il cappello fa la strega

forse l’abito non farà il monaco, ma vi assicuro che un cappello da strega fa la strega

ho sempre odiato gli ombrelli: li perdo dappertutto, mi impicciano in mano, quando li chiudo mi bagno, in macchina rompono, se c’è vento si piegano e quando cammino di fretta ho sempre paura di cecchinare un occhio ai passanti.

e così per anni ho comprato solo giacche col cappuccio, da tirar su quando piove, ma spesso molto inefficaci

finchè non ho scoperto lui: bello e impettito sul manichino della vetrine, nero e lucido, foderato in pile…il mio cappello da strega.

la mia natura sparagnina è stata messa da parte in un attimo, sono entrata di volata e l’ho comprato subito: non l’ho fatto nemmeno mettere in borsa, calcato in testa anche se non pioveva

e la mia famiglia ha subito non apprezzato la cosa: occhiate di imbarazzo, sguardi perplessi, tentativi di nasconderlo….ma quando minacciavo di ricomprarlo saltava fuori…..

stamattina accompagno il piccolo a scuola perchè piove: lo vedo titubante, quasi imabarazzato, poi mi chiede cauto: "si ma prendiamo un ombrello vero? non ti metti il tuo cappello?"

ieri trascino Re Mida nel negozio di elettrodomestici perchè la lavatrice ha esalato l’ultimo respiro: ovviamente posso decidere da sola la spesa ma se non gli chiedo di accompagnarmi criticherà l’acquisto in secula seculorum. Mi conviene chiedere con tono petulante l’aiuto del suo "apporto tecnico" che poi non darà perchè dopo pochi minuti che osserva le lavatrici mi sguiscia via a vedere i televisori al plasma: ma l’importante è che sia venuto con me, così potrà dire con aria tronfia:"per fortuna c’ero io altrimenti lei non si decideva a comprar nulla, ah le donne, quando c’è un motore non capiscono niente….(sé!)"

e anche lui al momento di scndere dalla macchina mi dice titubante: "ho l’ombrello, vieni qui sotto…e togliti quel cappello!"

insomma, allora diciamolo che la mia famiglia non fa una piega se giro con le treccine come pippi calzelunghe, se indosso pantaloni colorati con i papaveri, gonne a balze come le zingare, mantelle di lana stile peruviana…..ma va in crisi se mi vesto da strega……

beh a me il cappello piace.

tremate, tremate le streghe son tornate

Annunci

22 risposte a “il cappello fa la strega

  1. Ma perchè in fondo un po’ streghette nell’anima lo siamo un po’… e quel cappellone ci fa riconoscere. Mi associo all’odio per gli ombrelli. Io di solito .. mi bagno.

  2. scusa sono lapatrizia, l’utente anonima qui sopra. Uffa aprirò un blog copia qui… non mi va di essere anonima!

  3. ok adesso esisto anche qui
    a risentirci a presto
    lapatrizia

  4. Anch’io da anni vado di cappello antipioggia (col passeggino è l’unica soluzione).
    La famiglia sembra apprezzare, ma non riesco a liberarmi del sospetto che mi prendano in giro!!

  5. io voto senz’altro a favore del tuo cappello… ma anche dei telefonini ipertecnologici, dei laptop ultraleggeri, degli hard-disk esterni con funzione media-center che quasi quasi anche una lavatrice andrebbe bene… 😉

  6. che dire.
    il cappello è il cappello.
    comodo se impedisce l’uso di un ombrello.
    è un cappello che mi è già simpatico.
    ciao

  7. ahahah grazie PATRIZIA e grazie di aver messo un blog di riferimento! anche io prima mi bagnavo…ma adesso nn più!

    MAMMA3D te lo dico io: si, ti prendono in giro. nessuno mi ha mai detto il contrario…sigh!!!

    grazie DESIAN il tuo conforto è ineguagliabile….ehm, metà delle cose che hai detto nn so nemmeno se esistono davvero…

    PONTI grazie! mi sa che questa frase,con tanto di rima, diventerà la mia risposta alle prese in giro della mia famiglia!

  8. allora io che andavo in giro con quello di lana quando faceva freddo? mia figlia mi evitava come un’appestata, le mamme fuori da scuola mi prendervano in giro ed io me ne fregavo…
    ma ne ho per la pioggia, per il sole, eleganti e streganti… compresi i vari da golf…
    il cappello é bellissimo e se ti paice mettitelo!! 🙂

  9. E’ da un pò che ti leggo, ma questo è il primo commento.

    Mi sono ritrovata in molte tue situazioni famigliari.

    Se ripenso alla situazione scuola della figlia grande poi….mi viene l’orticaria!

    Ma questo non è il mio spazio e non voglio intasarlo.
    🙂

  10. siiiiiiii ALLE io avevo un berretto di lana tutto colorato con le orecchie…sigh me lo nascondevano dappertutto!!
    ma che ha la gente contro i cappelli??
    adesso l’ultima novià è un basco tutto colorato che porto a sghimbescio…mi mette allegria!! mio figlio l’ha usato x pulire il cruscotto….sgrunt!

    LUVI sono felice di sentirti, anche io ti leggo e commento.
    dimmi le tue esperienze con la scuola, mi muovo in un terreno difficile e l’esperienza degli altri è importante, anche xkè se nn sai cosa fare rischi l’immobilismo.
    a presto!

  11. Ma una fotina di Emily con le trecce, la gonna con le balze e il cappello da strega, nooo?
    ;)))
    (Io mi bagno, ma non ho mai visto un cappello da strega in nessuna vetrina, altrimenti non avrei resistito!!)

  12. mah, io non capisco. Causa sinusite e clima infame porto cappelli da quando ho 14 anni, ne ho fatto un marchio di fabbrica, che ho persino un paio modello regina per le grandi occasioni, che non ci entro in macchina e posso solo dire;

    fai bene, cappelli forever.

  13. LGO io l’ho trovato in montagna, la settimana scorsa l’ho preso anche x la mia collaboratrice che l’ha perso ad una fiera e che nn poteva farne a meno! in facebook ho messo qualche foto delle vacanze…e sono tutte così, treccine comprese…aghhhh nn me ne ero resa conto,,,,bella roba!

    MAMMAMSTERDAM nn riesco ad immaginare un cappello che nn entra nemmeno in macchina,….la mia famiglia l’avrebbe già incenerito!
    cmq hai ragione, cappelli forever!!!

  14. Io uso il cappello come te, ho una vecchia cloche di velluto nero, ormai informe e un po’ allargata che mi calo sugli occhi, non mi interessa di quello che pensano gli altri, basta non dover usare l’ombrello

  15. siiiiiii ZIA CRIS come ti capisco!!! ben calata sugli occhi, un po’ informe…basta nn usare l’ombrello!!
    ma che bello trovare un sacco di gente come me…è consolante!

  16. veramente indossi pantaloni con papaveri, gonne a balze e mantelle peruviane? e le treccine?
    in veneto, in provincia, al paesello…ma tu sei una vera rarità, una grande sorpresa, trooopo forte.
    adesso sarà meglio che lasci stare di scandagliare la tua vita e i tuoi pensieri (a volte mi sento un po’ guardona ma ho sempre amato buttare l’occhio dentro le finestre delle case, in più ti/vi vivo come personaggi di un romanzo) .
    Emily se ti rompo fammelo capire, ciao e grazie di tutto
    mannu

  17. ehm MANNU, solo e rigorosamente in vacanza!!! nela realtà quotidiana vesto tailleur tacchi e trucco da manager, sono una dolce signora di mezza età che lavora nella propria azienda…..ma quando salgo in camper…tiro fuori i miei completi da hippy!!!!

  18. p.s xkè pensi di rompere? mi piacerebbe sapere qualcosa di più di te, altrimenti mi sembra di essere come quelle donne allucinanti che quando le incontri ti attaccano bottoni interminabili sulla loro vita e nn ti chiedono nemmeno come stai….hai un blog?

  19. macché blog, niente, ho cominciato commentando le ricette di mia sorella Natalia e adesso sono una perfetta blog-addict (inglese eheh)
    sarò normale?boh
    Per fortuna qui girano idee e non ingredienti, a forza di provare ricette ho messo su un cu—
    Il vostro (le blog-girl) è il mondo delle meraviglie: fra l’anonimato, i soprannomi, le faccette e le figurine…dove sono? esistete veramente? avete tutte la mia età? sto parlando su un pozzo magico? Sei la luna?
    Se fosse ancora vivo Fellini farebbe un po’ di chiarezza…io qui ho mio marito, che mi ricorda molto il tuo, imprenditore sfinito spalmato sul divano, sarà meglio che spenga il pc e mi appropinqui…ciao bella-sul-camper-in-tenuta-figlia-dei-fiori
    mannu

  20. miomarito invece di spalmarsi sul divano ha deciso di discutere con me un milione di decisioni da prendere, giusto xkè stasera c’era C.S.I. e io volevo ascoltare, si è pure offeso quando gli ho detto di stare zitto….
    noi ci troviamo alla mostra del libro a torino, ci vieni anche tu?

  21. mmmm, mai andata.

  22. nemmeno io, ma nn vedo l’ora. come andare ina fabbrica di cioccolato eheheheh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...