SCRIVERE non sarà mai il suo mestiere

"Mamma senti, non è che non ne ho voglia, ma è davvero un’impresa aiutare mio fratello nei compiti. Prendiamo il testo di ieri: "descrivi un paesaggio che ti è familiare", io gli ho suggerito di descrivere la montagna, il paese di San Martino di Castrozza che conosciamo così bene. sembra facile no? lui scrive: "il paese è bello" io gli dico, dai sforzati, scrivi qualcosa di più. mettici un po’ di calore, allora lui aggiunge: "Il paese è MOLTO bello", io faccio un gran respiro, ti giuro mamma, ho contato fino a venti e gli ho detto di sforzarsi, di scrivere pensando al posto, insomma di scrivere qualcosa di più e lui fa un gran sospiro, e con una faccia da povera vittima cancella il "molto bene" e scrive: "il paese è BELLISSIMO", poi mi dice: "basta adesso, sono sfinito dallo sforzo". Mamma, ti sei sempre chiesta cosa aveva preso da papà, eccoti la risposta, mi sembrava di vedere papà quando deve scrivere un sms……" 

Annunci

16 risposte a “SCRIVERE non sarà mai il suo mestiere

  1. Senti ma io posso conoscere i tuoi figli????
    come si fa a non ridere con due elementi del genere??????
    Sono i miei idoli!!!!

  2. Ma anche saper essere concisi ed essenziali è una dote dello scrittore. Vedrai come vi stuipirà tra qualche anno!

  3. Quoto Valchiria xD
    E poi, “il paese è bellissimo” è un ottimo testo. Se si sta studiando la frase semplice 😛
    Intanto io ho risolto il problema con un tacito accordo: mamma, babbo o qualunque altro essere vivente (ivi compresi cactus o pesciolini rossi) farà vedere i compiti a mia sorella, io intanto le farò vedere inglese e, se proprio devo, ascolterò come legge.
    E così nessuno si deprime xD

  4. i pensieri di mio figlio sono a dir poco telegrafici. Lo capisco, anche a me hanno sempre rimrpoverato di essere un po’ troppo sintetica. in mezzo al baillame di parole inulti che girano, pero’ a me non sembra un cosi’ grave delitto, anzi…
    Posso dirti una cosa? Il rapporto fra me e mia sorella minore si è guastato (e non ti dico la fatica per rifondarlo da adulte) quando mi è stato delegato il compito di seguirla nei compiti…stacci attenta!

  5. se gli avessero chiesto di parlare del videogioco preferito, o di qualcosa che gli piace veramente?
    sono pronta a scommettere che una pagina l’avrebbe tirata su senza problemi…

  6. lo capisco, avevo lo stesso attegiamento io a scuola, ma poi se partivo….chi mi fermava più

  7. magari sarà la matematica

  8. VALKI ultimamente soffro di asfissia acuta nei loro confronti….nn vedo l’ora che partano x le loro vacanze, sono veramente stressanti questi ragazzi!!!

    RENATA voglio proprio vedere!!!! ma ho quasi paura di quello che succederà tra un paio d’anni con questi elementi!

    LAURA hai ragione, anche io sono stata una sorella maggiore seguita dalla minore xkè avevo poca voglia di studiare e spesso ce le siamo date di santa ragione. infatti mio figlio fa i compiti con una ragazza che però x questa settimana è in ferie e allora ho chiesto a sua sorella di leggergli il tema…ma nn lo farò più!

  9. no no MAMMAOGGILAVORA ti assicuro che è lo stesso. i titoli dei temi sono veramente facili e semplici, chiunque potrebbe scriverci due righe ma se nn accende il cervello c’è poco da fare!

  10. in grammatica com’è? perchè altrimenti li possiamo “unire” …Prince ci mette le descrizioni e la fantasia ed il tuo piccolo la corretta forma grammaticale che qui latita un pochino

    ^__*

  11. tipico degli uomini…sintetici e telegrafici, credo sia normale, mica si dice sempre che le sonne siano analitiche e gli uomini sintetici? alla fine è una dote anche quella, magari non va a nozze coi temi…però serve anche quello…
    ciao! scarlett

  12. HA!!!

    Mi fai pensare di quando andammo in pieno inverno in costa azzurra e traghettammo sulle Isole Lerin. Il bartender versione scuola elementare doveva fare un tema descrivendo ‘in modo allegro e spiritoso’ come aveva trascorso il we.

    Io lo spronai dicendo che in fondo aveva un we speciale da raccontare ed il compito sarebbe stato più facile.

    Lui scrisse qualcosa del tipo “siamo andati al mare, abbiamo preso la barca, siamo andati su un’isola, siamo tornati indietro”.

    Giuro. NOn esagero.

    Oggi, versione 24enne, parla come una mitragliatrice ed ha ambizioni di scrittura ….

    /graz

  13. mamma mia, mi ricorda terribilmente il mio primogenito… con lui siamo ancora ai pensierini, ma già l’atteggiamento è questo!!!!
    aiuto!
    Monica

  14. ZIA CRIS ci spero proprio. anche xkè scrivere è terapeutico, ti aiuta a chiarirti le idee, a lasciare traccia di quello he pensi e vedre come sei cambiata.
    lo spero proprio anche se da quello che vedo nn credo proprio!

    JARDIGNO mi sa di no, anche se i conti su quello che guadagna quando lavora x me, quanto avanza dedotto il giochino elettronico che si è preso, diviso la pazienza che ho a sentirlo calcolare….ecco, questi conti li sa fare bene!

    AGRI se chiudiamo un occhio sulle h mancanti oppure eccessive si va di meraviglia, ma qui tieni presente che tutti i bambini parlano dialetto come lingua madre, quindi uno che parla italiano scrive x forza in italiano corretto!

  15. ISIDE infatti lui dice che va al sodo e nn si perde in chiacchiere!!!!!

    GRAZ ci credo xkè mio figlio avrebbe scritto lo stesso…ma non da solo, dopo molti incitamenti e suggerimenti. gli ho detto di tenere un diario, mi ha guardato e ha detto: nn so cosa scrivere!!!!!!!

    MINICA allora mi sa che butta uguale del mio. soggetto predicato e complemento. punto a capo….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...