quando siamo una squadra siamo imbattibili

Re Mida odia l’idea di far lavorare i suoi figli: quando lui aveva poco più di 10 anni ha cominciato a lavorare in fabbrica da suo padre: vacanze di natale, vacanze estive….all’inizio lavori semplici ma nel giro di poco davanti a una macchina, come un adulto.
ricorda con orrore le sue estati da ragazzino, ogni anno promosso con voti bellissimi ma dal giorno di fine scuola per lui cominciava l’incubo: 9/10 ore di lavoro, con adulti che lo sfottevano (te si el fio del paron te fasemo s-ciattar – sei il figlio del padrone ti facciamo schiattare) e che gli riservavano i lavori più pesanti, gli scherzi più odiosi, dal topolino dentro la tuta da lavoro alla colla nei guanti. Quando si è schiacciato un dito è rimasto a casa il pomeriggio, il giorno dopo era al suo posto. Lo odiava, odiava suo padre che gli diceva che il suo aiuto era indispensabile, odiava il senso del dovere che gli faceva fare intere estate fradicio di sudore e sporco.
Alle superiori la musica non cambia; lui veniva promosso e i suoi fratelli rimandati: ogni volta che si alzava presto al mattina e vedeva i rimandati nei loro lettini si dava dell’idiota…loro a casa per studiare….

Ieri la bomba esplode in casa: figlio piccolo ci ha preso in giro, ci ha raccontato palle e ha vissuto pericolosamente in questo primo mese di scuola: so che mi aspetta uno scontro micidiale, io sono la cattiva e mio marito il buono, io propongo sempre soluzioni al limite del legale, lui tende sempre a giustificare: so già che la mia soluzione di metterlo a lavorare sarà ostracizzata con tutte le sue forze, mai farà la stessa cosa fatta a lui, non capendo che è una situazione molto diversa.

e invece….Re Mida è proprio deluso. Ha veramente passato il limite: ha visto le corse e la fatica che ho fatto in questo periodo per assicurare la mia presenza in casa ( e gli equilibrismi in ufficio…) e capisce che bisogna essere fermi
se c’è una cosa che non sopporta sono i buoni a nulla, quei fighetti figli di papà abituati a non sudarsi nulla e a dare per scontato tutto.i ragazzi cresciuti indolenti e insolenti, pronti a scaricare le responsabilità dei loro fallimenti sul mondo…pronti a pensare che il mondo gli debba qualcosa…stiamo tirandone su uno così?

quando erano neonati avevamo dei problemi pazzeschi di sonno: entrambi ci hanno fatto dannare il primo anno di vita, poi abbiamo trovato una soluzione e ora sorrido quando sento le amiche dire che di notte c’è un movimento pazzesco di letti, nessuno sa mai dove si addormenterà….ecco, credo che con i figli sia così, quello di cui rimandi la soluzione poi ti casca addosso, sempre.

Figlio piccolo si è visto incastrato, da due genitori che lo guardano incaxxati neri, dove non c’è spazio ne per i piagnistei ne per le crisi di nervi: ieri ha macinato carta oggi pulito i vetri della sala riunioni. 

con mutismo e rassegnazione…marsch! 
Annunci

18 risposte a “quando siamo una squadra siamo imbattibili

  1. Bene! sono proprio contenta che finalmente tuo marito abbia capito e stia affrontando con te la situazione! l’unione fa la forza………nel vostro caso ancora di piu’…..

    buon weekend!
    Eli

  2. vi QUOTO al 100%!!
    BRAVISSIMI!!!
    é cosi’ che si fà!!

    Pure io sempre promosa, ma pure io andavo a lavorare in ditta da mio padre, ho fatto di tutto e di piu’, le pulizie, attaccato fili, fatto il magazziniere, scatolini, ho imparato di tutto e devo dire che poi mi é servito successivamente in molti atri campi, eprché quando sai arrangiarti é un gran bella cosa, aggiustavo qualsiasi tipo di macchinetta dal fax, alla etichettatrice…

    tuo marito ha capito, non é mica stupido, lo farà perché gli fà comodo in alcune situazioni, ma in questo caso siete stati grandi!!

  3. Ma alle elemnetari come andava? Se c’è stato un grosso cambiamento potrebbero esserci altri motivi dietro, magari legati al rapporto con i compagni…
    Alle medie spesso succede che per essere "fighi" non si deve studiare e chi lo fa viene emarginato. Mio figlio in seconda media addirittura cercava di prendere voti non troppo alti per non essere classificato come secchione e sfigato…e come lui altri ragazzini fino a quel momento abbastanza bravi. Abbiamo dovuto parlare con i professori per cercare di mettere fine ad una situazione che iniziava a diventare stressante per tutti e che stava per sfociare in veri e propri atti di bullismo.
    Ciao!

  4. RE Mida battitore libero ed imprevedibile….nel suo caso nn era giustificato visto che il suo dovere scolastico lo faceva e non valeva per i suoi fratelli, ma qui la situazione è davvero all’opposto sono contenta che siate uniti in questo sforzo di raddrizzare il piccolo

  5. Gli insegnamenti sono insegnamenti e tornano sempre utili.
    Per lui erano ingiustificati per tuo figlio no!
    Condivido in pieno, bravi! 3bin3a

  6. siiiii! Cosi’ si fa!
    Mi sa che il punto era proprio quello, mostrarvi uniti per non offrire scappatoie.
    Comunque e’ molto diffuso che i figli tentino di giocare un genitore contro l’altro per "spuntare piu’ diritti"!

  7. La cosa più importante è reggere! Se ora mollate penso che la situazione si aggraverà in futuro. … e la cosa più importante è che Re Mida non molli.
    Comunque attenzione ai compagni che frequenta, lo spirito di emulazione, a questa età è molto forte.
    Lorma

  8. scusa Emily ma non ho capito la storia del dormire.. che soluzione avete trovato voi dopo i primo anno di vita dei iccoli? e secondo te che influsso ha sulla loro vita futura ?
    Beffy2

  9. ELI  finchè dura, mio marito è un mollaccione quando si tratta del figlio!

    ALLE  speriamo! io nn mi fido tanto di queste conversioni, spero solo che cmq rimaniamo uniti! ma sei d’accordo con me che x imparare a fare le cose che hai fatto tu ci vuole un minimo di interesse x quello che fai? a lui nn lo smuovono nemmeno i terremoti!

    no no DIAMANTE  i problemi c’erano ancora all’asilo! lui nn ascoltava la favola e disturbava: i bambini vicino a lui nn seguivano x colpa sua, poi quando l maestre gli facevano ripetere lui sapeva farlo (come aveva ascoltato nn si sa) ma quelli intorno a lui no. un rompipalle fin da piccolo!

    AGRI  appunto…la situazione è cmpletamente diversa, e anche noi lo siamo come genitori! come al solito mio marito mi sorprende…mah!

    3bin3a appunto! nn si deve generalizzare, lavorare come faceva lui era al limite dello schiavismo, io voglio solo che capisca che la giornata deve avere un senso, deve dare qualcosa al mondo!

  10. Bravissimi:-))
    D’altronde il ragazzo è intelligente.
    Scusa per il commento di ieri – non volevo dire che la scuola è "facile" – anch’io ho avuto i miei problemini con alcuni prof ma facendo sport agonistico fin dai 10 anni ho dovuto imparare a organizzarmi per studiare. E il periodo delle medie/primo anno delle superiori non è proprio il massimo:-))
    Buon week-end
    Simo

  11. Vorrei unirmi al coro di consensi ma nutro una sana invidia per le vostre certezze…..il lavoro serve come punizione? o come alternativa allo studio?
    e funziona? non si corre il rischio che trovi molto piu interessante lavare i vetri che studiare la storia visto che richiede meno impegno? mah….spero per te che funzioni ma da mamma vorrei dirti che i figli non sono tutti uguali e che forse la perfezione della sorella maggiore è un peso troppo gravoso per un secondogenito un pò ”estroso”. ciao, Carla01

  12.  certo che mi dai da pensare.
    uno davvero si fa il culo per stare dietro ai figli e poi comunque si ritrova ad afforntare certi problemi. che per carità son oproblemi affrontabili…

    cmq mia madre mi ha sempre detto che noi mamme facciamo SEMPRE la parte delle CATTIVE e che i papà di solito hanno la parte migliore.
    Ma di fregarmene perchè se serve a crescere i figli pazienza. Un giorno ti ringrazieranno!
    IN bocca al lupo e continua così!!!

    wwm

  13. dai Emily spiegami la tua teoria sul dormire… ho la piccola che arriva semrpe nel lettone… significa che fara casino alle medie??…
    Beffy 2

  14. MAMMAOGGILAVORA mio figlio è un mago in quest’arte….

    ehm LORMA…. già. io nn mollo di sicuro, bisogna vedere mio marito. lui pensa sempre a soluzioni più soft, e anche se nn portano a niente lui ci prova sempre

    BEFFY niente di magico, ho utilizzato un sistema trovato in un giornale, forse insieme, dove ti da uno schema da seguire, si tratta di riti e tempistica ma alla fine, devi essere forte e nn cedere, xkè le prime sere piangono disperati. è stata durissima, nn x me che ero esasperata, ma x mio marito che x poco nn mi prendeva a sberle xkè nn gli lasciavo entrare nella camera.
    alla fine in 2 giorni abbiamo risolto il problema della nanna e nn si è più ripresentato nemmeno in cambi di letto, tipo in vacanza o da amici.
    nessuna ripercussione, ma un senso di sicurezza di addormentarsi dovunque e anche senza genitori (nonne, baby sitter, zie, amiche)

    SIMO  nn mi dava l’idea che tu avessi detto nulla da doverti scusare!!!!! cmq hai ragione, lo sport ti aiuta a doverti organizzare…oppure dici che hai finito quando hai ancora un mucchio di cose da fare….

    CARLA  se c’è una cosa che ho imparato è che con i figli nn ci sono certezza, quello che è giustissimo con un figlio è sbagliatissimo con l’altro.
    il problema della sorella in gamba so che esiste, ma nn è che posso ammazzarla, c’è ed è veramente in gamba e lui la adora e ne ha una stima immensa. anche il fatto di avere due genitori in gamba è un problema, lui dice che in questa famiglia di super lui è il genio del male…quindi capisci che il problema mi è chiaro.
    ma io l’ho detto: ho provato di tutto, ma più diventa grande e più sento l’urgenza di trovare una soluzione….mi spaventa l’adolescenza, da morire

  15. Ho letto tutto: in effetti sta proprio esagerando il ragazzo. L’idea di farlo lavorare mi sembra ottima, anche noi da oggi abbiamo cambiato rotta e in casa le mie figlie devono darsi da fare con i alvori domestici.
    Spero che Re Mida ti appoggi di più, anzi dovrebbe proprio smazzarselo un po’ lui da uomo a ometto.
    ciao, spero che vada meglio
    extramamma

  16. Felicissima che ReMida sia stato coinvolto e abbia capito, speriamo che la ragione non gli sparisca quando gli passa l’inc**atura. bravi, non dev’essere facile, ma penso che scoprirsi così spudoaratamente presi in giro sia difficile da accettare.

  17. EXTRAMAMMA  mi sembra di spremere sangue dalle rape…nn cambia atteggiamento è questo che mi preoccupa.
    cmq se lo smazza mio marito, io adesso ho dichiarato bandiera bianca, visto che sa tutto lui

    MAMMATUTTOFARE  presi in giro e anche col sorriso sulle labbra, sapendo che le bugie hanno le gambe piccolissime e che verrà scoperto nel giro di pochi minuti…io questo nn lo capisco proprio.
    basterebbe così poco x nn rovinarsi la vita tutti quanti.
    sono veramente esaurita avrei proprio avuto bisogno di questa vacanza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...