francamente me ne infischio

ieri sera credevo fosse una provocazione, quando Re Mida mi ha detto che stamattina andava in ufficio come al solito: oggi c’è festa del patrono e l’azienda è chiusa. "ma che devi fare di tanto urgente" ha scatenato la solita filippica sul senso del dovere, l’azienda che reclama, la crisi incombente e il mio scarso senso del sacrificio: no, è che avevo capito che avevamo rinunciato alla vacanza alla terme per stare col figlio, non per lavorare.
ma stamattina ho capito che non scherzava, è sparito alle 7 e alle 10 ancora nessuna notizia.

lo chiamo per sapere che programmi ha, se c’è l’idea di muoversi, tutti insieme ovviamente, ma mi sciorina la solita filastrocca che non sa quando si libera, che non è li per giocare e tutti i soliti discorsi: tu fa quel che ti pare, io ho da lavorare.

ho respirato a fondo…..molto a fondo…..poi sono scesa in lavanderia e ho tirato fuori una sacca: accappatoio, asciugamano da mare, costume e ciabatte, cuffia e due libri, due bottiglie d’acqua e via, dopo meno di 15 minuti ero pronta a partire.
non ho messo via le tazze della colazione, non ho rifatto i letti, non ho preparato pranzi, non ho nemmeno alzato le tapparelle.via, ho bisogno d’aria.
dopo un’ora ero davanti a uno stabilimento termale, non c’ero mai stata ma mi era stato consigliato.

da casa mi chiamano i figli (il vigliacchetto ha fiutato la situazione e manda avanti gli innocenti) e mi chiedono quando torni? dove sei? che mangiamo? dove è il flauto?
mi è venuta alla bocca una risposta che mi piace tanto, alla rett butler per intenderci, ma ho ricordato di parlare cn due innocenti solo un pochino viziati da me, tra l’altro, e ho risposto che ci pensa papà.
Re Mida li ha mollati tutto il giorno a casa da soli e alla sera, dopo aver sanzionato meno di un giorno fa che la fiera del paese figlio piccolo non se l’era meritata e quindi non ci sarebbe andato, mio marito ha visto bene di portarcelo. e per finire cena da sua madre, donna che disprezza e insulta continuamente ( si meriterebbe di peggio ma siamo troppo buoni)

e io sono stata benissimo, per uscire dalle terme ho dovuto farmi violenza

e una volta tanto, cara famiglia, francamente me ne infischio

p.s si ero io alla radio, azz ma come hi fatto a riconoscermi???

Annunci

34 risposte a “francamente me ne infischio

  1. Emily sei stata una grande!!! hai fatto benissimo! troppo comodo pe Re Mida scaricare tutto su di te…però non aspettare ancora di arrivare al limite, metti uno stop prima….
    un bacione 

  2. BRAVISSIMISSSSSIMA!!
    cosi si fa… ma un po piu spesso e quando sei sicura che  il MIda é a casa!!… oh! ma ne sta venendo fuori un ritratto mica tanto bello in questi ultimi post!!!
    Beffy 2
    quando alla radio? ti si puo riascoltare???

  3. BRAVISSIMA!!! Così si fa! Anche noi qui si va spesso alle terme, ottimo modo per ricaricarsi!
    Avrei voluto vedere la faccia che hanno fatto in casa quando hanno visto che non c’eri (manco le tapparelle… ohibò!).
    Ciao, Maddalena

  4. Brava hai fatto benissimo! Ma terme vicino a casa,mica in croazia?
    Quale radio? Non ti ferma più nessuno….
    Evvai Emily sei tutte noi che ancora le tapparelle le alziamo!!!!
    ciao extratifosa

  5. io sarei molto curiosa per la faccenda della radio, ma credo non dirai mai in questa sede che radio era e cosa ci facevi tu lì…
    accidenti emily, c’è gente che pur di diventare popolare fa di tutto magari senza riuscirci, e tu che cerchi di defilarti vieni beccata di continuo! 🙂

    TuttoDoppio+1

  6. Macchebbrava!!! Se non ne hai già ricevuti a bizzeffe da  me c’è un regalo per te. 3bin3a

  7. Ottimo.

    Ora si tratta di continuare. E cerca situazioni in cui sia possibile incastrare Re Mida, anche se lui sicuramente si leverà di impaccio in modi analoghi.

    Che palle però! Sembra quasi che il figlio non sia un problema che lo coinvolge ma una rottura di scatole da aggirare. Chiaro che non è così, ma a questi uomini dagli un problema enorme sul lavoro e non si sottrarranno mentre se si trovassero ad attaccare un bottone in casa piuttosto buttano via la camicia!!

    Io dico sempre che se il batavo ed io dopo 18 anni siamo ancora insieme è perchè non abbiamo avuto un figlio. Perchè lui è proprio il tipo da levarsi di sotto in 1000 modi uno più creativo dell’altro e se già oggi a me batte in testa, figurati se di mezzo ci fosse pure un figlio suo!!! Naaahh.

    Coraggio. Mi sa che ce ne vuole assai.

    /graz

  8. Ciao Emily, io ti leggo da un po’, dalla scozia, e tra le cose che faccio qui per sentirmi un po’ più a casa è scaricare i podcast della radio (non faccio nomi, sono brava???)… Insomma, stamattina stirando ho messo lì il mio bel computerino col volume medio alto e ascoltato la puntata in cui si parla dei mariti che sono tutto lavoro e niente arrosto ho detto tra me e me "che bella voce pacata quella signora che dice che nelle gabbia siamo noi a metterci, e samo noi a doverci tirare fuori". Ed ora vengo qui, faccio due più due, ti leggo e…. mi viene tanto da ridere!!! Ti ho sentita per radio, e pensa che sono alcuni giorni che mi ripeto che "sei il mio blog preferito"! E dopo aver pure fatto un bel ìsalamelecco corro a letto a raccontarlo a mio marito!! ahha! Ciao Emily, sei fantastica!
    Ax76

  9. io ho istituito il Venerdì Pomeriggio Libero. Da un po’ di tempo la famiglia sa che quella è la mia oasi felice e intoccabile. Parrucchiere, chiacchiere e caffè con l’amica, shopping. Il venerdì pomeriggio è per me e nessun altro. Rientro nei ranghi la sera, in tempo per cena. Un po’ più rilassata e disponibile. ( a parte venerdì scorso  in cui ho dato i numeri.. ma questa è un’altra storia!) Patrizia

  10. X LA QUESTIONE DELLA RADIO
    nn è che faccio la preziosa ma il mio anonimato mi permette di scrivere in piena libertà e con sincerità, sono già tante le maschere che devo metere ogni giorno che di questo spazio "vero" ne ho assolutamente bisogno: ho risposto in diretta a una trasmissione su radio2 (fabio e fiamma) e ho parlato del rapporto che a volte si crea tra un marito dedito al lavoro e una moglie che cerca di tenere in piedi tutto

    AGRI  hai ragione, nn voglio più arrivare al limite, mi trasformo in una donna veramente odiosa e rancorosa e io nn sono così

  11. Quando ci vuole ci vuole Emily!!!
    E tu hai fatto benissimo!!! Un bacione

  12. Grande Emily! Hai fatto solo solo solo bene!

  13. Molto bene. Proprio così. Io ho vissuto a lungo unica donna in una casa di 4,dico 4 uomini. I risultati migliori li ho ottenuti così. Basta parole; passare ai fatti. E i fatti sono: andare altrove. Smetterla di predicare (io lo facevo) e uscire con il sorriso sulle labbra per andare a cena con un’amica. Smettere di fare la spesa fino a che dal frigorifero emerge solo un’eco. Quando i figli sono piccoli ovvio che è diverso, ma all’età dei tuoi è il miglior regalo che puoi fare a te stessa e a loro. Buone terme!
    marilde

  14. *appluso*

    Bravissima!!! fatti la tessera a quelle terme……molli tutto e cosi’ arrivi in fretta, e poi chiedi al personale di tenerti prigioniera fino alla chiusura!!! 🙂

    pero’ nell’atteggiamento di tuo marito continuo a vederci una fuga…….per carita’ avra’ avuto pure lui da lavorare, pero’ l’atteggiamento e’ quello. Forse si rende conto dei suoi limiti col figlio, ma non sa comportarsi diversamente (e con questo NON lo giustifico minimamente!!!!).

    Buuuuu al discorso fiera…..a livello educativo sono 5 passi indietro……….soprattutto per tuo figlio che non mi sembra molto recettivo a certe cose in generale.

    Alla prossima allora (allle terme!!!).
    e se dovesse venirti qualche senso di colpa, non preoccuparti, vieni qui che ci pensiamo noi a fartelo passare! 🙂

    Eli

  15. Emily….consiglio da amica… profilo basso… sai che intendo
    cognatamancata

  16. nooo, non è possibile che tuo marito sia così arrendevole nei confronti di questo figlio, ma non si rende conto che farà di lui il classico "figlio di papà" che lui odia tanto?
    ok ok, lo so che lo sai, scusa se giro il dito nella piaga, ma mi sono cadute le braccia, adesso capisco quando dici che fa meno danni quando sta fuori dalle questioni.
    la fuga da casa è da ripetere! hai fatto benissimo.

  17. Mitica!
    Tralasciando la solita solfa dello scarso senso di sacrifio per le glorie dell’azienda (che conosco molto bene e mi viene ripetuta anche quando magari ho lavorato solo 3 ore meno di lui…), devo dire che mi piacerebbe fare la stessa cosa. Solo che mio figlio è piccolo e quando io rientro a casa dopo mio marito di solito trovo il bimbo che gioca con i gormiti o che combina qualche "malestro" e lui che legge, guarda la tele o, ultimamente, gioca alla PlayStation come un invasato. Quando non inizia a parlare di lavoro appena mi vede…mi considero molto fortunata. Ho bisogno di un’esorcista?:-)))

  18. 1. Emily sei una grandissima!!!!!!! Spero di riuscire a copiarti quando i miei figli saranno più grandi.
    2. Re Mida mi sembra il socio di mio marito. Con la scusa della paranoia da imprendidur si leva dai piedi un sacco di responsabilità e seccature. Non è giusto.
    2. Corro subito a scaricare Fabio e Fiamma!

    Baci.

    M di MS

  19. posso dire "hai fatto bene"?
    Quando ce vo’…
    fabio e fiamma? non sapevo la trasmissione continuasse, dieci anni fa ero una fan accanita!  Ho un motivo in piu’ per ascoltarla!

  20. Hai fatto benissimo, che comincino ad imparare tutti. E vedi di rifarlo, tanto per non fargli perdere l’abitudine

  21. BEFFY  hai ragione, ma a differenza della vita reale, addirittura da quello che mi racconto io, nella mia testa, qui racconto la verità e se nn è bella nn so che farci…questo è.
    mio marito è capace di grandi cose, grandi stronzate e grandi gesti d’amore…a volte mi sembra di essere sulle montagne russe!

    MADDALENA  la mia spia (figlia grande) dice che il padre era molto perplesso, preoccupato addirittura, ho fatto una cosa talmente fuori dai canoni di madre e moglie perfetta che è ancora sbalestrato oggi…e che muso ahhahaha

    EXTRA  abbiamo le terme anche qui vicino, anche se nn c’è nemmeno paragone, però nn so x che microclima c’era ero fuori ma io avevo il costume ed  avevo addirittura caldo!!!!

    TUTTODOPPIO  nn vorrei sebrare una che se la tira o cose del genere, lo so che a volte sembro paranoica con l’anonimato ma questo è davvero l’unico posto che mi rimane x dire quello che penso….a volte glisso su siuazioni a cui partecipo xkè magari potrei venire riconosciuta, oppure ometto cose di cui mi piacerebbe parlare x nn essere riconosciuta.
    nn è che mi piaccia ma è necessario x continuare ad essere sincera!

    3BIN3A  i premi sono riconoscimenti e mi fanno sempre un immenso piacere! devo aspettare che LVB trni operativa e poi lo metto nel mio blog! (sono una frana col pc!!!)

  22. Vedi, io parlo parlo, poi basta che me ne vada per una settimana senza poterti leggere, e tu agisci. Lo fai apposta?

    (No, perché se lo fai apposta anch’io riparto un’altra volta, eh).

    Brava,

    Mammamsterdam

  23. GRAZ  hai sintetizzato benissimo purtroppo….io dico sempre che con i figli ci vuole dolcezza e fermezza…ma sembra che io e mio marito ce li siamo spartiti, a me la fermezza e a lui la dolcezza!!

    AX76  questa cosa è semplicemente pazzesca, come cavolo hai fatto a riconoscermi? ho dato il mio nome, nn ho detto che ho un blog e tu nn conosci la mia voce….devo meditare un post questa cosa mi lascia assolutamente stupefatta!
    grazie dei complimenti, e come tutte le persone che mi scrivono senza avere un blog mi piacerebbe sapere qualcosa di te, scrivimi ancora!

    che bello PAT, hai avuto un’idea splendida. x me nn è applicabile xkè vedo che sono sempre in emergenza di tempo e quando devo rinunciare a qualcosa x recuperare tempo è sempre a mio discapito, quindi so già che nn riuscirei a mantenere fede al mio pomeriggio di libertà, ma se tu ci riesci te lo invidio molto!

  24. VALKI  con gli uomini ci vogliono i fatti, le parole nn servono a nulla!!!

    grazie LANTERNA devo solo ricordare x la prossima volta che bene mi sono sentita!

    MARILDA….AGH! 4  uomini….cmq hai perfetamente ragione. noi donne discutiamo, ragioniamo, ci facciamo mille pippe mentali e parliamo….con gli uomini nn servono a nulla, bisogna agire senza rabbia e senza urli, altrimenti hai il ciclo o sei la solita donna isterica.
    con calma e serenità, li metti di fronte alle loro stesse parole, e queste terme rimarranno un bel "memento" la prossima volta che mi dice: tu fa quello che ti pare basta che mi lasci lavorare in pace…."

    ELI  grazieeeeeeeee! in effetti se mi sono sentita x qualche minuto (solo un minuto è) in colpa qui mi è passato del tutto.
    mio marito agisce come tutti gli uomini che si sentono in colpa xkè col loro lavoro sanno di dare poco ai figli, e cioè dando cose materiali ( x poi lamentarsi che si sentono padri bancomat!) e quindi nonostante vessimo deciso di nn andare alla fiera, lo ha portato lo stesso ( mi dicono che nn ha fatto giostre ma nn ci credo…), solo la pesca di beneficenza xkè c’era sua sorella che faceva il volontariato li, ( ma che cmq gli ha rifilato uno scolapaste e un spremiagrumi di plastica ahahhaha)

  25. Effettivamente  il mio Venerdì Pomeriggio Libero poi ricade come una mannaia su di me che sono sempre in Zona Rossa con la pulizia della casa, la cucina, il lavoro e la figlia ma ho deciso che anche io conto qualcosa e la mia sanità mentale è spesso messa a dura prova dal mio correre furioso per cui… cerco di mantenere la mia zona franca

  26. Grande!
    Non c’è altro da dire…o si potrebbe parlare per ore del perchè CI portano a questi estremi…
    Comunque hai fatto bene e sei più coraggiosa di me, che spesso l’ho pensato ma non l’ho mai messo in pratica!
    Ciao!

  27. sentita la trasmissione!
    Devo dire che per i fedeli lettori del blog eri abbastanza riconoscibile  (anche se noi abbiamo diritto anche alla versione ilare, e non solo alla versione  incax)
    Sei forte, complimenti!

  28. ahahahah COGNATAMANCATA ti sento spaventata….stai tranquilla nn faccio una strage e nn la fa nemmeno lui, nn ti sentire in colpa, nn hai scatenato niente!

    MAMMATUTTOFARE nn credo proprio che se ne renda conto, anzi, le giustificazioni si sprecano, la fiducia illimitata e senza riscontri reali.
    credo proprio che questo sarà oggetto di discussioni il prossimo viaggio da soli in macchina, mi scoccia rimandare ma odio discutere in casa di queste cose

    SUPERTRI…idem, capita anche a me. e quando erano piccoli lo sclero era maggiore, xkè vederli che mangiano una merendina invece di dargli il piatto preparato mi faceva girare i cd a velocità della luce: lui bello che guarda la tele, il figlio che mangia porcherie e mi dice: aspettavamo te x mangiare! che tradotto significa nn ho nessuna intenzione di preparare la tavola fargli lavare le mani mettere sul piatto quello che è nella pentola…più comodo stare qui sul divano ed aspettarti ma siccome rompeva gli ho dato la prima cosa che ho trovato…..come ti capisco!!!!

    M DI MS  daiiiiiiii basta con ci complimeti almeno tuuuu!!! credo che la scusa del lavoro sia la più gettonata x giustificare mancanze e disinteresse…e pensare che poi il prezzo da pagare è così alto..

    MAMMAOGGILAVORA  io vent’anni fa li registravo xkè nn riuscivo ad ascoltarli…credo di avere ancora le cassette!
    ehm…ascoltali anche venerdi….poi mi dici…

    ZIA CRIS  vedrai che adesso che ho imparato la strada, nn passerà molto tempo prima che ci ritorno! e sono sicura che stavolta il marito si libererà in fretta….

  29. e mantienila PAT mi raccomando, la casa può aspettare, io penso che le cose devono sempre venire dopo le persone. e quindi nn mollare!!!

    DIAMANTE…bel quesito, proprio bello. sono loro che ci portano li o ci arriviamo da sole? xkè nn credo che gli uomini siano sadici maledetti, anzi, propendo più x un menefreghismo cosmico.

    MAMMAOGGILAVORA  sei incredibile. si è vero, la mia voce è sorridente, il timbro è gracchiante xkè parlo tantissimo ma il tono è allegro e spesso rido mentre parlo.
    ma lunedi ero furibonda, ero veramente al limite, avrei voluto gridare tutta la mia frustrazione invece mi sono calmata dopo 2 ore di bagni caldi….però ho scaricato tutto il veleno accumulato in questo periodo, sono felice di averlo fatto altrimenti penso che sarei scoppiata

  30. hai fatto bene ad andare, avrebbe fatto bene tuo marito a portarti alle terme, anche mio marito, come tutti credo, sembra che lavori solo lui, che se non lavora ci moriamo di fame etc…alla fine chi ne paga le conseguenze sono i figli: tu stai nervosa, tuo marito è stanco e figlio piccolo non si comporta come dovrebbe. ho fatto fare l’assicurazione sulla vita a mio marito da quando stà pensando che potrebbe morire è molto più affettuoso e presente con i figli …finchè dura!

  31. Concordo…non è sadismo, troppo impegnativo!!
    E’ puro e semplice menefreghismo!!! Ce l’hanno proprio nel DNA…

  32. Ecco… devo prendere lezioni da te.
    Quando hai tempo???

  33. il prossimo? o lo scorso? se la risposta non deve essere in chiaro passa in PVT…

  34. eccola la parte ilare!
    Stavolta piu’ rilassata, non si sentivano le labbra tese ai lati dalla collera e la voce controllatissima.
    Concreta e pragmatica quanto basta, e piu’ spontanea.
    Devo dire che dai contenuti eri meno riconoscibile, anche se il messaggio si vede che e’ profondamente tuo.
    Confermo la prima e la seconda impressione, sei forte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...