ma nessuno si vergogna mai?

anni fa, io e Re Mida stiamo tornando da un viaggio di lavoro in bassa italia
io dormicchio, leggo, gioco col cellulare, lui ascolta preoccupato il meteo alla radio.
quando siamo sul tratto appenninico ci femiamo, poco prima di cena. Non abbiamo fame ma lui dice che è meglio mangiare, mi sollecita ad andare in bagno, compra acqua e cracker e un plaid

che te ne fai di una coperta?
tu non preoccuparti
ma perchè fai benzina che hai il serbatoio a metà?
tu non preoccuparti
pensi che arriviamo in tempo per mettere a letto i bambini e mandar via mia madre?
meglio che le dici di rimanere, ma tu non preoccuparti

ripartiamo e mi addormento. dopo un po' mi sveglio perchè ho freddo, e addosso ho il plaid: siamo fermi e la macchina è spenta. Nevica fitto e l'autostrada è bloccata. rimarremo la tutta la notte, molte macchine in corsia di emergenza. Arriveremo a casa all'alba, stravolti.

mio marito è un imprenditore, non è certo un esperto di traffico, ma con un minimo di buon senso ha capito che la situazione poteva degenerare e ha preso provvedimenti

ma anche ieri per pochi cm di neve le strade si sono bloccate causando disagi enormi. ho sentito che c'erano bambini e neonati. possibile che questo paese trabocchi di manager incompetenti e strapagati? possibile che nessun si vergogni mai? 

Annunci

12 risposte a “ma nessuno si vergogna mai?

  1. Carissima Emily,

    Mi piace molto codesto sangue freddo di ReMida in tutte le circostanze. Ad ogni buon conto la risposta alla tua domanda e' pleonasticamente no.

    Se hai fatto caso il nano e la sua corte di nanofili la parola vergogna non la conoscono affatto. Probabilmente in queste ore il ministero degli interni ed i vertici delle amministrazioni regionali, l'Anas, la protezione civile staranno facendo la gara a fare lo scaricabarile e probabilmente il grande nano fa esternazioni per attribuire la neve ed il chaos ad un complotto bolscevico comunista ai suoi danni. Pompei probabilmente continua a sgretolarsi e la protezione civile continua ad appaltare ai soliti amici del quartierino.

    In tutto questo una domanda sorge spontanea, anche per tastare il polso del consenso nanofilo nel nord-est. Ma ReMida, noto nanofilo ad oltranza, comincia a dar segni di cedimento o la sua fede nel nano "al tappone" rimane incrollabile e imperitura nei secoli ?

    Giulio  

  2. Io faccio sempre questo esempio: 8 anni fa, vado a passare capodanno a Parigi. La notte prima del ritorno (in aereo), viene giù la più forte nevicata mai vista a Parigi negli ultimi 10 anni. Andiamo comunque in aeroporto e il nostro aereo parte con 3-4 ore di ritardo.
    Te l'immagini in Italia?

  3. bisogna sempre usare la testa ed il buon seno, ma la maggior aprte delle eprsone non ce l'ha che sia al vertice che non…

  4. evidentemente no, perchè tali manager di sicuro loro evitano di prendere l'autostrada

  5. No Emily, nessuno si vergogna e nessuno paga, mai. Venerdì all'ora di pranzo ha iniziato a nevicare: dalle mie parti è un evento da annali, da raccontare ai nipoti davanti al focolare. Ho preso un permesso e sono andata a recuperare la piccola a scuola, nel giro di mezz'ora non si camminava più.
    Mio marito, per tornare a casa su una strada provinciale contesa tra due comuni, ha impiegato quasi due ore: i chilometri da percorrere erano 4!
    in due ore non ha visto una sola auto della polizia municipale, uno spargisale, niente (e sì che l'allarme era stato dato con un paio di giorni di anticipo, e anche i bambini stavano da due giorni col naso in su perchè era stato detto loro che venerdì avrebbe nevicato!).
    Ora, i comuni di cui ti parlo sono al collasso; le buche trionfano ovunque, il sostegno alle scuole sta scomparendo, quindi posso anche arrivare a capire che non sappiano o non possano trovare risorse per un'emergenza annunciata.
    Ma le autostrade no!
    La società che le gestisce trae lauto profitto da questa gestione; ha aumentato, da poco, anche le tariffe di percorrenza, il tutto – ovviamente – senza aver ammodernato nulla, migliorato nulla, cambiato di una virgola nulla di quanto preso generosamente in gestione dallo stato.
    Alle Autostrade non consento di sequestrare per 20 ore gli automobilisti; non consento di lasciarli senza coperte, un pasto caldo, un qualsiasi genere di conforto in mezzo al gelo.
    Non sono mai stata una persona violenta, ma credo che se fossi rimasta bloccata in auto per venti ore con le mie figlie a bordo, adesso starei cercando qualcuno per riempirlo di mazzate.
    Raffa (che anche se non si capisce da quanto scritto, la neve la adora, ma non quando è in auto)

  6. carissimo giulio
    tranquillo….come ho scritto tempo fa, mio marito è passato da una esaltazione cosmica x il nano a una certa insofferenza x arrivare a una vera e propria intolleranza. x lui contano solo i fatti e con l'opposizione inesistente si immaginava che rivoltasse l'italia come un calzino e invece stiamo ancora discutendo di riforma della giustizia e intercettazioni??? con le aziende che chiudono e la gente a spasso????cmq si  lui è capce di collere esagerate ma anche di prevedere i guai e affrontarli con sangue freddo e determinazione…spesso gli chiedo: ma come facevi ad immaginare che sarebbe successo? xkè quando capita qualche problema lui ha già in mente la soluzione!!!!

    LANTERNA ovvio cosa sarebbe successo: gente ch ebivacca negli aeroporti senza sapere nulla e senza nessun aiuto….

    ALLE è vero nn servirebbe molto, solo un po' di buon senso!

  7. Ciao Emily…

    la mia è una voce fuori dal coro:

    Le autostrade da sermpre lasciano entrare tutti anche se ci son code per incidenti; si sa che pensano al profitto. Non si sa da adesso!!!

    Noi del profondo nord est ben sappiamo che se "sbagli ingresso" in autostrada, e cioè se non controlli le comunicazioni radio, il rischio della coda da 30 chilometri per incidente è tutto tuo. E arrivi al casello E PAGHI!!

    Per anni son partita alle 6 del mattino e comunque ho passato ore ed ore in coda per raggiungere il lavoro oltre la dannata tangenziale di mestre che, fosse per me, su mestre e venezia l'atomica ci dovevano buttare!! Era una scelta: in treno facevo 3 ore, in auto avevo la possibilità di farla in metà tempo, a volte pagandola con gli interessi.

    Ma sti pirla che si mettono in viaggio senza acqua, viveri, plaid e benzina con bimbi e nonni…quando da giorni si parla di neve….

    ma dove vivono??? Ma si informano???

    Ho un carattere ottimista ma mi incazzo se si crede ancora nelle fatine.

    E scusate….

    la strega cattiva cogny

  8. AGRI  ci ho proprio pensato…se ci fosse uno di loro incastrato li dentro?

    RAFFA  esatto. è un vero e proprio sequestro. ma tu immagina che sitazione, con dei bambini in auto, col freddo…io vado di sclero se dobbiamo stare in macchina con i miei che sono grandi, che sono abituati a muoversi col camper e in macchina diventano molesti….

    COGNY  sei sempre più cattiva….speriamo che sotto natale ti lasci prendere dai buoni sentimenti eheheheh

  9. Mi sa che c'era qualche onorevole incatrato su qualche trenino….ma si sa poi facilmente tutto si dimentica e si lascia tutto così compresi i manager!

  10. Qui in Lombardia hanno fatto tutta una polemica e una testa quadrata sull'obbligo di girare con le catene o con le gomme da neve per evitare che auto in testacoda nei giorni difficili blocchino strade intere per ore e ore… e poi cosa scopro? Che ogni volta che fa due fiocchi ci sono TIR (sì, dico proprio TIR!!!) in giro senza catene che si mettono regolarmente di traverso e bloccano l'intero paese per delle giornate.

    W l'ITALIA!!!

  11. E partire un po' prima… al primo fiocco di neve organizzare gli spargisale e le ruspe…. credo che un pochino ma solo un pochino queste autostrade così care potrebbero anche organizzarsi… e poi la Firenze Pisa Livorno ch enoi abbiamo fatto cento volte col camper, che è uno stradone lungo lungo  e trafficato trafficato non si poteva pensare prima di metterlo in sicurezza? Ormai le previsioni sono quasi precise al kilometro e al minuto…

  12. DELPHINE  lo spero proprio!!!

    PALUCA  a me è successo di trovarmi a milano con la nevicata del febbraio scorso…pochissimi cm di neve hanno bloccato tutta la città, siamo rimasti nel parcheggio della fiera quasi 3 ore….credo che basterebbe un po' di sale nn è possibile mandare in tilt la città

    ROSE  a chi lo dici…almeno quando rimani bloccata in camper hai con te tutto quello che ti serve…hai un letto un bagno e un frigo e un fornello…ma pensa agli altri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...