si chiamerà  emma, e sarà  una gran rompipalle

quando mia sorella si è sposata, circa 10 anni fa, sono sicura che il suo futuro lo immaginava molto diverso

lei aveva una laurea, un buonissimo lavoro, tantissimi amici, una vita sociale e culturale interessante, era circondata da persone che l’amavano e la stimavano

ma nelle sue parole leggevo la sindrome di cenerentola, perchè sposava il figlio unico di un industrialotto, e così la facevano sentire, cenerentola che sposa il principe azzurro

la realtà invece si è rivelata ben diversa quasi subito: l’attico messo a disposizione alla giovane coppia si è rivelata una soffitta scomoda e piccola, con l’affitto da pagare e con l’accesso diretto dei suoceri, il figlio unico era un bamboccione mai cresciuto, senza titolo di studio e soprattutto, senza futuro nell’azienda.

per anni lei manterrà col suo stipendio marito e figli, perchè il principe ereditario in azienda fa i lavori più umili e sottopagati, ma l’apparenza di una vita da industriale gli fa spendere  a piene mani, famoso un cappotto di cachemire che costa quanto tutto il suo stipendio

mia sorella si trasferisce in questa soffitta (dove paga l’affitto ai suoceri ricchissimi…) lontana dalla sua famiglia e dai suoi amici: cambia lavoro e accetta un livello inferiore, si arrabatta a lavorare, tirar su i figli e tenere decorosamente la casa senza l’aiuto di mia madre e il sostegno di noi sorelle, con dei parenti che la trattano come una povera scema, poco rappresentativa del loro status sociale (una donna che lavora…orrore! ma se tuo figlio non guadagna….non ho parole….)

poi due anni fa il grande industriale di suo suocero senza dir niente vende l’azienda: la crisi richiede capitali, lui non ha nessuna intenzione di metterceli, e suo figlio riceve la lettera di licenziamento immediato come gli altri operai, anzi, durante il turno di lavoro e non ne sapeva nulla

da quel momento il principe ereditario si trasforma in un qualunque operaio in mobilità, senza arte ne parte, costretto a buttar giù un curriculum e sgomitare per ottenere un posto precario
in questi anni ha cambiato una decina di lavori: fa 3 mesi e poi a casa, 5 mesi e poi a casa, 7 giorni e poi a casa.

uno stillicidio, rimane lo stipendio di mia sorella che macina straordinari e impegni extra per farcela

questa estate mia sorella scopre di essere incinta: per avere gli altri 2 ha dovuto sottoporsi a cure di fertilità, mai avrebbe immaginato di rimanere incinta naturalmente. posso immaginare cosa le è passato per la mente, non aveva nemmeno il coraggio di dircelo

i mesi sono passati. il lavoro al marito non è arrivato, le spese si accavallano ma oggi è nata Emma (il nome l’ho suggerito io eheheheh), e dal quello che mi dicono strilla già come un’ossessa, mia madre dice che sarà una gran rompipalle.

brava bimba, fatti sentire, che le brave ragazze vanno in paradiso e le rompipalle vanno dappertutto.

Annunci

26 risposte a “si chiamerà  emma, e sarà  una gran rompipalle

  1. La frase finale è geniale!

  2. ehm DARTHY  nn è tutta farina del mio sacco ehehehe

  3.  Allora in bocca al lupo a questa bimba. Le auguro di non seguire le orme di Cenerentola ma di proseguire nel suo cammino di gran rompiballe (buon sangue non mente vero zia Emily?)
    Stefania mamma di Vittoria

  4. Beh qualcosa dalla zia deve aver preso…

    Però potreste dare un lavoro nell'azienda di famiglia al marito di tua sorella, tanto cognato più cognato meno…

    (oggi sono particolarmente str…zo e non capisco perchè…  )

  5. ma dopo tutte queste misfatte gliela dava ancora?…. allora é proprio AMORE!!
    beffy2

  6. Noi donne siamo capaci di grandi cose, di essere grandi equilibriste tra lavoro, figli, pochi soldi e molti impegni.
    Però a volte non siamo in grado di riconoscere quando l'uomo che abbiamo accanto non merita i nostri equilibrismi.
    Un bacio ad Emma, piccola grande donna.

  7. Auguri zia e benvenuta Emma! Tanto per rompere le palle (che al momento è moolto necessario) firmiamo la petizione: http://www.petizionepubblica.it/PeticaoVer.aspx?pi=Mobdonne. laura.ddd

  8. ehhhh STEFANIA magari fossi in gamba credimi, ho fatto tanti di quegli errori che mi sparerei…..speriamo che  lei sia migliore!

    PALUCA  a dire la verità mia sorella ci ha provato, ma abitano a 200 km da noi la vedo dura ( e poi Re Mida i cognati li licenzia eheheheh)
    che succede che sei acido oggi? coraggio!!!! (cmq un po' di strunz nella vita serve…..)

    BEFFY….. ahahahahah ha detto la stessa cosa l'altra sorella!!!!

    ut 6 (monica?) hai proprio ragione. ci sarebbe da scrivere molto su questo….conosco tante donne in gamba che a fianco hanno autentici pezzi di m…….nn riesco a capacitarmene!

    LAURA  grazie del link, avevo visto che c'era questa manifestazione ma nn avevo l'informazione

  9. auguroni, certo che tua sorella fosse una iun gmba non c'erano dubbi, ma se la povera Emma riprende dalla zia, signore salvaci.

    Mammamsterdam

  10. Che bello che bello che bello!!!! Come ho già avuto occasione di dirti qualcuno mi ha detto nel dialetto locale che ogni bambino arriva col suo cestino… spero per Emma e la sua famiglia un cestino pienodi cose belle e serene. Se lo meritano… e per sororale (!?!) solidarietà soprattutto tua sorella!!!!!!

  11. Benvenuta Emma, mi sa che con te ne vedremo delle belle…

  12. Auguri alla nuova arrivata e alla zia che ha ragione…l'essere brave non paga, se si  "rompe, almeno ci si fa notare… Tanti auguroni anche alla mamma,. ne ha bisogno!!
    Selene63

  13. Auguri per la nascita di questa nipotina!
    Speriamo sia più egoista della madre 🙂

    M di MS

  14. congratulazioni zia e in bocca al lupo a tua sorella che mi sembra sia davvero una gran gran donna con due zebedei così ed Emma la strillona già si fa sentire. Meglio così!
    Auguroni 
    wwm

  15. Benvenuta a Emma, secondo me questa piccoletta porterà fortuna e serenità, anche se strilla come una matta!!

  16. Auguri alla piccola Emma di un luminoso avvenire. Che riesca a farsi strada con coraggio nella vita , che non abbia paura di rompere e che i cocci li lasci pure dietro di sè. Benvenuta!
    deborah

  17. Allora un grande benvenuta alla piccola Emma. E speriamo che sia una rompipalle (visto che femmina lo è di sicuro!) 😀

    A.

  18. grazie ZIA CRIS 🙂

    MAMMAM  speriamo che con me i miei geni si siano estinti…

    ROSE  ci spero proprio xkè spesso i bambini rompono i precari equilibri della coppia…e questa coppia è in equilibrio da tanto tempo!

    JULIA io spero solo che sia l'ultima nipote ehehhee

    SELENE  è vero, più si rompe e più ti badano!

  19. E brava Emma! Speriamo che il tuo papà si dia una mossa al regale didietro e almeno si occupi di te. Magari poi scopre che fare il casalingo era la sua vocazione…

  20. Auguroni zia Emily.isa

  21. tanti auguriiiiii

    eheh le ragazze di adesso son tutte delle gran rompiballe, ma si fanno amare come poche

    allora ti chiameremo ziaEmily

  22. Bellissimo evento, Emma è un nome dolce. Ma se fossi tua sorella non sarei proprio Felice di vedere la mia storia spiattellata su un blog… no, non è una critica, solo constazione vedendola dal mio punto di vista….!!!

  23. M di MS che bellissimo augurio….

    WWM xkè noi donne abbiamo gli zebedei finchè nn ci innamoriamo????mi piacerebbe saperlo!

    ALLE ci spero proprio, anche se di solito i figli portano altri problemi!

    DEBORAH  bellissimo questo augurio…dovremo tenerlo buono anche x noi!

    PUFFOLA  di solito i figli più piccoli sono quelli più svegli…nessuno li bada eheheh

  24. LANTERNA  purtroppo nemmeno questo, anzi…..

    grazie ISA…anche se nn sono una zia molto presente….

    ehehe AGRI ne sai qualcosa? dai che la tua piccola è adorabile!

    eh lo so ILMARE, è l'obiezione che si può fare a tutti i mie post praticamente ed è la ragione x cui questo blog rimarrà rigorosamente anonimo. a me piace raccontare storie delle eprsone che incontro o che conosco, ma nn credo che a quelle eprsone piacerebbe vedersi raccontata. spesso ometto di parlare di persone o situazioni che potrebbero facilmente venir riconosciute, ma il rischio c'è sempre.
    l'alternativa sarebbe di parlare del tempo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...