a casa mia si chiama TANGENTE

Lo so, non dovrei incazzarmi per queste cose, lo so che è così che va il mondo, che i parassiti ci sono sempre stati e ultimamente ancora di più, ma in questi tempi faticosi chi lucra sul lavoro degli altri proprio non lo reggo.

siamo associati alla Grande Madre delle Associazioni delgli industriali, che come il resto di chi ci governa, non sta facendo nulla per sostenere le aziende, se non fare questi bei convegni patinati, con nomi illustri, con un bel banchetto finale, dove poter esporre le mogli rifatte o il secondo giro con quella più giovane…….bleah

Comunque quest'anno ho ceduto: scade il termine per utilizzare dei fondi che abbiamo messo via per la formazione aziendale, se non mi decido li perdo per cui tra le mille cose che mi sono improvvisata a fare in quesi giorni è stato di capire come funziona questo meccanismo.

ora, lo so che sembro combattere contro i mulini a vento, ma io penso che per fare una pratica per avere questi fondi (già miei ) l'ente erogatore potrà chiedermi una prestazione oraria, che sono felice di pagare ma che è fissa, a prescindere da quanti soldi ci siano in questo finanziamento

e invece no.

perchè funziona così: se tu hai accumulato 10mila € non puoi utilizzarli tutti per fare formazione in azienda, no, devi pagarne un 30% all'ente che ti fa la domanda, e poi i corsi farli nello stesso ente!!!!!

io questa la chiamo tangente.

non ci sono altri termini, perchè se pago un lavoro non va a percentuale, è un lavoro che riguarda le ore impiegate, non l'importo trattato

e mi da il voltastomaco che in periodi come questi, dove si rischia di perdere il lavoro da un momento all'altro, dove alle persone è richiesto di alzare la loro produttività, e che quindi una formazione seria potrebbe essere importante, per poterlo fare devi pagare una tangente.

odio il parassitismo, soprattutto quando la zecca è attaccata a me

Annunci

8 risposte a “a casa mia si chiama TANGENTE

  1. L'unica cosa che ti contesto è quell'ultima frase, "soprattutto se la zecca è attaccata a me". Perché penso che, purtroppo, qui le zecche sono di tutti. E' questo continuo coprirsi uno con l'altro pensando che "tanto lo fanno tuttti" che ci ha rovinato.E se la gente lo capisse, saremmo già un pezzo avanti, non credi?

  2. mi fa piacere che chiami le cose con il loro nomequesti sono i cosiddetti "usi" italiani, che prevedono percentuali di denaro allocate di diritto a enti vari, denaro che dovrebbe essere utilizzato per cose piu' fruttuose.Capisci perche' in italia investono in formazione molte meno aziende del dovutoCapisci come sia davvero difficile prendere iniziative che vadano oltre il "convegno e ristorante" nelle grandi associazioni numi tutelari, anche a confindustria…non mollare, non mollare…

  3. Vogliamo parlare del recupero IVA? Da quest'anno (causa crisi) lo stato ha deciso che i soldi di accredito iva si possono recuperare per un massimo di € 5.000 (ma sono i miei soldi che ti ho versato!). L'anno scorso recuperare l'IVA ci è costato €2.500 perchè si deve fare una fideiussione. Secondo te li chiediamo quest'anno?Certo che poi diventa facile dire che la crisi sta passando…Gloria

  4. E' la triste e dura realtà. Patrizia

  5. LGO  ognuno vede le sue eheheheh. io vorrei solo che le persone cominciassero a vergognarsi quando il loro lavoro consiste nel girare soldi senza produrre nessun miglioramento. se insegno, se produci un bene se zappo la terra produco qualcosa: se vendo aria fritta sono un parassitaMAMMAOGGILAVORA  io credo moltissimo nella formazione e nel potere di cambiare la realtà attraverso la crescita continua altrimenti nn mi sarei buttata nella seconda laurea e in tutti i corsi che frequento.ma come imprenditore devo dire che spesso i corsi x i dipendenti costano una follia (1 giorno 240 €, 3 giorni 505 €!!!!) al costo devi aggiungere lo stipendio ovviamente, le spese di trasferta e pranzo, e cmq il disagio della mancanza del lavoratore.e magari il corso è una emerita caxxata dove si perde tempo. oppure il dipendente alla fine del percorso di formazione si licenzia, va a lavorar da suo zio (successo a me con due apprendisti…)ecco xkè nn si fa formazioneGLORIA  è successa anche a noi, sono isterica. se lo stato avanza soldi da te ti pignora la casa per 10 € ma prova ad avanzarli tu….LAPATRIZIA  è sempre una schifezza, nn dovrebbe essere la realtà

  6. hai ragione è una tangente, la chiamano con un'altro nome ma è quella, oppure si potrebbe dire pizzo?ciao extramammaP.S. e concordo anche con LGO

  7. Come hai ragione… anche sull'associazione Industriali. Non sta aiutando le aziende, aumenta il proprio fatturato e basta, intrallazzando sempre con le stesse ditte politicizzate. Che tristezza. Così come siamo messi è impossibile continuare a produrre in Italia, o si apre una succursale all'estero o si chiude. Sob

  8. EXTRA  anche io qui la chiamo pizzo, anzi è così che l'ho chiamata col responsabile…pizzo legalizzatoFRUTTACANDITA  è una tristezza xkè proprio in queste situazioni bisognerebbe tirar fuori il meglio, anche xkè qui ci vanno di mezzo tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...