adesso ti tuffi e mi ripeschi la noce

al ritorno dalle vacanze Re Mida mi aveva costretto a lanciare dal traghetto la povera noce che secondo lui era responsabile del periodo orrendo che vivevamo.

sempre secondo lui da quando il ristoratore napoletano me l'aveva data erano cominciati i guai, tanto per cominciare quel lavoro per cui eravamo li si era rivelata un truffa colossale

ma da quando siamo tornati io non sto proprio vivendo un gran bel periodo: lui sostiene che è perchè ci siamo liberati della noce e i problemi vengono a galla prima che diventino problemi seri….bella teoria

intanto io ho una operazione prenotata per fine mese e stamattina, nel corso di una visita mi hanno trovato altro da togliere….

insomma, per fortuna che sono abbondante e la carne non mi manca, ma qui mi fanno fuori a pezzi.
alla notizia mio marito aveva ancora il coraggio di dire: "per fortuna ci siamo sbarazzati della noce…..!

adesso ti tuffi nella Manica e me la recuperi, almeno prima ero nella mia beata ignoranza

Annunci

23 risposte a “adesso ti tuffi e mi ripeschi la noce

  1. Cos'è questa novità? Che altro hanno trovato che hai in più?

  2. mio padre ha un albero di noci e ne ha raccolte molte…non mi ricordo bene cos'era la sua particolarità se lo riscrivi vedo di trovartene un'altra

  3. un inquilino piuttosto ingombrante più altri amichetti ZIA CRIS…..ma devo aspettare che sia finita tutta la faccenda del seno xkè devo fare di nuovo l'anestesia…che palle

    AGRI era una noce con 3 gherigli…il napoletano dice che esiste solo un albero che le fa, ed è il suo…..

  4. enno questa non ci voleva, ti hos critto in pvt!!

  5. Buona fortuna per il ritrovamento della noce, la vedo difficile.
    E molta più fortuna per l'operazione, qualunque essa sia… Tanta tanta fortuna 🙂

    Mars

  6. 3 gherigli? ah! ne ho una nel cassetto, l'ho trovata in mezzo ad altre "normali". solo un albero? che sciocchezze…
    (e da quando ce l'ho mi sono successe mille cose, alcune belle altre brutte, come a tutti, ovviamente)

  7. Emily,
    noci a tre, te la posso mandare io, un conoscente ha l'albero che le fa . . . siccome a loro in famiglia non piacciono, si sprecano! Nel frattempo, cercati una castagna "dg'endga" (ippocastano), tenerla in tasca porta buono (o almeno così mi dicono dall'infanzia!)

    Ci sono periodi così, a forza di controlli, ti trovano tutto, così, ti rimettono a nuovo!

    Ti penso, anche se faccio parte di chi legge e non commenta! Oggi, la colpa è stata della noce . . . pover uomo, tremo all'idea di un bagno nella Manica col freddo che farà da quelle parti!

    Ciao, R

  8. Ah no, eh!?! io tengo per Re Mida. Ha ragione!! in questo periodo ti rivoltano come un calzino e saltano fuori piccole magagne asintomatiche che non sarebbero saltate fuori diversamente. Poi un bel giorno un acciacco qua ed uno là e l'asintomatico perde la a …

    Lassa stà, è sicuramente una rogna ma devi pensare positivo e vedere questo come un pericolo scampato e non come una disgrazia!!

    (poi, vabbè, non fosse successo niente di niente era meglio ma visto che non ci è dato scegliere …)

    /graz

  9. Ciao Emily, è un po' che non passo di qua, ma come post di esordio non è niente male, sto qui con il sorriso scemo in faccia che "sorridacchio"!
    Mi dispiace per il resto (sezionamento del soggetto scrivente del blog), speriamo passi alla svelta!

    UnNickname

  10. non insistere a farlo sentire in colpa, altrimenti Re Mida ci va prprio a cercartela la noce e si butta nella Manica
    mi dispiace per la nuova scoperta 😦

    baci extramamma

  11. Mi viene solo da dire Che sfiga!

    Nella mia esperienza è sempre stato così: appena cominci a farti visitare o a farti fare esami è matematico che qualchecosa ti trovano.

    Infatti io, da brava codarda e ospedalefobica sto rimandando da mesi la visita ginecologica, ben sapendo che ne avrei bisogno.

    Spero che questi inquilini siano del genere che se ne va senza bisogno dello sfratto esecutivo. In ogni caso non ci voleva. Mi spiace.

  12. era una noce con 3 gherigli…il napoletano dice che esiste solo un albero che le fa, ed è il suo…..

    I napoletani sono sempre troppo avanti… davvero riuscirebbero a vendere frigoriferi al polo nord!!!

    In bocca al lupo per tutto e, noce o non noce, che questo periodaccio finisca prima possibile (eccheccazzo!!!)

  13. Dalle mie parti si racconta che mettere in tasca la prima castagna raccolta porti fortuna.

    Io invece sono convinta che gli ostacoli, di qualunque natura siano, sono lì per provarci quanto forti possiamo essere.
    Ma tu, sei una roccia, anche riuscire a raccontare queste cose con scioltezza non è da tutti.
    Ti auguro che le notizie siano finite qui e che tutto, dall’operazione in poi, possa risolversi in meglio, perché te lo meriti ed io te lo auguro di cuore!!!!

  14. QUESTO LO SCRIVO PER TUTTE NOI

    Conosco una Emily a caso che mi dice:
    non posso prendermi una ginecologa di fiducia a 30 km da casa perchè ne avrò troppo spesso bisogno. Come farei?

    Nel 2006 mi è venuto un casino (leggi malattia) e ho deciso di farmi seguire da un medico a padova, nonostante i 150 km di distanza. Abbiamo deciso di fare una cura naturale che reiquilibrasse.
    Da questo sono andata per 8 mesi di fila ogni benedetta settimana. Ogni giovedì salivo in auto alle 6,20 in modo da essere lì al mattino presto evitando le famigerate code di mestre. C'era un'ora dal medico per cura e discussione e poi via verso il lavoro dove inevitabilmente arrivavo alle 15, ovviamente stravolta.
    Credo che se non l'avessi fatto mi sarebbe venuto altro, che il medico aveva paventato.

    Nel 2006 mi è venuto un casino e, appena l'ha saputo, Emily si è fatta 180 km come un caccia per consegnarmi un preparato fitoterapico (naturale) che avrebbe contrastato gli effetti devastanti del cortisone preso a dosi da cavallo.
    Faceva letteralmente vomitare ma l'ho preso tutto e la ringrazio ancora.

    La stessa Emily oggi mi dice "non venire che ti stanchi a fare tutta quella strada".
    Preferirei mi dicesse "non venire che mi stai sulle balle" ma so che è sincera e sta a pensare a me.

    Ora Emily è convinta che io mi arrabbi se lei non si prende cura di se stessa.
    Potrei diventare furibonda a riguardo, per motivi di affetto.

    Quello che mi preoccupa è che molto spesso ci occupiamo degli altri molto più che non di noi stessi, trascurando le nostre inclinazioni, entrando in ruoli e motivando il tutto con un bel "tanto ce la faccio, tanto combino… ho le spalle larghe io!".

    Quanto sopra è autobiografico ed è ciò che, ne sono sicura, mi ha portato alla malattia.

    Per Emily non perdo le speranze che prima che sia "tutto a posto" ( intendo marito, figli, lavoro, casa e magari anche rendere più facile la vita ai dottori che si occupano di lei)  pensi di vedere quasi esclusivamente lei stessa.
    Mi preoccupa che i mille problemi familiari la distolgano dall'attenzione che ci vorrà alle sue cose.
    Quindi , cara Emily ma anche tutte noi, credo che vedere di sè sia importantissimo e comunque intrinseco col vedere degli altri.
    Ora è il momento tuo cara Emily.
    Accetta gli amici, accetta gli aiuti e apriti. E' quello che meriti e che serve.  Amore ed attenzione.

    Quindi benvenga il medico a distanza anche se dobbiamo correre per arrivarci e la famiglia mangia pizza al taglio.

    cogny

    ps. accetterò tutte le critiche a quel che ho scritto quindi dateci dentro con la discussione.

  15. certo che "aperta la porta" sta entrando di tutto…..
    emily, forza cara, tanta forza…e non far finta di non averne bisogno
    @cogny: concordo in pieno con quello che hai detto…mi ha commosso questo quadro di emily

  16. La sfiga non guarda in faccia alle noci, neanche se hanno 3 gherigli. È che ci sono periodi così: mia madre ha dovuto affrontare nella stessa estate il fallimento dell'azienda di mio padre, un tumore al retto di mio nonno e 2 bypass dello stesso nonno, oltre alle cure periodiche per il linfoma di mia nonna.
    Se posso aiutarti, sono qui, anche se la mia città è un po' lontana dalla tua.

  17. COGNY  nn venire che mi stai sulle palle ( uauauauau mi sento molto Gugo quando parlo così!….)

  18. purtroppo i problemi tendono a cadere tutti nello stesso periodo, e' davvero pesante. continua a star concentrata su te stessa per risolverli uno alla volta, noce o non noce é te stessa che devi preservare

  19. Ciao Emily!!
    io ti seguo da un pò e sempre in silenzio,mi piace venire qui,in questo non-luogo che ho scoperto puramente a caso una mattina di inizio giugno e leggere di te e di com'è il mondo ai tuoi occhi…mi piace il tuo essere mamma,moglie,donna…vorrei poter un giorno assomigliarti un pochino in quanto a forza e carattere…
    ti scrivo oggi per farti un in bocca al lupo gigante per tutto e darti un abbraccio virtuale!!!

    ps:Cogny hai proprio ragione!!!!sottoscrivo tutto il tuo discorso!!!

  20. Cucciola….. cucciola e basta.

  21. Ecco, tu comunque diglielo a tutti gli amichetti: levatevi di torno e non tornate più che mi state sulle palle. e pure alle mie amiche e amici.

    Cara cocca, è molto bella questa cosa della noce, mi ha fatto tanto ridere, però appunto, stai attenta che Re Mida è capace davvero di andartene a cercare un'altra. Giusto per tenersi la mente occupata.

    Non aggiungo altro a quello che ti hanno detto in particolare Graz e Cogny, voglio solo ripeterti di prendere. adesso tocca prendere, che tanto lo hai già pagato e con gli interessi in anticipo. sii santamente egoista perché ti devi concentrare su te stessa.

    (Guarda che a me, per esempio, con la storia della psicologa e il fatto che io passo la vita a disperdere energie, espiro molto più forte di quanto inspiro, e il dentro e il fuori e il dare e il non ricevere, ti dico solo una cosa: devo aver preso coscienza di qualcosa ultimamente, perché sono stitica da alcune settimane, mai stata in vita mia. Secondo me è il segnale scatologico che è ora di tenermele le cose, invece di spargere tutto inutilmente per l'universo. per rientrare nella metafora, ma non nei fatti dell'intestino ti auguro una bella botta di stitichezza di attenzioni pure a te. Prenditele ed accumulale, perché te le danno volentieri. non sprecarle, perché ti servono tutte. E direi pure di incazzrti serenamente, perché la sfiga è sfiga e tutto questo non ci voleva, ma poi ti passa).

    Baci mmsterdm

  22. Ciao Emily.
    Ti hanno detto tutto le altre, comunque: il corpo non sbaglia.
    Viva la pizza al trancio e che la famiglia faccia la sua parte, mi raccomando!

    Un grossissimo abbraccio.

    M di MS

  23. Un abbraccio solidale.
    E intanto cerchiamo un altro 'amuleto' propiziatorio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...