stavolta ho proprio sbarellato

vado in lavanderia e trovo l'involucro di una cosa che ho comperato alcuni giorni fa: il mio adorato ciliegio è stato assalito dalle formiche e dagli afidi. vi risparmio tutte le mie lamentazioni ed angoscie sull'argomento, il mio "stecchino rinsecchito" come è chiamato in famiglia è amato da me come tutte le altre forme viventi in questa famiglia e questi maledetti insetti mi hanno messo in difficoltà.

siccome è carico di ciliegie e speravo di riuscire a mangiarne qualcuna (invece durante la mia assenza gli uccellini hanno deciso di dare un ciliegia party sopra all'albero) ho comperato il veleno ma ho aspettato a metterlo dopo la raccolta dei sospirati frutti.

oggi in lavanderia trovo l'involucro del veleno. manca la boccetta

vado a colpo sicuro e accuso subito figlio piccolo, il quale ci prova a mentire, poi minimizzare, poi quando vede la sua angelica madre che comincia a trasformarsi in un essere mostruoso scappa in giardino e recupera la boccetta

è stata aperta. sulle istruzioni c'è scritto di usare i guanti e la mascherina, che è altamente tossico, che va usato con cautela, e lui arriva con la boccetta chiusa male, a mani nude, c'è anche del liquido che cola….sono senza fiato, non so se sono più arrabbiata o più spaventata.

lo so che sembro una pazza ma continuo a chiedere gridando come un'ossessa per che cosa l'ha usato.

alla fine di un interrogatorio scopro che mentre ero via, in compagnia di Amico Perbene, hanno visto bene di usarlo per uccidere delle formiche in giardino. potevano avvelenarsi, o avvelenare il cane o il gatto

ma non hai visto che c'è scritto che è tossico? non hai letto che è velenoso? che bisogna usare i guanti?

niente, non ha letto, e se lo ha fatto non se ne è curato.

io lo guardo e sono senza parole.

quando era piccolo dovevo mettere via detersivi e medicinali, questo non ha impedito correre due volte al pronto soccorso perchè credevo avesse ingerito del veleno. Dopo che ha disfato l'ambulatorio il dottore mi rassicurava e mi raccomandava di stare più attenta

non avevo capito che avrei dovuro stare attenta per tutta la vita

a volte sento le interviste ai ragazzi che fanno quei gesti che sono reati e che portano dolore e morte e mi ha sempre colpito la loro meraviglia, la solita frase, non ci abbiamo pensato

con questo figlio sto percorrendo una via che mi spaventa da morire.

sono diventata rauca a forza di sgridarlo oggi. non si è più mosso. fino al prossimo momento di stupidità 

Annunci

16 risposte a “stavolta ho proprio sbarellato

  1. Cara Emily, non so proprio cosa dire. E' frustrante impegnarsi, tentare di tutto e ritrovarsi difronte sempre un muro di gomma. Ti mando solo un grande abbraccio.Gloria

  2. grazie GLORIA  un abbraccio è tutto quello di cui avevo bisogno ieri. x fortuna l'ha fatto mia figlia era proprio in piena crisi isterica…. che fatica, quanta energia ci vuole…

  3. Tesoro mio che sconforto e che spavento, li sento pure io per te. Questi figli incoscienti, che per una sventatezza creano tragedie.A volte mi chiedo se oltre allo spavento e le urla, che altrimenti non capiscono, finché non usciamo di testa, il pericolo, non ci voglia anche una bella scarica di botte. proprio cieche, furibonde, di quelle che è meglio che qualcuno ti fermi e ti abbracci dopo. Perché quelle forse se le ricordano meglio, la memoria corporea è una cosa meravigliosa e coinvolge il cervello rettile, quindi senza dover ragionare ti resta l'imprinting causa-effetto.Poi mi ricordo che abbiamo scelto per un'altra strada, ma a volte, tutti i genitori, la tentazione ce l'hanno. No, perché dovendo correre al pronto soccorso meglio la soddisfazione di manderceli noi (scusa, lo sai che scherzo per sdrammatizzare e non mi sognerei mai né di farlo né di consigliarlo, però una esorcizza come può).

  4. Oh, Emily, mi dispiace un sacco!Una volta parlavo con la mia maestra di danza, che ha una figlia di 10 anni. Dicevo una grossa sciocchezza tipo che sua figlia ormai era matura o qualcosa del genere. E lei mi dice: sai quella bustina di silicato che mettono nelle borse per l'umidità, quella che sembra zucchero? L'altro giorno se n'è mangiata una. Per fortuna sono innocue.

  5. la tre ero ioMMMSTRDm

  6. MAMMAM  lo avevo capito. sai che ci ho pensato anche io? io le ho prese pochissime volte ma me le ricordo benissimo tutte e in effetti valgono più di cento parole ma io odio perdere il controllo, mi fa paura quando la rabbia mi acceca. devo aver pianto persino, ero proprio fuori di memi ha preso un terrore a posteriori, di quello che poteva succedere, mi sono sentita in colpa come una madre assassinaLANTERNA ecco, esattamente. mi dicono tutti la stessa cosa: ma ormai è grande!!!! eh si, grande x fare caxxate grandi.madonna che fatica

  7. maronna, immagino come ti sei spaventata ecredo che sei troppo buona, ma nello stesso non so darti un consiglio, pero' forse un ceffone ben dato come dice Mammaamm forse servirebbe..un abbraccio forte!!ciao!!

  8. Anche io ti abbraccio.Non so che dirti a questo punto.Credo che se si potesse tuo figlio dovrebbe saltare un anno di scuola e andare a fare un anno di servizio civile. A questo punto non so se gli scout sono l'ambiente giusto per lui. Forse ci vorrebbe una cura shock, tipo fare il contadino in un kibbutz per 6 mesi lontano dalla famiglia per crescere un po' assumendosi delle responsabilità in proprio.Sì, così. Assumersi delle responsabilità in proprio lontano dalla famiglia. Pensaci che l'estate è qui e il momento è propizio.M di MS

  9. siamoproprio nel periodo giusto..alla fine io un ceffone glielo dato a mano ben aperta e tesa mi aveva tirato fuori l'anima……anche Prince questa inverno ha fatto una cazzata e dio dallo spavcento lgi ho tolto la prima pelle urlandolgi a due millimetri dalla faccia …giocava con la corda della tenda

  10. Mdi MS, sei un genio. Ma mandarlo con il patronato (ma senza sorella) per esempio? O a luglio, prima che chiudono, al sud da qualcuno di questi vostri parnter(no, che poi te lo stracoccolano, l'ospitalita del sud, diobono), dicevo a nord, in Scandinavia, per esempio, non dico a scaricar pallet, ma almeno a inserire dati in un computer 8 ore al giorno con le pause WC contate? E poi torni a casa e tocca lavarsi le mutande e metter su 2000 calirie di cena? Mica tanto, 15 giorni.Il kibbutz, mia madre sosteneva che era uno di quei posti dove tutti lo fanno con tutti, ma un paio di mie amiche ci sono andate dopo la maturità due mesi e tutta salute.

  11. Parlo sempre/solo da figlia, (degenere per giunta), ma sono d'accordo con M di MS… almeno nel mio caso un ambiente estraneo e che non mi offre appigli mi fa "magicamente" perdere l'aura da bambina irresponsabile che (poveri i miei genitori, e povera me) mi sono trascinata dietro dall'adolescenza.Un anno in un ambiente diverso, senza imposizioni se non il semplice cavarsela vivendo vivendo con altre persone, forse basterebbe per capire che il mondo non è solo gioco.Bisogna crescere… non tutti recepiscono l'educazione in famiglia, nonostante gli sforzi dei genitori, ma devono sperimentare cosa significa SOPRAVVIVERE fuori dalla protezione di chi ti vuole bene: dove se fai casini, se sei maleducato, se non ti prendi le tue responsabilità, se ti dimentichi le regole non scritte, in qualche modo la paghi… o non ce la fai proprio!L'accademia militare, dove mi sembra vorrebbe andare Figlio Piccolo, forse non è l'ideale: c'è il rischio di apprendere solo le regole "da soldato", e di sentirsi protetti dal "gruppo" militare, e la cosa mi sembra limitante (e pericolosa…)Layla

  12. ALLE  io sono una persona manesca, ho sempre picchiato tutti da ragazzina ma poi ho anche un innato senso di giustizia e quando perso le staffe e sbarello mi sento una merdaccia…ecco xkè nn riesco proprio a dargliele, anche se solo dio sa quanto avrei volutoM di MS credimi ho cercato a lungo un post del genere ma mio figlio è troppo piccolo xkè ci sia qualcosa x lui. deve avere almeno 16 anni e io nn credo che arriverò viva o perlomeno sana di mente.mio marito a 12 anni si faceva già tutta l'estate a lavorare, adesso ci mettono in galera se lo mettiamo due ore a spazzare x terraAGRI  idem x quello che ho scritto ad alle….e poi ormai era successo, nel senso che nn l'ho colto sul fatto, la mia è stata una reazione a posteriori, xkè questa bella pensata l'hannoa vuta mentre ero via.ma ti giuro che un ceffone glielo avrei dato volentieri, credo che lo avrei proprio seppellito di ceffoniut10 ma il punto è sempre quello, mio figlio ha solo 12 anni, abbastanza x comnbinare caxxate ma nn abbastanza x inserirlo in una cosa del genere. avevo pensato di mandarlo a tenere i campi estivi dei più piccoli, ma li accettano dopo i 14 anni.ho cercato di inserirlo dappertutto x questa estate,altrimenti mi ritrovo con una pericolo costante…..ma nn c'è nulla x lui!!!LAYLA  sono d'accordo, ho proposto la stessa cosa a mia cognata che ha un problema molto più grave con mio nipote di 15 anni (ma ci arriverò anche io così?) ma nn riusciamo a trovare proprio nulla. lei sta aspettando che succeda qualcosa e che glielo riportino a casa la polizia così sono costretti a metterlo in un centro, xkè nn ci puoi andare se nn hai combinato nulla….

  13. Al cardipalma caspita… POi io sono ossessionata da queste cose.Merita unapunizione esemplare, passatolo spavento e poi non so…Dicono che c'è sempre un santo a vigilare ….speriamo

  14. Emily, dirò una cosa in controtendenza, sorry.Le istruzioni per quei prodotti calcano la mano per pararsi le terga. Non dico che sia acqua fresca, tutt'altro, ma se fosse nitroglicerina pronta ad esplodere non sarebbe in libera vendita. Infatti i prodotti che usano i giardinieri sono in confezioni ben diverse e spesso non hanno nemmeno le istruzioni d'uso che tanto chi lo deve usare sa come si fa (se ho capito il tipo di prodotto che hai comprato, se invece sei andata direttamente alla Unilever ed hai preso il distillato di nonsoche, non leggere oltre)Questo non significa che tuo figlio non si sia comportato in modo sbagliato: a 12 un minimo di sale in zucca bisognerebbe avercelo ma si ha anche tanta fantasia da far sì che le cose reali magari finiscono un pò incasinate in quelle fantastiche e che non si riesca bene a discernere. Io ricordo che più o meno alla sua età mia madre mi costringeva a lavare i piatti ed io lo trovavo morbosamente noioso, e allora facevo gli esperimenti con la saponata una volta aggiungendo questo ed una quello per vedere "l'effetto che fa". Un bel giorno ho provato con l'alcool, poi, non paga, gli ho pure dato fuoco ed ho trovato molto divertente vedere il fuoco sulle superfici dure (tipo il lavandino di ceramica). Spruzzavo ed incendiavo, una vera festa. A momenti dò fuoco a tutto il cucinino però. Mia madre voleva ammazzarmi.Allora, tanto per non giustificare la creatura ad oltranza, io credo che tu dovresti interrogarti sulle tue reazioni e sul fatto che FORSE sei un pò troppo coprente. FORSE pensi a tutto tu e non lasci più niente a lui. Se poi ci aggiungi che figlia grande è un miracolo di saggezza, figlio piccolo FORSE sta venendo su pensando che a fare i saggi c'è già chi ci pensa e lui può permettersi di fare il deficiente che tanto qualcuno che rappezza o che impedisce il peggio alla fine c'è sempre.Probabilmente è solo che io sono molto pigra e molto meno organizzata di te ma quando sento la quantità di disposizioni e provvedimenti che metti in atto per gestire i figli in tua assenza ma anche in tua presenza, mi vien fatto di pensare che dovresti lasciare che si arrangino (soprattutto il piccolo) un pò di più. Farà qualche cazzata di cui magari pentirsi pure ma diversamente come fa a crescere?(non lo direi mai in tua presenza che visto che sei 'fragile, incoerente e confusa" potrei finere per prendermele ;-)))) )/graz

  15. PAT  x una assolutamente laica come me arrivare a pensare che mio padre dall'alto vigili e che quando arriva sera sia sfinito a forza di salvarlo….GRAZ  in linea di massima queste cose me le sento dire anche da altre persone, quindi nn ti preoccupare nn mi irrito…!!!! ma io penso che sono ansiosa e controllante xkè quando nn lo faccio succedono le cose più assurde, più pericolose, più stressanti, quindi prevenire è meglio che dover poi curare.ne farei volentieri a meno te lo assicuro, l'ansia che mi da il prevedere ogni possibile guaio è una delle mie cause principali  di stress: anche in questo caso il mio primo pensiero è stato che avrei dovuto nascondere meglio il veleno…. (approposito grazie, nn ci ero arrivata che se fosse così tossico la gente potrebbe usarlo x liberarsi dalla suocera e quindi nn può essere in commercio…)quando figlia grande andava alle elementari come conseguenza della scuola steineriana c'erano delle grosse difficoltà: le maestre mi dicevano che io nn dovevo stare in ansia altrimenti la figlia andava in crisi, io rispondevo che io stavo in ansia come conseguenza della crisi della figlia…

  16. Emily, è il classico gatto che si morde la coda. Tu vai in ipercontrollo perchè sennò lui fa cazzate e lui fa cazzate perchè tanto sa che peggio di tanto non può fare visto che ci sei tu in controllo.Vuoi un'interpretazione in chiave figlio piccolo? Visto che se fosse davvero pericoloso lo avresti nascosto meglio, se è fuori vuol dire che non è pericoloso ed io posso usarlo senza pormi il problema.Qualcuno prima o poi deve interrompere questo loop, che diverrà sempre più impegnativo mano a mano che l'orizzonte di figlio piccolo si allargherà. Prima che interromperlo significhi mandarlo sei mesi a spalare neve in Scandinavia con le cioce ai piedi .. forse qualche soluzione di portata più modesta viene in mente anche qua.Vedi tu (se anche altri te lo dicono magari un fondo di verità c'è)/graz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...