non ci posso credere l’ha fatto davvero

sono circa dieci anni che glielo sento dire, ma non credo che nessuno l'abbia mai presa sul serio.

ci siamo conosciute nel periodo che insegnavo: lei era una splendida donna sposata con un ricco allevatore della zona: diploma, lavoro, due figlie subito, un figlio dopo qualche anno. Casa enorme, come si usa qui, con giardino immenso: lei si arrangia, nessuna donna delle pulizie perchè suo marito non vuole estranei tra i piedi, nessun giardiniere che poi magari la gente parla (…..)

non ho mai visto nessuno aver così poca voglia di fare i mestieri di casa e farli così bene: a volte pensavo che prendesse qualche aiuto in pillole, non era possibile che si arrangiasse di tutto.

però lei l'ha sempre detto: questa vita non mi piace, se le cose non cambiano quando il piccolo fa 18 anni me ne vado.

il marito è un povero diavolo, gretto e avido come a volte accade quando si viene dal niente e ci si crea una fortuna con tantissimi sacrifici; zotico e ignorante, ha sempre avuto un disprezzo profondo per il lavoro della moglie, a me studiare non è servito certo, basta riuscire a fare i conti così non ti imbroglia nessuno.

lei non aveva tante pretese: un aiuto in casa, qualche vacanza che non fosse sempre nella stessa casa al mare, dove  il marito e i figli invitavano di continuo ospiti e la costringevano a lavorare peggio che a casa. avere il tempo di fare del volontariato con i ragazzini extracomunitari, ha persino studiato per conto suo inglese e spagnolo.

l'ha sempre detto: se le cose non cambiano quando il picinin fa i 18 io me ne vado, ho esaurito i miei obblighi di madre e quelli di moglie da tempo, ora quello che mi resta da vivere lo dedico a me stessa.

il 12 agosto hanno festeggiato con una mega festa nella casa al mare la maggiore età del piccolo: il giorno dopo lei ha consegnato la lettera dell'avvocato dove diceva che voleva la separazione: non voleva soldi ne case, ma soltanto quello che le bastava per saldare il rogito di un piccolo appartamento comprato pochi giorni prima: i figli staranno col padre, tanto le ragazze sono via di casa da tempo e al piccolo basta una cameriera….

il marito è andato fuori di testa, ovviamente ha immaginato orde di uomini responsabili di questa situazione; una delle figlie mi ha mandato un sms raccontandomi velocemente cosa è successo: vedi se riesci a farla ragionare tu

sono andata a trovarla nella sua nuova casa: mobili ikea ahahahah suo marito li odia.

ha organizzato una sala per fare lezione, l'ho vista serena e felice.
non ha rimpianti, ne rimorsi, ne dubbi, magri averlo fatto prima

il marito prima ci ha provato con le cattive, ora la sta riempiendo di moine, dubito che ci sia una strategia in grado di mettere una pezza su 30 anni di matrimonio dove non si è costruito nulla

abbiamo parlato dei corsi che ricominciano, della scuola, dei ragazzi, delle vacanze. domani parte per una gita a roma di 3 giorni, il suo sogno da una vita.

farle cambiare idea? io le ho detto che sono fiera di lei….

Annunci

23 risposte a “non ci posso credere l’ha fatto davvero

  1. Anch'io anche se non la conosco… Le donne hanno una forza incredibile.

  2. Emily, questa donna é una Grande, dentro di noi abbiamo risorse inaspettate e Lei le sta sfruttanto, brava !!!finalmente si sente libera di vivere la SUA vita!!

  3. Totale rispetto!!!!un gran coraggio davvero

  4. Brava. Se si è riuscita ad organizzare per vivere dignitosamente senza mai più chiedere nulla al marito, è una grande.Tutto il mio rispetto.Avessi la sua forza, non per lasciare mio marito ma per riuscire a staccare da me i miei genitori sanguisughe (in senso emotivo e non economico….loro hanno molti soldi e mi trattano da poveretta bisognosa..).Lorma

  5.   sono contenta per la tua amica non mi è piaciuto il commento sul ragazzo gli basta una cameriera…davvero lo vede così? allora perchè aspettare 18 anni tanto per lasciarlo? non sò non credo che riuscirei a lasciare i figli, il marito sicuramente sì ma non avrei aspettato 30 anni la vita è troppo breve

  6. questa è una donna coi controfiocchi!!ci vuole un bel coraggio ,perchè a parole siam brave tutte (io per prima mi ci metto!) ma poi i fatti sono tutta un'altra cosa!ma con le figlie ora che rapporto ha? e con il figlio più piccolo?

  7. E re Mida che ne ha detto??? Gli son fischiate le orecchie ?
    /graz

  8. Mah, non so cosa dire. Si, ammirazione, è una grande, la vita ti incastra e poi finché i figli sono piccoli hai sempre il senso di colpa come faranno senza di me.Alla famiglia sicuramente occorre del tempo, ma se lei davvero lo diceva da tanto (a chi? Solo alle amiche o anche alle figlie?) prima o poi la devono capire.L'unica cosa che mi chiedo è perché l'abbia sposato uno così, poi penso che B. si è sposato due volte e smetto di chiedermelo.Ma vivere nel disprezzo e nella povertà emotiva per tanti anni, sicuramente è un'ottima motivazione.

  9. Ha avuto un coraggio da ammirare. Ma non per quanto riguarda i figli e sopratutto il figlio diciottenne. Però deve averne mandati giù di bocconi amari per arrivare a questo! Non credo che il suo ex marito possa avere più altre chance. L’unica cosa se fossi stata in lei avrei fatto questa scelta molto prima, la felicità vien prima di tutto…

  10. Mah, poi sul discorso figli ci ho ripensato stanotte. Per un ragazzo cresciuto in una situazione del genere forse è più educativo imparare in questo modo che un rapporto non si tiene in piedi per dovere da una parte e grettezza e sminuimenti dall'altraz, e d'altronde se si arrangia un po' da solo male non gli fa.Purtroppo un cuscinetto per abituarsi alla situazione nuova ci vuole e nulla impedisce, ad acque calme, a lui e alla madre di ricreare un rapporto costruttivo pur senza vivere sotto l stesso tetto, anzi, proprio per quello. Perché a quel punto sarebbe un rpporto molto più adutlo.Insomma, la botta egoistica della famiglia alla "falla ragionare" in un primo momento la capisco, però dopo deve seguire una spiegazione sul perché non c'è niente da ragionare, ed è meglio quindi che ognuno si prenda le proprie responsabilità.

  11. sono d'accordo con te. corretta e imparziale la tua valutazione.   🙂

  12. no, ma questa è un mito.non solo per il gesto in sè (mollare casa, uomo, stile di vita dopo 30 anni), ma anche per COME l'ha fatto: subito dopo al diciottesimo compleanno del figlio, così, come se non avesse pensato ad altro per diciotto anni e non potesse attendere oltre. chissà che sospiro di sollievo! e che soddisfazione per i mobili ikea e la stanza per le lezioni.mi chiedo solo come facciano le figlie femmine a non capire.polly

  13. Grandissima, questa donna, grandissima!Peccato abbia sacrificato già troppo tempo, ma almeno si è ripresa la sua vita. Brava, brava, brava!

  14. Magari mia mamma avesse avuto il coraggio di fare una cosa del genere quando noi figli abbiamo compiuto 18 anni! Secondo me dovresti stamparle i nostri commenti e darglieli. Ma forse no, non ha bisogno di altra forza, le basta quella che ha :)ciaochiara

  15. L'ho sempre sostenuto che le donne hanno una marcia in più!Ruben

  16. è vero la speranza di una vita migliore non muore mai!!Oltre al marito anche i figli hanno avuto quello che si meritano e poi perchè farla ragionare, mi pare che da 30 anni figli e marito siano affetti da una non rara forma di sordità e cecità!!Evviva il coraggio delle donne Roby

  17. grande, grande, grandisssima (con tutte le s del caso).Esempio per tutte!newmoon35

  18. non so, forse sono una voce fuori dal coro (non ho letto gli altri commenti, sorry), e sarà forse che ho 33 anni e quindi sono un po' giovane per valutare obiettivamente, ma io trovo tutto molto triste.cioè, che senso ha aspettare che il figlio diventi maggiorenne (proprio burocraticamente, il giorno dopo il diciottesimo) per cercare la meritata serenità? e che esempio di famiglia si è dato nel frattempo? una madre serva e un padre rancoroso? e che vuol dire "gli basta una cameriera!"? E' questo che è stata lei fino ad allora? allora era davvero così che è stata vissuta e le è sempre andata bene, aggrappandosi all'idea "tanto appena compie 18 anni me ne vado"?non so, sarò cretina, ma trovo che sia stato tutto molto sbagliato. Per lei e il marito come coppia, per il rapporto crescita-educazione dei figli, e per quella che doveva essere una famiglia, che invece è stata solo una lunga, difficle, frustrante congrega di gente con scadenza a termine.Poi che lei sia da ammirare per il coraggio non ci piove, ma il vero coraggio lo avrebbe dimostrato prendendo le redini della sua vita mooolto prima, dimostrando ai figli, al marito e soprattutto a se stessa che i rapporti non stanno in piedi per dovere o convenienza.

  19. già PAT è che ne sprecano tanta…si ALLE e soprattutto sanno andarsene senza girarsi indietroAGRI  coraggio che viene dall'averci pensato per moltisismo tempo!!!LORMA questo è proprio un problema di cui nn parla nessuno, la dipendenza economica genera solo rabbia e frustrazione…chi ti mantiene crede di averti in pugno, in realtà dentro ti senti esplodere. lei nn ha mai mollato il suo lavoro nonostante le pressioni…e questo l'ha aiutata di certout5 lo so che la vita è breve, ma quando ti sposi e vivi in un piccolo paesello, dove le persone che ti circondano si aspettano da te che tu sia così, madre e moglie silenziosa e consenziente, è difficile uscire da questo ruolo senza sensi di colpa. lei ci è riuscita a modo suoSGIUSOLA  le figlie sono isteriche, la più grande soprattutto ma sospetto che ci sia solo la paura di quello che dirà la gente 8 e i suoceri soprattutto) a farla parlare. nn certo un minimo di consideraizone x sua madreehhhhhhh GRAZ  che leggi tra le righe!!! io gli ho dato la mia scadenza, ma saprei fare la stessa cosa? e poi io nn ho un lavoro autonomo, ma sono legata a lui, questa è una cosa che rende difficile tante decisioni

  20. Chiunque ha diritto a vivere la vita in cui crede: meglio tardi che mai.Certo, trent'anni in cui non costruisci nulla e dividi il letto con uno che -evidentemente- non ami, non sono una passeggiata. Uno si chiede se non sarebbe stato meglio troncare prima, tutto sommato.

  21. ho un debole per le persone coerenti… in gamba la tipa.bentornata dalle vacanze!

  22. MAMMAM  nessuna meglio di te sa cosa vuol dire vivere in un piccolo paesello con il retaggio cattolico e benpensante: quando si è sposata ha pensato che fosse x sempre e nesusno le aveva detto che sarebbe stato divertente…le ci sono voluti tanti anni x rendersi conto che aveva dato abbastanza e ora poteva chiudere il contoCORR…mi sa che anche tu leggi tra le righe…2015!!!ILMARE credo che noi siamo della generazione dapo, la sua è fatta diversa, prima il dovere e poi forse il piacere!POLLY  le figlie femmine nn capiscono xkè …capiscono anche troppo bene. x anni hanno detto alla loro madre che il padre era insopportabile…ma a quanto pare davano x scontato che a lamentarsi fosse concesso solo a loro

  23. E' stata una grande.Però io non ce l'avrei mai fatta ad aspettare 18 anni!Comunque anche io non le farei cambiare idea.Sostienila. Se lo merita. Finalmente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...