ogni tanto una buona idea

ieri al paesello sono andata all’inaugurazione di un negozio di elettrodomestici che già conosco, ma che ha aggiunto un nuovo servizio: detersivi alla spina, di ottima qualità ad un prezzo contenuto (in media si risparmia il 40%) e riutilizzando i contenitori si evita di buttare una montagna di plastica.

il gestore mi dice che sono i comuni che promuovono queste iniziative, per diminuire le immondizie del comune: io le trovo iniziative intelligenti, perchè fanno risparmiare soldi e immondizia….da 2 anni c’è il distributore del latte, e sono 2 anni che riutilizzo sempre i solito 3 contenitori di vetro.

oggi ho provato i vari detersivi e li ho trovati ottimi (anche se un mio amico imprenditore in questo campo continua a ripetermi che sono tutti uguali, ormai la legge stabilisce le dosi e i componenti, possono giocarsela solo sulle profumazioni….mah!)

ma ci voleva la crisi per avere queste idee????

Annunci

11 risposte a “ogni tanto una buona idea

  1. “i comuni promuovono le iniziative per avere meno rifiuti”…beh il “mio” comune ha deciso di non fare la differenziata porta a porta (solo mega cassoni) perchè non gli conviene…quindi penso che i prodotti alla spina qui non si vedranno per un bel po’…

  2. qui sono 15 anni che c’è il porta a porta, un po’ difficile abituarsi ma poi come al solito tutto diventa routine
    c’è solo mio marito che gira col pezzo di carta in mano e nn ha ancora capito dove metterlo ( e allora lo lascia sopra la tavola oppure dentro il lavandino…)
    io di rifiuti ne produco sempre meno perchè riciclo in continuazione la plastica, bevo l’acqua del rubinetto (abbiamo la stessa fonte dell’acqua vera…) e quasi tutto l’umido finisce nella ciotola del cane.
    ma sono sicura che si può fare di meglio!

  3. qui niente di tutto cio’, ma in Biella abbiamo la differenziata, per fortuna mi ricordano sempre gli altri come funziona perché io me ne dimentico sempre, ma trovo che sia una cosa bellissima, oltre che utile ed ecologica, bravo il tuo comune, mi piace molto questa iniziativa!! 🙂

  4. meglio tardi che mai! in Trentino nella rete dei negozi Coop i detersivi sono venduti alla spina già da un paio di anni. la qualità dei prodotti è ottima e si risparmia in termini economici e ambientali.

  5. io ho preso coscienza del problema dell’immondizia proprio quando sono venuta in marocco ALLE. vedendo le spiaggie e il deserto invaso dalla plastica. Qui nn siamo più abituati a vedere tutta quella immondizia che rotola al vento, e pensi che nn è così che vuoi vedre il mondo dove vivi. cmq consolati, qui da noi ormai sono 15 anni che c’è la differenziata, e quando mio marito sta da solo a casa butta tutto nello stesso sacchetto e porta in ufficio che deve differenziare solo la carta!!

    lo so CORR ma dal nosto coop nn c’è questo servizio. una volta, parlo di parecchi anni fa, ci aveva pensato l’iper ma davanti ai distributori c’era il pandemonio di detersivo sparso ed era pericoloso perchè si scivolava, alla fine l’hanno tolto. in questo caso nn puoi fare self service, ma c’è il personale addetto, però credo che funzionerà bene. speriamo!

  6. Ne scrivevo da Lisa2007 un paio di giorni fa, vicino a casa nostra hanno messo un negozietto di detersivi che garantiscono di essere 100% biodegradabili. Funzionano a ricarica e mi sembra vadano più che bene Il punto è che costano almeno il doppio degli altri e sarà pur vero che se ne usa pochissimo perchè sono concentrati ma io continuo a chiedermi se ne valga davvero la pena e, soprattutto se l’extra costo e’ giustificato!

    /graz

  7. ma GRAZ questi nn sono bidegradabili, lo scopo che si prefiggono questi negozi è di ridurre la plastica in circolazione e di costare meno xkè manca l’imballo e la pubblicità.
    ci sono anche quelli concentrati ma io nn li uso, preferisco diluire quelli che ho

  8. Io li cerco da tempo… li avevano all’Iper della mia città (Udine, nord est ancora più a est), ma nell’ultima ristrutturazione hanno eliminato quest’area purtroppo!

    A proposito, ti leggo sempre e approvo in pieno tutto! Continua così!

  9. grazie dell’appoggio, ma nn riesco proprio ad immaginare qualcuno che approva sempre quello che dico…a volte sono proprio assurda!
    mi dicono che stanno nascendo un po’ dappertutto, questa che dico io è una catena che si chiama “mille bolle blu” vedrai che arriveranno anche a udine (splendida città tra l’altro….)

  10. Le idee intelligenti ci sono, e anche da tempo…. credo che la crisi abbia dato loro la spinta per essere messe in pratica.
    Io mi sono accorta che la frutta e la verdura comincia ad avere una dimensione “umana” (le mele un po’ meno grosse dei cocomeri, finalmente!)…
    Chissà… magari tra qualche stento e un po’ di parsimonia riusciremo a diventare anche più “consapevoli”.
    Cassandra

  11. hai ragione Cassandra, la crisi ha smosso le idee che prima c’erano ma nessuno aveva convenienza ad attuare.
    la frutta e verdura che viene dal cile è un’insulto alla nostra terra che produce tutto, e ci voleva il petrolio alle stelle x coniare i km zero…
    di solito le crisi generano opportunità: speriamo che sia così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...