la mamma ha l’amichetta

non ho mai avuto difficoltà a fare amicizia perchè le persone mi incuriosiscono, sempre, chiunque, anche e soprattutto quelle lontane anni luce da me e dal mio modo di vivere. Mi piace entrare nel mondo degli altri, saperne di più: ho sempre pensato che gli altri ci arricchiscono, e non lo dico per dire una cosa saggia, lo penso veramente

ogni tanto questa cosa mi mette nei guai, soprattutto nel periodo delle chat: sono entrata in contatto con tanta gente, e non tutta raccomandabile ehehehe

però, c'è un però che non capisco: non riesco a crearmi al pasello quella rete di amicizie che sarebbe logica, visto che i miei figli frequentano la scuola del paesello, visto che vivo qui da ormai 12 anni, visto che abitiamo tutti in quartieri veri, e non dormitori di sobborghi urbani

niente da fare

qui le donne si conoscono da una vita e una straniera non passa

aggiungiamo il fatto che la stragrande maggioranza lavora in casa, aggiungiamo il fatto che la stragrande maggioranza in vacanza non va più in la della stessa spiaggia stesso mare a 70 km ( e che odissea per andarci!!! partono alle 4 di mattina ahahahah), aggiungiamo il fatto che molto probabilmente dall'esterno io risulto essere un po' stronza, un po' indaffarata, un po' di corsa, un po' strana, un po' atipica….. (solo un po' perchè mi voglio bene)

insomma….deserto

ma facendo gli esami preoperatori ho conosciuto una ragazza (45 anni e la chiamo ragazza…..), anzi, lei ha preso l'iniziativa e da quel giorno ci sentiamo, ci messaggiamo, ci vediamo

tutti dicono che capiscono cosa sto passando ma in realtà lo capisce solo chi c'è passata o c'è dentro come te.

i pensieri che ci passano per la mente sono gli stessi e trovare qualcuno con cui condividerli senza temere di sembrare paranoica, esagerata o peggio asfissiante è molto, molto liberatorio

sms di sabato sera
"vieni al concerto dell'anestesista?"
"sarei già sul divano con la copertina e il caminetto acceso"
"idem. ma poi penso che questo è uno degli ultimi sabati da normale (ho scritto un'altra cosa ma forse è un'espressione troppo cruda eheheheh) e allora mi viene voglia di uscire"
"idem. stavo pensando la stessa cosa. ci vediamo li"

sms di ieri
"come stai messa tu a visite ginecologiche?"
"non mi ci far pensare. una vita che non la faccio, è un pensiero fisso ultimamente"
"stavo pensando che ci preoccupiamo tanto per il sopra e poi magari li sotto c'è il finimondo"
"ahah ho pensato la stessa cosa. promettiamoci che lunedi si chiama il ginecologo"

insomma, qui a casa mi sfottono perchè mi sono trovata l'amichetta.

ma posso dirlo? cogny non arrabbiarti……ok non lo dico ma lo penso

Annunci

22 risposte a “la mamma ha l’amichetta

  1. allora vien da pensare che "non tutto il male vien per nuovere"….baci..ti penso!

  2. LOL, sembra di leggere cose scritte da me……..amicizie in rete……ma al mio paese niente! e neanche le mamme dei compagni di scuola  del mostrillo grande incontrano molto le mie simpatie……. secondo mio marito è un MIO problema…….anyway…mi sta bene così ad un certopunto!
    Ciao e ancora in bocca al lupo per tutto….
    deborah pd

  3. MAMMATUTTOFARE  esatto…lo penso ma nn posso dirlo….devo mantenermi incaxxata con la malattia…però, però

    DEBORAH vedo che sei di padova….mi sa allora che è colpa della zona!!! x fortuna mio marito dice di fregarmene eheheheh però qualche domanda io me la faccio: perchè nn riesco a legare con nessuna??? tu che risposte ti sei data?

  4. bene, almeno hai qualcuno con cui condividere questo momento un po' aprticolare….no?

  5. Hai mai provato con i papà invece che con le mamme?

  6. Senti ti devi fare delle amicizie nel paesello per poi finire come sono finita io con "le mamme"…lascia perdere ,del tempo da perdere non ne hai e poi se sono così ristrette è come gettare perle ai porci…fidati!

  7. ma va bene cosi', trovarsi in fase con una persona in un momento davvero particolare… lasciali sfottere e cogli l'opportunita', come stai egregiamente facendo

  8. …e io che già oggi ti pensavo a farti la dose di anestesia! poi ti spegherò il motivo… Comunque hai ragione… la massima comprensione la si ha solo da chi vive o ha vissuto la stessa esperienza… Non preoccuparti dello sfottimento…"l'amichetta" del momento, sarà una grande amica… dopo che il ciclone sarà passato…
    Le amicizie che nascono in questi frangenti, in genere, durano per sempre…
    Un abbraccio
    Selene63

  9. io non ne farei una questione di zona, vivo molto lontano da te in una regione diversissima eppure come te non ho mai stretto amicizie nella zona nemmeno tra le mamme dei compagni di scuola dei miei figli. mi sono chiesta spesso se dipende solo da me oppure è proprio il mio essere diversa  (sono divorziata risposata e ho un lavoro abbastanza impegnativo )a rendermi troppo distante da loro…baci baci, Carla01

  10. Infatti sei stata "fortunata" nella sfortuna Emily con questa nuova amica che abita al paesello con te e si trova esattamente nella tua stessa situazione potrete sostenervi psicologicamente, aiutarvi, capirvi e spronarvi l'un l'altra  lungo tutto il percorso ed anche dopo quando tutto sara' passato !
    Il Signore opera attraverso strade tortuose e incomprensibili alle volte.

    Tanti cari saluti e i piu' affettuosi in bocca al lupo per questa prova !

    Giulio

  11. Immagino le battutine dei familiari, con qualche risatina di sootfondo.
    Quando ci si mettono, sono speciali…
    E magari questa nuova mica sarà il passe-partout per allargare il tuo cerchio fi frequentazioni in loco.
    Ciao! 

  12. hei Emily! Grazie di cuore per avermi dato l'indirizzo del tuo blog: è un onore e un gesto che apprezzo moltissimo! complimenti per i post
    Ora, un po' alla volta, me li leggo tutti!
    intanto mi aggiungo a tutti gli auguri e agli "in bocca al lupo" che ha ricevuto finora!
    a presto e un forte abbraccio!  
    monica

  13. Penso che sia il meccanismo di qualunque "straniera" in qualunque paese (e parlo di paese-paese, non di quei dormitori intorno alle città che fanno da periferia chic per i professionisti).
    Io vivo in un paese-paese, sebbene a due passi dal paese-giardino. E mi frego le mani ogni volta che incontro qualche immigrata come me, perché vuol dire che pian piano anche noi diventeremo un satellite di Milano o Pavia.
    C'è poco da fare: a parte la farmacista, che vedo troppo spesso e che è una donna che lavora come me, tutti gli altri negozianti non mi riconoscono ancora. Non sono scortesi, ma è come se la loro retina si rifiutasse di memorizzarmi come una di loro.
    A me non dispiace, dico il vero. Ma sono terrorizzata all'idea che i miei figli si fidanzino con i loro figli e che finiscano la loro vita nel paesello.

  14. meno male che c'è qualcuno che sente quello che senti tu e ti aiuta ad attraversare la burrasca. Posso dirti per esperienza (3 interventi ginecologici per togliere … un pò di tutto!!) che l'aiuto e la vicinanza dei familiari sono fondamentali, ma l'empatia di chi vive o ha vissuto sulla sua pelle la paura, la tensione, è unica. Soprattutto per capire che la burrasca passa, e quando torna il sereno è più sereno di prima.
    Un abbraccio virtuale
    Rossana

  15. leggo sempre, non scrivo mai, ma… in bocca al lupo per quello che si avvicina.
    a presto
    Maria Angela

  16. ma quante volte mi sono detta meno male che ci sono le amichette…

  17. Penso che tu abbia trovato un’amica speciale perché condividere e poter parlare con qualcuno che sta vivendo le tue stesse emozioni e guarda le cose con il tuo stesso punto di vista è la più bella cosa ti potesse succedere!!!!
    (noi ci siamo “fuori” da quasi… due anni e mia madre non aveva che me con cui parlare e pensare ad alta voce e, diceva, che le faceva un gran bene…)

  18. Mia mamma era pure la straniera, he lavorava un acco, girava, viaggiava, lei un'amica in Italia vicino casa non ce l'aveva. Poi si è ricoverata verso la tua età per un'isterectomia e in ospedale si è fatta chili di amiche. Non voglio dire che le disgrazie affratellano, voglio solo dire che certe volte basta cambiare contesto.

    Divertoiti e che bello, nella disgrazia, che fai incontri umani pieni.

    Mmmsterdm

  19. Io sono la straniera per davvero, e non c'è verso di far breccia nella società locale. Ma è una storia complessa, colpe reciproche. Però vedi, è proprio come alle elementari o alle medie… fai amicizia con chi vive la tua stessa esperienza e passa attraverso le stesse tempeste, non c'è niente da fare.

  20. O sono fuorviata da luoghi comuni o la mia esperienza di paese è stata particolare, fatto sta che io sono tuttora convinta che in un piccolo centro abitato la socializzazione e la solidarietà siano favorite rispetto a quanto avviene nei grandi centri.  Mi sembra che in un paese il proprio tempo non sia eroso dai tanti impegni che la città medio-grande impone e che quindi consenta a chi lo abita di dedicare più energie alla costruzione di rapporti umani più rilassati ed autentici.
    Sono stata straniera anche io in un centro di 5.000 abitanti, certamente non con la continuità delle testimonianze che ho letto in occasione di questo post, ma ho avuto la sensazione che lì la mia vita si arricchisse molto sul piano umano, agevolata dalle piccole dimensioni della comunità umana in cui vivevo…

  21. io credo che le persone vengano "mandate" realmente nel momento del bisogno. lei a te. ma anche tanto tu a lei. 
    sono sollevata di leggere quest cose dopo un anno. sapendo che in parte è tutto superato. 

  22. nn lo credevo prima ma ora si. in questa situazione ho scoperto fino in fondo che le persone che mi circondavano nn erano quello che credevo…nel bene e nel male. e questa è un'amica vera. ma ti stai facendo due palle x metterti a pari!!!!! se vuoi ti faccio un riassunto eheheh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...