che cosa sei disposto a perdere?

tempo fa ho comprato delle penne promozionali, di quelle dove ci metti il logo e i dati per l'azienda: erano proprio belle e costavano pochissimo. Ogni tanto qualcuna si inceppava, ma pazienza, la butti e ne prendi un'altra

"costano così poco perchè vengono dalla cina, le fanno i bambini"

al momento non ci pensai più di tanto, ma quando tempo fa ho dovuto ricomprarle, chiesi se era possibile comprare penne italiane, fatte in italia, da lavoratori regolarmente pagati e maggiorenni.
c'erano, ma costavano 3 volte tanto, erano brutte da far paura e comunque i componenti erano fatti in cina. ok non importa compriamo italiano, sosteniamo le imprese italiane.

chiunque mi trova in azienda mi dice: "Emily avete finito i soldi? avete preso una porcheria di penne, dove sono le altre?"
"eh ma queste sono italiane, sai, le altre venivano dalla cina, le fanno i bambini…"
"ma queste sono orrende….ma che stai a guardare, tutto viene dalla cina, non fare la schizzinosa…"

tutti siamo pronti a scendere in piazza e manifestare per i lavoratori, ma nessuno è più disposto a comprare qualcosa e spendere il triplo, a tutti fa comodo che di comprare merce che proviene da paesi dove non c'è sindacato, ferie, permessi, maternità, malattia e tutto quello a cui noi invece non ci sognamo di rinunciare.

allora che si fa?

ci fa comodo il nostro grado di "civilità" se riguarda noi ma siamo pronti a chiudere entrambi gli occhi di fronte alla "inciviltà" nei confronti degli altri.

mi scuso se non aggiorno il blog ma come dice graz, qui bisogna sguainare la spada e combattere i mostri. per cui ogni giorno c'è una visita, un esame, un consulto. ci sono, ogni tanto leggo, se posso rispondo. grazie a tutti quelli che mi stanno vicino, è incredibile come ne sappiate più voi di quelli che mi circondano

Annunci

19 risposte a “che cosa sei disposto a perdere?

  1. va bene così, quando sarà finito tutto aggiornerai più frequentemente

  2. a proposito di scioperi…..oggi ho fatto la krumira per la seconda volta in 21 anni il sindacato mi ha rotto le palle

  3. Chica grandissima!!! fottitene del blog e di aggiornare chiunque, qua si chiede ma sai com'è rispondere in fondo è cortesia, no? ovvero se rispondi bene, se non rispondi bene uguale noi qua ti si fa il tifo lo stesso!!Tu pensa solo a menar gran colpiUn abbraccio/graz

  4. ti aspettiamo presto. Ma tranquilla. Personalmente a volte non mi chiedo cosa c'è dietro ad una cosa… e sbaglio.

  5. E' così comodo mettere a tacere la nostra coscienza in tante di quelle occasioni che ormai non ci facciamo più caso… E invece hai ragione tu a scrivere questo post e a urlare al mondo che i bambini cinesi hanno gli stessi diritti dei nostri…Sui sindacati italiani stendo un velo pietoso altrimenti non rispondo di quanto scrivo… solo per fare un esempio, però: è possibile che in Italia abbiamo un sindacato tanto potente da influire le scelte politiche e allo stesso tempo i diritti delle donne che lavorano sono poco più di quelli che erano cento anni fa…???

  6. Ti abbraccio e… non fa niente per le penne, tu lasciali parlare, sai tu il vero motivo dell’acquisto e il cambio rotta, il resto non conta!!

  7. Mi aspetto che tu metta tutti in riga! Ha ragione Graz:devi menare grandi colpi!!!!Mai perdere il filo dell'incazzatura!kisscogny

  8. Ti mando un forte abbraccio, cara Emily, chissà che il tuo nuovo lavoro, così inaspettato, ti porti fortuna anche con la salute, che di quella non ne abbiamo mai abbastanza! 

  9. Anche io pensavo a queste cose, poco tempo fa (lo pensavo in riferimento ad un paio di pantaloni per la tuta acquistati in una grossa catena di abbigliamento sportivo, pagati davvero poco). Non voglio nascondermi dietro filosofeggiamenti, ma pensavo che governare questa complessità è davvero difficile!!Faccio il tifo per te!!lorenza

  10. Un forte abbraccio. Incrocio le dita e ti sono vicina.Isa

  11. un abbraccio anche da me, silenziosa ma ci sono… Ciao, Valentina

  12. Auguri Emily …  facciamo il tifo per te 🙂Giulio

  13. ciao ZIA CRIS  grazie x quello che stai facendo, sono le donne come te che in questo momento stanno facendo la differenzaAGRI  ahahah come ti capisco…! mia figlia nn ha voluto far lo sciopero e x poco nn si prendeva a botte con le compagne!GRAZ li meno, li meno….poi lo sai che io sono una gradassa, rido più forte quando ho pauraPAT  invece io me lo chiedo sempre xkè oramai questa economia è così contorta che nn si capisce più niente!esatto PALUCA sono d'accordo! però la mia esperienza con i sinadacati, tolta uno che ha voluto soldi x fare quello che doveva fare x legge ( e li ha voluti in nero ovviamente) noi sopratutto in questo periodo abbiamo trovato persone in gamba, che capiscono la situazione e cercano la mediazione…chissà che cambi anche questo

  14. ma hai ragione, da un po' cerco di leggere le etichette prima di acquistare, e talvolta mi capita di acquistare made in europe… made in italy reale a prezzi accettabili non e' facile trovarlo, perlomeno per i vestiti.un abbraccio grande,e  bon courage per il combattimento di mostri, pensa a avanzar con le battaglie, per il blog c'e' sempre tempo…

  15. Ti mando un abbraccio anch'io… Che forse adesso il blog serve anche a questo: a raccogliere un po' di munizioni.

  16. ti voglio dire che commento poco ma leggo sempre, e ho letto il tuo commento in un altro blog…..ti vorrei mandare un abbraccio grande grande di solidarietà, ammirazione e speranza, un abbraccio pieno di ottimismo e anche di affetto, virtuale, ma è affetto pure questo…..Ciao cara pensiamo tutti positivo che magari si rivolve….Carla01

  17. siam qui al tuo fianco pronti a sferrare colpi con e per te ! Chicca

  18. Vorrei farti un commento intelligente, ma tutto quello che riesco a dire è solo che ti abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...