l’ora del silenzio

forse non tutti sanno che…in campeggio c’è l’orario di silenzio; dalle 13.30 alle 15.30 e durante le ore notturne non si possono fare rumori molesti, alzare il volume della radio o televisione, circolare con le auto: I bambini devono giocare tranquilli altrimenti in spiaggia, insieme all’animazione: insomma, il riposo è sacro e va tutelato.

sono assolutamente d’accordo.

lo ero quando i miei figli dormivano al pomeriggio (unici momenti di pausa anche per me) e lo sono ancora oggi che i miei figli non dormono più: è comunque una regola della nostra famiglia evitare i rumori molesti in campeggio, la vicinanza forzata con altri esseri umani ci costringe tutti a moderare i toni e abbassare il volume dello stereo. A casa si può "sberegare" finche si vuole, ma in campeggio ci vuole educazione.

ma Re Mida a volte esagera

siamo appena arrivati e lui monta la veranda della roulotte a tempo di record ( finchè io e figlia grande ci facciamo una docca per intenderci) perchè tra poco inizia l’ora di silenzio e non vuole fare baccano…..(????) ma arriva un amico dell’anno scorso, anche l’orso che è in lui è costretto a salutare e a fermarsi un attimo e si scivola nell’orario di silenzio.

ora deve decidere se mollare un lavoro a metà ( che odia) o fare baccano durante l’ora del silenzio (inammissibile). un bel dilemma

inutile fargli notare che intorno abbiamo solo una roulotte vuota di tedeschi, che presumibilmente essendo crucchi saranno al sole cocente in spiaggia: niente da fare, la regola del silenzio va rispettata

allora mi chiede una presina: gli do quelle ricamate da me medesima, (ho scritto camper su tutta l’attrezzatura da vacanza) e dopo un po’ vedo che comincia a battere sui picchetti: il rumore è attutito, con una buona dose di scotch ha avvolto la mia preziosa presina ricamata al suo martello…vorrei piangere, ma poi mi ricordo che sono famosa per il mio sereno distacco dalle cose materiali…certo che quando me la ridà distrutta vorrei piangere….e vabbè

quando ha finito il lavoro arrivano i vicini crucchi: sono andati a fare un giro in bicicletta: padre, madre 4 figli e nonna: arrivano berciando, tirandosi addosso di tutto, ridono, urlano e si danno mazzate: il crucco si sa, è rispettosissimo a casa sua, ma quando arriva in italia si adegua al colore locale (dice) e quindi diventa più burino che mai. insomma, un macello.

il grande tenta di fare amicizia con figlia grande ( il piccolo è a un campo scout) ma quando in inglese comincia la solita tirata degli italiani maleducati e arretrati lei cortesemente sorride e si ritira nei suoi alloggi ( si barrica in roulotte)

alle 6.30 di mattina l’allegra famiglia crucca si sveglia e comincia a berciare in teutonico, alla faccia dell’orario del silenzio: nei loro campeggi ti sbattono fuori per molto meno, ma si sa, qui in italia….

tra due giorni torno per fermarmi 3 settimane, se li ho ancora come vicini credo che sedurrò mio marito per cambiare posto….l’ora del silenzio è sacra, soprattutto alla mattina, sgrunt!

Annunci

13 risposte a “l’ora del silenzio

  1. Bel post che mi ha fatto tornare alla mente lontane vacanze in campeggio.
    L’ora del silenzio era rigida nei camping italiani, in Sardegna, in Toscana, in Calabria, ad Isola di Capo Rizzuto, dove addirittura veniva tolta l’acqua nella zona del lavaggio piatti dalle 14.00 alle 16.00.
    Maggiore elasticità, invece, in Jugoslavia…
    Il rispetto degli altri è comunque basilare, perché una vacanza possa essere rilassante e piacevole….

  2. in germania è rigidissima CAUTE mi ricordo una volta che mia figlia è caduta e ha sbattuto la testa, io stavo ancora pulendole la faccia dalla terra e sono venuti in 3 a dirmi di fare silenzio….ma sei stata a isola di capo rizzuto??? ma nn dirmi che conosci il camping naturista!

  3. Ciao cara,
    ho dato una sbirciatina al tuo blog per verificare se , come immaginavo, tu fossi al mare.
    Negli anni 60 a Lignano da bimba assistevo alle cene/abbuffate dei tedeschi dalla minuscola terrazza del minuscolo appartamento che i miei potevano permettersi. Dall’attigua gelateria saliva sempre qualche coro di ragazzini (i più odiati perchè il gelato ce lo sognavamo) che nei nostri confronti canticchiavano in maniera ossessiva: Italiaaaaaaaaaaaani, spaghetti e mandoliiiino.
    Noi li lasciavamo fare guardandoli così si gasavano di più.. poi 1-2- 3 partiva il nostro coro: un’unica mostruosa parolaccia in tedesco.
    Solitamente gli prendeva il coccolone con tanto di occhi sgranati e bocca aperta allo stupore più assoluto.
    I più divertiti erano i loro genitori che, contrariamente a quel che avrebbero fatto i miei, finivano piegati dalle risate.
    Ho sempre amato i tedeschi, grandi e piccoli, c’era sempre da imparare.
    Tua figlia è troppo educata, basta mettere dei paletti e i tedeschi rientrano nello schema.
    Baci
    dani

  4. Concordo con Dani, bisogna rimetterli a posto, assolutamente. Anche perchè loro sono abituati a regole ben precise ed evidenti ed in mancanza si allargano tanticchia, se però gli si ricorda – teutonicamente – che le regole anche se non parrebbe ci sono ritornano su terreni a loro più consoni.

    Dopodichè sempre tedeschi rimangono, eh!!!

    Nelle spiagge olandesi, per dire, se c’è qualcuno che fa quella sgradevole caciara cafona e sbracata puoi star tranquillo che sono tedeschi.

    /graz

  5. Mi sa che in campeggio non li posso portare i miei due. L’ora del silenzio la rispettano ma hanno un fuso diverso da quello italico.
    renata

  6. amo queste regole, amo le ore del silenzio, specialmente se vengono rispettate, noi le applichiamo anche a casa, dalle 14 alle 16 è sacro, con la scusa della Tata si dorme e dalle 23 fino alle 7 di mattino. Hai provato a fare la faccia cattiva?

  7. oh sì l’ora del silenzio è meravigliosa…ed ai ragione alcuni stranieri sono peggio di alcuni italiani, loro i lord nordici ci guardano sempre con superiorità che se guardassero in casa loro avrebbero poco da sentirsi superiori

  8. Tetesco mangiapataten, torna in Cermania…

  9. Eh eh, io sono come tuo marito: piuttosto mi impicco, ma detesto trasgredire determinate regole e passare così dalla parte del torto (nella mia testa).
    Per esempio, ho dei vicini rumorosi e cafoni, ma mai mi metterei a berciare come loro alle 2 di notte (di giorno feriale, perdipiù), perché significherebbe abbassarmi al loro livello.
    Per fortuna pare stiano per traslocare 😉

  10. L’ora del silenzio o l’ora del coprifuoco?

    baci extramamma

  11. DANI mi immagin quel pezzo di uomo di tuo fratello che insulta i crucchi dall’alto del vostro terrazzino….brividi eheheheheh
    ti aspetto al mare, quando vuoi. finiranno anche queste dichiarazioni!

    ahahaha GRAZ x fortuna credevo che dicessi che erano gli italiani!!! ma xkè a casa loro sono così rispettosi????

    RENATA basta portarli in spiaggia, o in pineta. li possono scatenrsi quanto vogliono….io mi sono fatta tante di quelle camminate col passeggino x farli addormentare….

    ZIA CRIS anche noi le applichiamo a casa, l’ora del silenzio è sacra davvero! no, nn ho fatto facce cattice, la mia speranza è che se ne siano ripartiti. vedrò stasera, quando torno su

    AGRI i tedeschi in modo particolare, ci considerano sempre i fratelli scapestrati e caciaroni, forse è x quello che nn ci vogliono vendere l’opel ehehehe

    DIAMANTE ahahahah bella questa! meglio nn suggerirla ai miei figli!

    LANTERNA io invece mi sento libera di fare altrettanto, l’educazione è il rispetto di regole condivise, ma se nn sono condivise….

    EXTRAMAMMA bella questa definizione!

  12. via via, questi vicini proprio sono degli scocciatori mannaggia…

  13. VALE sono andati via x fortuna!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...