
    SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII    !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...